Categoria | Iphone

Apple, Google e IBM contro il sistema cinese che non protegge le proprietà intellettuali

Un trade group che rappresenta delle importanti aziende tecnologiche degli Stati Uniti, tra le quali Apple, Google e IBM, ha criticato formalmente i regolamenti cinesi in materia di protezione delle proprietà intellettuali.

Durante la International Trade Commission, i rappresentanti di questo importante gruppo hanno affermato che le regole vigenti in Cina aiutano e facilitano il furto delle proprietà intellettuali.

Erin Ennis, vice-presidente del Consiglio degli affari USA-Cina, ha dichiarato che le regolamentazioni cinesi per gli investimenti esteri richiedono ad alcune società di trasferire le proprietà intellettuali delle varie tecnologie ad entità del paese. Queste regole vengono spesso applicate come condizioni necessaria per fare affari in Cina e portano ad una serie di “oneri irragionevoli e discriminatori” alle imprese americane.  Secondo Ennis, tali requisiti di trasferimento rappresentano una “preoccupazione elevata delle aziende americane che operano nei settori chiave, dato che spesso devono fare delle scelte complicate sulla gestione di un compromesso tra la condivisione di una tecnologia e l’accesso alla seconda economia più grande del mondo“.

Ad oggi, circa un terzo delle aziende americane ha ricevuto la richiesta di trasferire le relative tecnologie a realtà cinesi, in conformità con le leggi locali.

Ennis, e il gruppo formato anche da Apple, Google e Microsoft, chiedono quindi al governo cinese di rivedere queste norme per facilitare e aumentare gli affari con le più importanti imprese degli Stati Uniti.

Link all’articolo originale: Apple, Google e IBM contro il sistema cinese che non protegge le proprietà intellettuali

Continua la lettura dell’articolo su Iphone Italia

   

ATTENZIONE:

Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità e NON rappresenta quindi una testata giornalistica. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Tutti gli articoli di questo sito vengono pubblicati automaticamente tramite aggregazione di feed RSS, pertanto per qualsiasi questione legata ad essi si rimanda completamente al sito della fonte. Il webmaster non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Ogni lettore deve considerarsi responsabile e autonomo per i rischi legati all'uso che fa delle informazioni contenute in queste pagine. Gli articoli proposti hanno come unico scopo quello di fornire informazioni.Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di avvisare tramite la sezione contatti per la loro immediata rimozione.


Leave a Reply

110 queries in 0,650 seconds.