Tag Archive | "utente"

Apple brevetta un sistema che permette di saltare spot commerciali o altri contenuti indesiderati


Tra i moltissimi brevetti che l’azienda di Cupertino presenta quotidianamente, AppleInsider ha scoperto un nuovo interessante sistema che permetterebbe all’utente di saltare spot commerciali o altri contenuti indesiderati colmando il l’intervallo di tempo con altri contenuti precedentemente registrati.

Più volte vi abbiamo parlato della possibilità che Apple producesse una iTV in grado, secondo molti, di rivoluzionare il mercato della televisione. A sostegno di tale ipotesi in questi giorni AppleInsider ha scoperto un nuovo brevetto recentemente registrato da parte dell’azienda di Cupertino in cui viene presentato un sistema che permetta di evitare spot commerciali o altri contenuti indesiderati. Una parte della tecnologia presentata potrebbe anche essere applicata semplicemente all’iPhone.

Il brevetto No. 8.249.497, intitolato “passaggio senza soluzione di continuità tra i media radiofonici e locali”, descrive un sistema tramite il quale il dispositivo mobile passa in maniera completamente automatica dai contenuti trasmessi a quelli memorizzati sul device. Il tutto risulterebbe essere utile per evitare determinati contenuti multimediali trasmessi da radio o TV avviando video o quant’altro di presente nella memoria del dispositivo in questione.

Nel brevetto leggiamo che:

L’utente, tuttavia, potrebbe non essere interessato ad ogni contenuto fornito da una qualsiasi emittente. Ad esempio, un utente potrebbe non voler ascoltare una particolare canzone trasmessa da una stazione radio, un ospite in studio, un contenuto pubblicitario e molto altro. Siccome l’utente non ha la possibilità di controllare il flusso di trasmissione, l’unica cosa possibile è cambiare canale o riprodurre elementi da altri supporti.

Sfruttando i medatati del tipo RDS (Radio Data System), ovvero elenchi di dati che permettono di identificare i programmi trasmessi a determinati orari, il sistema è in grado di “determinare quando un particolare contenuto, di non interesse per l’utente finale, viene trasmesso”. Nel momento in cui viene rilevato che il programma sta per andare in onda, il dispositivo riproduce automaticamente contenuti salvati nella propria memoria sino a quando l’evento indesiderato non sarà terminato. Tra le varie funzionalità del software esiste la possibilità di riconoscere un particolare programma da evitare semplicemente ascoltando l’audio, il funzionamento è simile ai software per iOS Shazam o IntoNow.

Per impostare le preferenze l’utente non dovrà compilare un apposito modulo o scorrere lunghissimi elenchi di contenuti, ma il sistema sarà in grado di immagazzinare le informazioni che, volta per volta, l’utente inserirà. Nello specifico potrebbe essere integrato un pulsante in stile “Mi piace” o “non mi piace” tramite il quale sarà possibile conoscere le reali preferenze dell’utente. Parallelamente, in un’altra versione dello stesso software, il dispositivo è in grado di tracciare le abitudini del consumatore ed ipotizzare quali siano i contenuti da lui preferiti. I metadati in questione possono essere anche semplici elementi multimediali, come artisti, canzoni, generi e molto altro.

[via]


Continua la lettura dell’articolo su Iphone Italia

Posted in IphoneComments (0)

iPhoneItalia Quick Review: iSpeaker Lite, Le Sai Tutte e Voice Shopping List Italian


Con questa rubrica iPhoneitalia vuole proporvi alcune brevi recensioni delle applicazioni uscite recentemente su App Store. In questo caso vi parleremo di iSpeaker Lite, un sintetizzatore vocale capace di leggere qualsiasi testo scritto in varie lingue, Le Sai Tutte, un gioco a quiz con domande di cultura generale e Voice Shopping List Italian, l’app che consente di annotare la lista della spesa utilizzando la propria voce.

  • iSpeaker Lite
iSpeaker Lite (AppStore Link)
iSpeaker LiteFrancesco De SimoneCategoria: Utility

iSpeaker Lite è la versione gratuita dell’omonima app a pagamento di cui vi abbiamo parlato qui. Per chi non lo sapesse, iSpeaker è un sintetizzatore vocale capace di leggere qualsiasi testo nelle seguenti lingue: italiano, inglese, francese, tedesco, spagnolo, portoghese, turco, danese e finlandese. L’app, quindi, può rivelarsi utile sia per imparare a pronunciare parole in lingua straniera, sia per ascoltare articoli o semplificare la comunicazione alle persone che soffrono di mutismo. Per utilizzare iSpeaker Lite è sufficiente scrivere o incollare il testo che si desidera venga letto e premere il tasto “Speak!“. Volendo è possibile scegliere se questo debba essere pronunciato con una voce femminile o maschile.

iSpeaker Lite è disponibile gratuitamente su App Store.

  • Le Sai Tutte
Le sai tutte (AppStore Link)
Le sai tutteSamuele De CosmisCategoria: Giochi

Le Sai Tutte è un gioco a quiz con domande di cultura generale giocabile utilizzando due diverse modalità: quella standard, che non necessita di connessione ad internet e quella online, con domande fotografiche. Per rendere sempre divertente il gioco ed evitare che vengano proposte domande già affrontate, l’app prevede la possibilità di aggiornare settimanalmente e gratuitamente il relativo database, utilizzando l’apposito pulsante “aggiorna”, posto in alto a sinistra della vista. Lo scopo del gioco è quello di mettere alla prova la propria conoscenza tentando di dare la risposta corretta alle domande che verranno proposte. In un tempo limitato, quindi, occorrerà individuare la risposta corretta tra le 4 possibili che saranno presentate dall’applicazione. Vincerà chi riuscirà a raggiungere il punteggio più alto per salire di posizione in classifica, oppure superare quello raggiunto dai propri amici durante divertenti sfide. Il punteggio che sarà attribuito per ogni risposta esatta terrà conto del tempo impiegato; in particolare, per ogni risposta corretta verranno moltiplicati i secondi disponibili per rispondere alle domande successive, mentre per ogni risposta errata verranno sottratti dei punti e secondi. Infine, dal punto di vista “social”, troviamo la possibilità di condivisione su Facebook e Twitter.

Le Sai Tutte è disponibile su App Store per 0,79 euro. 

  • Voice Shopping List Italian
Voice Shopping List - Italian (AppStore Link)
Voice Shopping List – ItalianMaria MazzaraCategoria: Utility

Voice Shopping List Italian (attualmente in offerta promozionale solo per il periodo estivo) è un’app progettata per consentire agli utenti di annotare la propria lista della spesa senza dover utilizzare la tastiera e ricorrendo, invece, alla propria voce. A volte, infatti, scrivere la lista della spesa può essere una perdita di tempo, specialmente nel caso in cui si debbano inserire molti prodotti da acquistare e proprio per ovviare a questo problema è stata sviluppata Voice Shopping List. L’app, utilizzando il riconoscitore vocale  italiano basato su “iSpeech®”, consente, quindi, di compilare la lista della spesa utilizzando la voce. A tal fine dispone di un catalogo in italiano completamente personalizzabile e consente all’utente di effettuare ricerche al suo interno, salvare più liste e riutilizzare quelle già salvate. Inoltre, una volta creata una lista della spesa è possibile condividerla via email o importare quelle create da altri utenti. Per ciascun prodotto già inserito nel catalogo iniziale è disponibile la relativa immagine, mentre per quelli ulteriori che dovessero essere aggiunti dall’utente potrà essere associata un’immagine da acquisire direttamente dalla fotocamera del dispositivo o dalla galleria immagini. Per ciascun oggetto inserito in lista, è poi possibile specificare le quantità o i numeri da acquistare. Per finire, è possibile contrassegnare un oggetto come “fatto/da fare” oppure cancellarlo in modo intuitivo.

Voice Shopping List Italian è disponibile su App Store per 0,79 euro.


Continua la lettura dell’articolo su Iphone Italia

Posted in IphoneComments (0)

iPhone in vendita a 10 mila dollari


iPhone in vendita a 10 mila dollari su: iPhone 5

iPhone in vendita a 10 mila dollari

Comprare un iPhone non è mai stato così caro, va bene il pezzo da collezione, ma forse è un po’ esagerata come cosa e 10 mila dollari sono un po’ tanti, forse.

iPhone è arrivato sul mercato nel 2007, il primo dispositivo della società di Cupertino era semplice, non era dotato nemmeno dell’App Store, allora non era stato ancora inventato e installato all’interno del sistema operativo c’erano solamente le app native ( Mappe, Bussola, Calcolatrice, Orologio e tutto il resto). Il primo smartphone presentato da Steve Jobs, un successo incredibile che negli anni si è amplificato sempre di più, 8 GB, schermo multi touch e tanto, tanto divertimento.

Semplice ed un po’ banale

Il primo iPhone è tornato in vendita, ma non è la Apple a dare la possibilità di acquistarlo, ma un utente che ha conservato intatta la confezione, imballata e ancora sana, del primo iPhone e così ha deciso di metterlo all’asta.

iPhone 8 GB, il primo, pezzo raro da collezione. Il prezzo? Non chiedetelo che forse è meglio : 10 mila dollari, mica poco. ‘L’evento’ si è svolto ed è ancora in corso d’opera su eBay , il famoso sito di aste online che a quanto pare ha dato una visibilità incredibile a questo particolare pezzo di storia della Apple, il primo iPhone può essere acquistato e se pensavate che non c’era nessuno pronto a comprarlo, vi sbagliavate perché le offerte sono arrivate già a 6100 dollari, una quota che non è di certo accessibile per tutti e per un iPhone così semplice che non ha nulla a che fare con gli smartphone di ultima generazione.

Quando la passione chiama però non si può fare nulla e l’appassionato, il probabile acquirente se l’asta termina in questo modo, è un amante dei prodotti della mela, tanto da offrire migliaia di dollari per comprare un pezzo di antiquariato .

Continua la lettura dell’articolo su Iphone-5.it

Posted in Iphone-5.itComments (0)

CONTEST: vinci 3 codici redeem per Packing (+TO DO!)


iPhoneItalia Redeem Contest è il concorso in cui vengono messi in palio codici promozionali per scaricare gratuitamente e legalmente applicazioni e giochi da App Store. Oggi, lo sviluppatore dell’app mette in palio 3 codici redeem per l’applicazione Packing (+TO DO!) – Assistente per lista bagaglio e cose da fare per il viaggio, disponibile su App Store al prezzo di 0,79 €.

Packing (+TO DO!) (AppStore Link)
Packing (+TO DO!)Quinn GenzelCategoria: Viaggi

Packing (+TO DO!) – Assistente per lista bagaglio e cose da fare per il viaggio ti aiuterà a ricordare tutte le cose da mettere in valigia e da portare in vacanza. Crea tutte le liste necessarie personalizzandole a tuo piacimento: aggiungi, elimina, rinomina o riordina ogni categoria, tipo e oggetto. L’applicazione perfetta per le tue vacanze…

  • SCOPRI nuove idee e suggerimenti dalle liste di esempio incluse
  • CREA liste in modo facile e veloce con la selezione di più elementi
  • MOSTRA solo gli oggetti in valigia, solo quelli non in valigia o tutti
  • ORDINA gli oggetti per tipo o oggetto, oppure a mano
  • MODIFICA i dettagli degli oggetti (numero, peso, valore, persona, bagaglio e note)
  • VISUALIZZA il peso e i valori della lista
  • INVIA la lista bagaglio a famiglia e amici via e-mail

Il concorso termina alle 23:00 (ora italiana) del 06 agosto 2012 e i codici saranno assegnati per estrazione. Per partecipare avete tre opzioni. Più opzioni sfrutterete, più possibilità di vincita avrete!

Partecipazione tramite commento:

E’ sufficiente commentare questo articolo indicando perché vorreste vincere questa app (NON è sufficiente scrivere “Partecipo”).

Partecipazione via Facebook:

Per partecipare con questa modalità bisogna diventare fan della pagina Facebook di iPhoneItalia cliccando semplicemente su “Mi piace”. Successivamente bisogna commentare  il link presente su Facebook (che verrà pubblicato pochi istanti dopo la comparsa sul blog, tramite RSS Graffiti) e commentare anche quest’articolo lasciando il vostro Nome e Cognome che utilizzate su Facebook (o tramite commento, oppure nel nickname).

Esempio di commento per partecipazione via Facebook:

“Partecipo anche tramite Facebook. Mario Rossi”

Partecipazione via Twitter:

Infine, potete partecipare anche tramite Twitter. Basta seguire iPhoneItalia cliccando qui. Successivamente effettuate un tweet, scrivendo:

RT #CONTEST #iPhoneItalia: vinci 3 codici redeem per #Packing (+TO DO!) | #iPhone –> http://bit.ly/P3QZwJ

e lasciate un commento in quest’articolo riportando il link del vostro tweet. Ricordate inoltre di rendere pubblici i vostri tweet, togliendo il segno di spunta dalla voce “Proteggi i mie tweet” nelle impostazioni del vostro account Twitter.

Gli utenti che non seguiranno questi semplici passi, non potranno partecipare all’estrazione finale delle dei codici.

Estrazione:

I codici saranno estratti in questo modo:

  • 3 vincitori estratti casualmente tra tutti coloro che parteciperanno come da regolamento

I vincitori dell’estrazione verranno indicati su questa stessa pagina alla fine del contest.

Possono partecipare al concorso tutti gli utenti (registrati e non registrati) del sito, ad esclusione dei membri della redazione e dei membri dello staff del forum (moderatori).

Ricordiamo che ogni utente può rilasciare massimo tre commenti: uno scrivendo semplicemente “partecipo” sul blog, uno riportando vostro nome e cognome utilizzato su Facebook e uno riportando il link del vostro tweet. Tentativi di partecipazione multipla usando nickname/email diversi comporteranno la squalifica automatica dell’utente.

I vincitori saranno contattati tramite email al termine dell’estrazione, per questo è importante assicurarsi di fornire un indirizzo email valido e funzionante.

IMPORTANTE: nei CONTEST, l’accesso alla piattaforma Disqus NON DEVE essere effettuato tramite il vostro account Facebook o Twitter, ma solo come “OSPITE” o tramite account “DISQUS”. Gli utenti che non seguiranno questa regola, non verranno presi in considerazione per il contest perché impossibile per noi contattarli tramite mail.

Buona fortuna a tutti!


Continua la lettura dell’articolo su Iphone Italia

Posted in IphoneComments (0)

Prime cover iPhone 5:nuova foto online


Prime cover iPhone 5:nuova foto online su: iPhone 5

Prime cover iPhone 5:nuova foto online

Nelle ultime ore su internet è stata trovata un’immagine relativa al nuovo iPhone 5 con tanto di cover, la foto non è stata pubblicata da un utente ma da un rivenditore di custodie. In realtà non si tratta di una notizia così improvvisa, infatti, sono molti i rivenditori online che permettono agli utenti ansiosi di immaginare le dimensioni e le forme geometriche dei melafonino.

L’immagine ovviamente ha fatto il giro del web visto che ha permesso a numerose persone interessante all’acquisto, di dare uno sguardo dettagliato alle dimensioni ed alle geometrie del nuovo dispositivo. Analizzando nel dettaglio l’immagine, possiamo notare la presenza di uno schermo esteso da 4 pollici 15:9 oltre al nuovo connettore dock dalle dimensioni più contenute rispetto ai modelli precedenti. Ovviamente non abbiamo la certezza matematica del fatto che si tratti di un modello funzionante del prossimo iPhone 5, ma comunque ci permette di avere un’idea generale di quelle che potrebbero essere le forme del dispositivo targato Apple.

Nel frattempo continuano le conferme relative alla presentazione ufficiale per il 12 settembre. Dobbiamo confermare che sono numerose le fonti in cui si parla di nuove cover dedicate ad iPhone 5 e ovviamente qualcosa di reale esiste e per questo motivo le notizie sono da prendere con una certa serietà.

Visto che molti blog dedicati al mondo Apple continuano a confermare la commercializzazione anticipata di iPhone 5 ( prevista per il 12 settembre) non è da escludere che i produttori di accessori, abbiano accelerato i  progetti per portarsi avanti a causa della modifica del periodo di lancio.

Ancora non è stato possibile capire se gli accessori pubblicati in foto online sono davvero ufficiali, oppure se si tratta di rumors e di finte speranze. Il popolo Apple attende con ansia informazioni ufficiali sulle cover di ultima generazione per iPhone 5, che ne dite? Saranno più ergonomiche e innovative rispetto al passato

Continua la lettura dell’articolo su Iphone-5.it

Posted in Iphone-5.itComments (0)

CONTEST: vinci 3 codici redeem per Check-Up Medico


iPhoneItalia Redeem Contest è il concorso in cui vengono messi in palio codici promozionali per scaricare gratuitamente e legalmente applicazioni e giochi da App Store. Oggi, lo sviluppatore dell’app mette in palio 3 codici redeem per l’applicazione Check-Up Medico, disponibile su App Store al prezzo di 0,79 €.

Check-Up Medico (AppStore Link)
Check-Up MedicoEDIPRESS DEI F.LLI CARAGLIA VITTORIO E GIANLUIGI & C. S.A.S.Categoria: Salute e benessere

Con l’applicazione Check-Up Medico inserisci i tuoi dati e saprai quali esami medici devi effettuare per prevenire le malattie a più alto rischio. Tutti gli esami sono spiegati in modo semplice e ci sono più di 80 video di approfondimento. Per saperne di più, cliccate qui!

Il concorso termina alle 23:00 (ora italiana) del 27 maggio 2012 e i codici saranno assegnati per estrazione. Per partecipare avete tre opzioni. Più opzioni sfrutterete, più possibilità di vincita avrete!

Partecipazione tramite commento:

E’ sufficiente commentare questo articolo indicando perché vorreste vincere questa app (NON è sufficiente scrivere “Partecipo”).

Partecipazione via Facebook:

Per partecipare con questa modalità bisogna diventare fan della pagina Facebook di iPhoneItalia cliccando semplicemente su “Mi piace”. Successivamente bisogna commentare  il link presente su Facebook (che verrà pubblicato pochi istanti dopo la comparsa sul blog, tramite RSS Graffiti) e commentare anche quest’articolo lasciando il vostro Nome e Cognome che utilizzate su Facebook (o tramite commento, oppure nel nickname).

Esempio di commento per partecipazione via Facebook:

“Partecipo anche tramite Facebook. Mario Rossi”

Partecipazione via Twitter:

Infine, potete partecipare anche tramite Twitter. Basta seguire iPhoneItalia cliccando qui. Successivamente effettuate un tweet, scrivendo:

RT #CONTEST #iPhoneItalia: vinci 3 codici redeem per #CheckUp #Medico | #iPhone –> http://bit.ly/LvSQOP

e lasciate un commento in quest’articolo riportando il link del vostro tweet. Ricordate inoltre di rendere pubblici i vostri tweet, togliendo il segno di spunta dalla voce “Proteggi i mie tweet” nelle impostazioni del vostro account Twitter.

Gli utenti che non seguiranno questi semplici passi, non potranno partecipare all’estrazione finale delle dei codici.

Estrazione:

I codici saranno estratti in questo modo:

  • 3 vincitori estratti casualmente tra tutti coloro che parteciperanno come da regolamento

I vincitori dell’estrazione verranno indicati su questa stessa pagina alla fine del contest.

Possono partecipare al concorso tutti gli utenti (registrati e non registrati) del sito, ad esclusione dei membri della redazione e dei membri dello staff del forum (moderatori).

Ricordiamo che ogni utente può rilasciare massimo tre commenti: uno scrivendo semplicemente “partecipo” sul blog, uno riportando vostro nome e cognome utilizzato su Facebook e uno riportando il link del vostro tweet. Tentativi di partecipazione multipla usando nickname/email diversi comporteranno la squalifica automatica dell’utente.

I vincitori saranno contattati tramite email al termine dell’estrazione, per questo è importante assicurarsi di fornire un indirizzo email valido e funzionante.

IMPORTANTE: nei CONTEST, l’accesso alla piattaforma Disqus NON DEVE essere effettuato tramite il vostro account Facebook o Twitter, ma solo come “OSPITE” o tramite account “DISQUS”. Gli utenti che non seguiranno questa regola, non verranno presi in considerazione per il contest perché impossibile per noi contattarli tramite mail.

Buona fortuna a tutti!


Continua la lettura dell’articolo su Iphone Italia

Posted in IphoneComments (0)

Deep View, l’app per promuovere servizi e prodotti delle aziende in modo alternativo


Deep View è un’app presenta da tempo su App Store, ma che gli sviluppatori  stanno lanciando solo ora sul mercato italiano, volta a favorire la promozione di prodotti/servizi delle aziende, attraverso una soluzione integrata.

DeepView (AppStore Link)
DeepViewIronShark GmbHCategoria: Mode e tendenze

DeepView è un’innovativa applicazione per smartphone che riesce a mettere in relazione un’immagine (ad esempio un cartellone pubblicitario) con una grande
varietà di contenuti on-line (video, musica, immagini, informazioni).

DeepView è il vincitore del Premio Innovazione Tecnologica IQ 2011 della Germania Centrale, riuscendo a prevalere su 44 concorrenti da tutta il paese. Si tratta di un’applicazione di riconoscimento di immagini che funziona senza barcodes e permette di collegare istantaneamente le immagini fotografate tramite telefono con le relative informazioni disponibili in rete (audio file, video file, contenuti multimediali).

Scattata la foto, il software esegue un matching con i dati presenti sul Server centrale e quest’ultimo restituisce i contenuti corrispondenti direttamente all’utente finale sullo smartphone. Questa innovativa Augmented Print Application consente alle aziende di presentare e promuovere i loro prodotti e progetti in una veste senza precedenti viste le possibilità virtualmente illimitate di Internet.

Deep View è disponibile gratuitamente su App Store.


Continua la lettura dell’articolo su Iphone Italia

Posted in IphoneComments (0)

iGills: la custodia impermeabile che trasforma l’iPhone in un computer per le immersioni


iGills è l’accessorio ideato per chiunque voglia fare delle immersioni con il proprio iPhone, questi non è altro che una custodia impermeabile con una applicazione dedicata in grado di trasformare lo smartphone in un vero e proprio computer per le immersioni. Dopo il salto per maggiori informazioni.

L’iPhone e l’acqua non vanno assolutamente d’accordo, moltissimi di noi non avrebbero il coraggio di testare una custodia impermeabile, nemmeno la più affidabile. Tuttavia al mondo esiste qualcuno che sfrutta il proprio smartphone per le immersioni, in particolare per le riprese subacquee. Nel tentativo di offrire una soluzione alla suddetta tipologia di persone, l‘iGills SE-35 trasforma il device di casa Apple in un vero e proprio computer da utilizzare nelle immersioni.

La suddetta non è altro che una custodia impermeabile in grado di sigillare completamente l’iPhone in modo da evitare che possa filtrare al suo interno anche la più piccola goccia d’acqua. In aggiunta ad una normale protezione, i produttori hanno pensato di integrare un piccolo rilevatore di profondità e sensore di temperatura, il suddetto deve essere collegato al connettore da 30-pin posto nella parte inferiore dell’iPhone. Oltre a questo sulla custodia sono stati inseriti alcuni pulsanti che faciliteranno l’utilizzo del dispositivo una volta avviata l’applicazione specifica; questa, scaricabile gratuitamente dall’App Store, sarà in grado di ricevere i dati registrati dal sensore, ovvero temperatura, profondità e bussola, per mostrarli a schermo.

Se tutto questo non vi dovesse bastare, l’iGills è stata progettata per offrire all’utente l’opportunità di scattare fotografie o creare filmati anche sott’acqua, ecco allora che è stata posizionata una lente specifica che vi permetterà ugualmente di sfruttare il vostro device al pari di una foto/videocamera subacquea. Alcuni scatti effettuati possono essere visualizzati nel video proposto in fondo all’articolo.

Arriviamo in fine alla nota dolente, nonostante sia un accessorio molto interessante e ben fatto, il prezzo non è accessibile a tutti. La iGills è compatibile con iPhone 3GS, iPhone 4 e 4S ed è commercializzata sul sito ufficiale al prezzo di 329.99$.

[via]


Continua la lettura dell’articolo su Iphone Italia

Posted in IphoneComments (0)

Android Jelly Bean è più sicuro dei suoi predecessori


CellularMagazine.it

il nuovo sistema operativo Android Jelly Bean è più sicuro dei suoi predecessori grazie all’implementazione di nuove tecnologie.

Android più sicuro

Ormai tutti gli utenti che seguono assiduamente il nostro blog sanno che spesso ci ritroviamo a parlare di sicurezza in ambito mobile, essendo questo uno degli argomenti più discussi degli ultimi tempi dato il sempre crescente interesse che gli smartphone ed i tablet stanno avendo e che di conseguenza porta sempre più i cybercriminali ad avere molto interesse nel “bucare” questi sistemi operativi.

la partita è ardua è fino ad ora il sistema operativo Android ha mostrato in questo argomento molte lacune dovute sopratutto alla sua natura “aperta” che oltre ad essere un suo vantaggio innegabile diventa purtroppo uno svantaggio se usata in maniera sbagliata, come del resto abbiamo visto in questo articolo, e a parte tutte le difese che l’utente può prendere con i vari antivirus messi a disposizione, che non sempre si rivelano efficaci, negli ultimi tempi un pò tutti gli amanti di Android richiedevano una maggiore sicurezza nel core del sistema operativo mobile.

Google non si è fatta attendere, infatti grazie ad alcuni mesi di intensa ricerca in questo campo, è riuscita ad implementare nel suo nuovo Jelly Bean delle tecnologie in grado di rendere ai vari Attackers la vita molto più difficile. Già da diversi mesi , per la precisione 16, Apple ha inserito nel suo iOS una tecnologia denominata ASLR (Adress Space Layout Randomization) , tale tecnologia infatti ora è stata da Android riportata con ottimi risultati anche sul nuovo sistema operativo Jelly Bean, in pratica permette di non far individuare le varie librerie del sistema operativo ed alcuni altri file importanti ,facendo in modo di “spostarli” da una parte all’altra della memoria, l’ASLR era stato inserito anche su Ice Cream Sandwich, ma i risultati del porting tecnologico sono stati parziali in quel caso poiché i vari indirizzi non erano del tutto randomizzati.

Un’altra ottima funzionalità in background che protegge i nuovi dispositivi dotati di Jelly Bean è la DEP (Data Execution Prevention) la stessa utilizzata nei sistemi desktop che praticamente fa in modo di non far eseguire codice in alcune regioni della memoria aiutando quindi a proteggere ancor di più i file importanti del core.

Ottime notizie quindi che rassicurano e non poco gli amanti ed utilizzatori di Android che diventano sempre più numerosi, lo stesso Charlie Miller noto uno degli hacker di smartphone tra i più conosciuti e responsabile della Accuvant compagnia che si occupa della sicurezza in internet e non solo, sulla questione della sicurezza di Jelly Bean ha detto:

Android Jelly Bean è il primo sistema operativo Google con ASLR e DEP, ora sarà molto difficile scrivere degli exploit

e se lo dice lui ci possiamo credere, sicuramente Apple stavolta ha il merito di essere arrivata prima nell’utilizzo di queste tecnologie per la sicurezza e forse rimane ancora un sistema operativo più sicuro, ma Google mostra di guardare ancora una volta a 360 gradi, e migliorarsi sempre più.

 

Post Originale: Android Jelly Bean è più sicuro dei suoi predecessori su http://www.CellularMagazine.it


Continua la lettura dell’articolo su Blog Cellulari

Posted in Blog CellulariComments (0)

Apple chiude i siti web che offrivano l’accesso alle beta di iOS in cambio di denaro


Nel mese scorso Andy Baio scriveva un’interessante storia per Wired raccontando il mondo in cui migliaia di persone vendevano l’accesso alle beta di iOS ad una lunga schiera di utenti non sviluppatori. In questi giorni è stato notato che Apple ha iniziato a chiudere tutti quei siti web in cui si trattavano tali argomenti.

Nel corso di giugno Andy Baio scriveva una storia sulla rivista Wired in cui descriveva dettagliatamente il mondo che si celava alle spalle dell’accesso alle versioni beta del sistema operativo iOS. In genere l’accesso a tali release è concesso solamente agli utenti che hanno registrato il proprio UDID (Unique Device Identifier) come sviluppatori, ovvero hanno pagato una somma di 99$ all’anno. Oltre naturalmente al device registrato, l’azienda di Cupertino offre l’opportunità di collegare anche altri 100 dispositivi provvisori, pagando la cifra una sola volta.

Come indicato, il costo per un normale sviluppatore è di 99$, tuttavia i siti in cui si vendeva l’accesso alle versioni beta offrivano il servizio ad un prezzo compreso nel range dei 10$. Leggendo l’articolo di Baio troviamo:

Per un piccolo sviluppatore le attivazioni non autorizzate potrebbero essere un business veramente redditizio, tanto che varrebbe la pena correre i rischi del caso. Leggendo i vari siti elencati è possibile visualizzare la lunga coda di persone in attesa dell’attivazione, ma sopratutto trovate un elenco di tutti i device attivati, ben 2’300 nell’ultima settimana.

Al costo di 8,99$ per ogni attivazione, i 23 sviluppatori, pagando solamente 2’277 dollari, sono riusciti a raggiungere un fatturato da 20’600 dollari. Leggendo la loro homepage è possibile notare che oltre 19’000 dispositivi sono stati attivati sino ad ora e che le attivazioni possono essere rinnovate ogni anno a costo zero, ricordando infatti che l’account sviluppatore ha durata annuale.

In seguito alla pubblicazione dell’articolo di Baio, la maggior parte dei siti web citati dallo stesso (che qui omettiamo per vari motivi) hanno misteriosamente iniziato a chiudere, tanto che molte persone si sono domandate se effettivamente alle spalle di tutto questo non vi fosse altro che Apple.

Incuriositi da tale situazione, i ragazzi di MacStories hanno iniziato ad investigare e sono riusciti a contattare un proprietario di uno dei suddetti portali web citati nell’articolo di Baio. L’utente (che per ovvie ragioni ha preferito restare anonimo) ha confermato che il sito è stato chiuso in seguito ad una denuncia da parte di Apple per violazione del copyright.

Nella mail inviata alla redazione di MacStories, il proprietario del sito afferma di aver guadagnato all’incirca 75’000 dollari dal momento in cui Apple ha rilasciato la prima beta di iOS 6 per gli sviluppatori. Leggendo la mail inviata, lo stesso crede che “ i nostri servizi non hanno in nessun modo infranto le linee guida per iOS 6″, allo stesso modo afferma che la chiusura del sito non li fermerà, infatti sono già pronti ad avviare una nuova realtà attraverso un differente dominio web.

Contattando altri siti, i ragazzi di MacStories non sono stati molto fortunati, nello specifico hanno ricevuto una sola risposta con un “no comment” e “l’articolo di Wired ha causato la fine del nostro sito”.

A quanto pare, nel momento in cui Wired ha pubblicato il proprio articolo, Apple si è finalmente decisa di avviare azioni legali per chiudere al più presto tutti i portali coinvolti nel traffico illegale della vendita di UDID. Già lo scorso anno l’azienda di Cupertino aveva chiuso diversi account per sviluppatori in quanto avevano venduto i propri slot UDID ad altri utenti, la stessa Apple ci ricorda che “distribuzioni non autorizzate sono proibite e potrebbero essere perseguite a norma di legge”.

In conclusione al lunghissimo discorso, un fatto è particolarmente sorprendente, a quanto pare infatti uno dei più popolari siti web da cui è possibile acquistare l’accesso alle beta di iOS risulta essere ancora online. Tuttavia la pagina dalla quale è possibile accedere all’elenco di richieste in sospeso è offline e lo stesso si può dire dell’altro portale a cui gli stessi proprietari si appoggiano.

Ricordate comunque che vendere l’accesso alle beta di iOS è una pratica assolutamente illegale.

[via]


Continua la lettura dell’articolo su Iphone Italia

Posted in IphoneComments (0)

App Store: rimossa l’app trojan


Poche ore dopo essere stata scoperta, l’applicazione Malware russa comparsa su App Store è stata rimossa da Apple. A confermarlo è proprio Cupertino a The Loop. L’applicazione, chiamata Find and Call, accedeva alla rubrica indirizzi dell’utente a sua insaputa, per poi effettuare l’upload di tutti i contattatti ad un server. Continua a leggere: App Store: […]


Continua la lettura dell’articolo su iPhoner

Posted in iPhonerComments (0)

Gli utenti iOS usano maggiormente le app rispetto agli utenti Android


Uno studio condotto dalla Localytics ha scoperto che gran parte degli sviluppatori di app iOS e Android hanno ampiamente superato la loro aspettativa di download da parte degli utenti e ora si stanno concentrando sull’assistenza clienti, a prodotti futuri, a creare un brand di qualità e ad offrire contenuti in-app. E in questa fase gli utenti iOS sembrano rivelarsi più preziosi di quelli Android.

Nell’uso di applicazioni già scaricate, infatti, gli utenti iOS sono nettamente quelli che lanciano più volte un’app: basti pensare che solo il 23% degli utenti Android lancia la stessa app più di 10 volte, mentre tale percentuale sale al 35% se si guardano gli utenti iOS.

Il tasso di utilizzo di un’app cala drasticamente durante i primi 10 lanci della stessa, ma una volta che gli utenti superano la soglia degli “11 lanci”, allora sono più proponessi a continuare ad utilizzarla per lungo tempo. Infatti, nei primi 10 lanci di un’app l’utente decide rapidamente se l’applicazione possa servire ai suoi scopi oppure no.

Basti pensare che su oltre 300 milioni di dispositivi monitorati, bel il 26% delle applicazioni sono state installate e lanciate una sola volta, per poi essere abbandonate. Per questo il mercato si sta spostando sempre più verso le versioni freemium delle app: titoli gratuiti con contenuti a pagamento che vengono proposti di volta in volta agli utenti, in modo da aumentarne le funzionalità e l’interesse nel tempo. Continuando ad avere l’interesse dell’utente, lo sviluppatore ha quindi una chiave importante per vendere applicazioni future e far conoscere sempre più il proprio marchio.

In generale, le applicazioni di news, per ovvi motivi, sono quelle che vengono maggiormente lanciate dagli utenti. Dallo studio è comunque emerso che in generale gli utenti iOS sono quelli che lanciano più spesso le app installate sul proprio dispositivo, ma sono anche coloro che pensano di rimanere fedeli alla piattaforma: il 94% degli utenti iPhone, infatti, ha dichiarato che il prossimo telefono sarà comunque di Apple, mentre solo il 47% degli utenti Android ha detto altrettanto della piattaforma Google.

[via]

 


Continua la lettura dell’articolo su Iphone Italia

Posted in IphoneComments (0)

Pagina 1 di 612345...Ultima »
84 queries in 0,549 seconds.