Tag Archive | "troppo"

24 agosto 2011, Steve Jobs lascia il ruolo di CEO: cosa è cambiato in un anno di Tim Cook?


Il 24 agosto 2011 Steve Jobs comunicò ufficialmente la sua decisione di lasciare il ruolo di CEO in Apple e di passare il testimone al suo collaboratore più fedele, Tim Cook. La decisione fu presa a causa delle sue condizioni di salute che, di lì a qualche settimana, si sarebbero ulteriormente aggravate fino a provocarne il decesso. E’ passato già un anno da quel giorno, con Tim Cook alla guida di quella che ad oggi è diventata una delle aziende più capitalizzate della storia.

Tim Cook fece subito sapere che l’eredità di Steve Jobs sarebbe rimasta in Apple per sempre, perchè il suo “DNA” era presente in ogni angolo del quartier generale di Apple. Tutti i collaboratori e i dipendenti conoscono quello che Steve Jobs vuole e Tim Cook ha fatto e continuerà a fare di tutto per rimanere su questa strada. Logicamente, però, qualcosa è cambiato. Apple ha raggiunto traguardi ancora più storici rispetto a quelli ottenuti sotto la guida di Steve Jobs, grazie non solo all’eredità da lui lasciata, ma anche da una serie di scelte amministrative prese dallo stesso Cook.

Chi pensava ad un crollo delle azioni di Apple dopo la morte di Steve Jobs di è infatti dovuto ricredere, in quanto Apple ha raggiunto cifre storiche mai ottenute in passato. Questo aspetto ha comprovato che l’azienda è forte anche senza Steve Jobs e che gli investitori nutrono molta fiducia nell’operato di Tim Cook. E’ pur vero che un anno è un tempo troppo breve per dare giudizi definitivi, anche perchè tutti i prodotti presentati da Apple nel 2012, e tutti quelli che presenterà da qui a 2-3 anni, sono stati quanto meno visionati e approvati da Steve Jobs, in quanto il ciclo di produzione di un dispositivo ha almeno 3 anni.

Da un punto di vista amministrativo, Tim Cook ha paradossalmente migliorato la società: i canali di distribuzione sono stati tutti rivisti e migliorati, i rapporti con le aziende di produzione (Foxconn in primis) sono stati resi ancora più solidi, l’azienda ha ottenuto importanti risultati nel rispetto dell’ambiente (basti pensare all’utlizzo massiccio dei pannelli solari nelle nuove costruzioni a Cupertino) e delle condizioni di lavoro in Cina, i dipendenti hanno ottenuto più benefit e Apple ha dato ancora più importanza alla beneficenza.  Tim Cook ha anche spinto per una maggiore trasparenza dell’azienda, pubblicando ad esempio gli elenchi di tutti i fornitori e consentendo le indagini della FLA nelle fabbriche della Foxconn.

Grandi differenze, invece, si sono viste nei Keynote: lì manca la mano geniale di Steve Jobs, ma Tim Cook ne è consapevole ed infatti ha organizzato eventi di presentazione meno teatrali e più “tecnici”. Di sicuro gli osservatori si annoiano di più, ma la sostanza non cambia.

Non sono certo mancati aspetti negativi, come alcune dichiarazioni di dipendenti Apple Store non proprio felici, pubblicità che non sono piaciute a molti utenti e prodotti alquanto criticati (soprattutto se si parla di Mac Pro).

La guida di Tim Cook appare molto più pragmatica e funzionale, ma meno geniale rispetto a quella di Steve Jobs. La sostanza, dicevamo, non dovrebbe cambiare, perchè in seno ad Apple vi sono altri “geni” in grado di creare per anni dispositivi interessanti: basti fare i nomi di Jon Ive e Forstall.

Insomma, Apple è meno Steve Jobs e più Apple. Basterà?

 

 

 

 


Continua la lettura dell’articolo su Iphone Italia

Posted in IphoneComments (0)

Giappone: in 18 mesi il fatturato dei giochi mobili cresciuto del 300% e notizia della certificazione PlayStation Mobile per Asus


CellularMagazine.it

Il business dei giochi nelle diverse piattaforme mobili (Android, iOS, WindowsPhone, ..) non poteva che ampliarsi notevolmente dall’arrivo dei primi smartphone e tablet, nelle scorse settimane il bilancio Gameloft ha mostrato quanto fosse importante la sua presenza con quasi il 50% degli introiti da piattaforme mobili e un maggior utile rispetto all’anno scorso di duecento milioni di Dollari; oggi dal Giappone la notizia che il settore del divertimento per bambini e non in un anno e mezzo ha ampliato il volume di affari da 1 miliardo a 4 miliardi di Dollari.

A supporto delle software house costruttori e fornitori di piattaforme hardware con GPU sempre più prestanti, ottimizzate per ogni aspetto (giusto ieri abbiamo visto il tablet Tegra 3 Asus Pad Infinity con modifica al kernel per controllo consumi) con batterie di capacità sempre maggiore.

 

In questa direzione chi ha visto lungo ha dato vita a negozi di apps personalizzati, Sony in primis dall’esperienza Play Station che le sono valsi prima l’attenzione di htc prima ma poi ha preferito puntare verso l’altro e poi Asus che ha annunciato a sorpresa la certificazione PS per i suoi Transformer Pad:

 

 

per il momento è una notizia molto vaga e nemmeno Asus ha dichiarato troppi dettagli nemmeno sulla compatibilità dei modelli, la dicitura Pad infatti lascia ampi margini di possibilità .. comunque se nell’update a Android 4.1 per i modelli indicati ci sarà qualcosa in questa direzione che si integra in modo più profondo con le tavolette di certo non può che essere una cosa positiva (a oggi è infatti già possibile giocare con joypad Sony attaccati alla dock della serie Transformer, dock utile e fantastica anche per altri centinaia di usi*).

 

Asus è fuori discussione che abbia venduto più prodotti tablet Android di Sony con la sua linea Tablet S e Tablet P, un pubblico maggiore a cui proporsi fa comodo a Sony e un nome così importante lo stesso per Asus ma ora è troppo presto per fare analisi e considerazioni più profonde.

 

E’ un periodo in cui ogni giorno c’è una notizia “sconvolgente”, a inizio settimana questa e ieri che Sony Xperia S entra nel programma Google AOSP per il rilascio diretto di aggiornamenti Google Pure Experience quando ha una ui modificata .. e chissà cosa succederà domani. Di certo da appassionato e persona gentile verso di voi sarò quì a raccontarvelo !

 

* Giusto di darvi qualche spunto io quando avevo quel modello giocavo in WiFi a Asphalt 6 nel Mac che mandava in streaming lo schermo con Splashtop e dalla tastiera potevo usare le freccie direzionali e la barra spaziatrice per frenare.

 

 

Post Originale: Giappone: in 18 mesi il fatturato dei giochi mobili cresciuto del 300% e notizia della certificazione PlayStation Mobile per Asus su http://www.CellularMagazine.it


Continua la lettura dell’articolo su Blog Cellulari

Posted in Blog CellulariComments (0)

iPhone 5 prezzo oltre 700 euro


iPhone 5 prezzo oltre 700 euro su: iPhone 5


iPhone 5 prezzo oltre 700 euroTra circa un mese e mezzo l’iPhone 5 dovrebbe arrivare in Italia
, certo la Apple non va troppo sul sottile per quanto riguarderà il prezzo, lo smartphone della società di Cupertino avrà il suo bel costo, di certo non sarà inferiore ai 600 euro per la versione base. Non esiste però ancora una data di rilascio, né una che parla di presentazione ufficiale, dunque dare un prezzo preciso dello smartphone è alquanto impossibile.

L’iPhone 5 da 16 GB, facendo una previsione, potrebbe avere un prezzo di circa 700 euro, ma gli ottimisti, coloro che almeno vogliono illudersi per un po’, dicono che l’iDevice avrà un costo minore a 650 euro.

Il nuovo iPhone 5 sarà uno di quegli smartphone che arrivato sul mercato lascerà tutti a bocca aperta per la qualità e le caratteristiche super futuristiche che la Apple promuoverà con il nuovo iDevice. E il prezzo dipenderà sicuramente da queste ‘caratteristiche’ che l’azienda promuoverà per distruggere e combattere il nuovo Samsung Galaxy S III e far dimenticare l’iPhone 4S , che comunque ha avuto un buonissimo successo.

I modelli che verranno proposti saranno sicuramente tre, se non addirittura quattro questa volta, dunque possiamo dire che ci sarà iPhone 5 da 16 GB, iPhone 5 da 32 GB e infine, iPhone 5 da 64GB, si ipotizza poi la presenza di un iPhone 5 da 128 GB.

Se le previsioni son queste riportate sopra, i prezzi tra una versione e l’altra varieranno di circa 150euro e non cambieranno molto rispetto ad iPhone 4S, niente paura dunque.

Intanto c’è una nuova ipotesi sulla data di uscita del dispositivo, pare che le date del 12 settembre e del 21 settembre siano state annullate, si parla del 5 ottobre , ma c’è un piccolo particolare, definibile addirittura novità, ci sarà la commercializzazione mondiale del nuovo smartphone della Apple.

Attendiamo il nuovo iPhone 5 per scoprire caratteristiche e prezzo, che sicuramente non deluderanno… o forse si? Chissà!

Continua la lettura dell’articolo su Iphone-5.it

Posted in Iphone-5.itComments (0)

UberStrike HD (per Mac, Windows e Facebook) si aggiorna con due nuove mappe e offre il 50% di sconto sull’arma cannone


CellularMagazine.it

Titolo Free To Play disponibile nel Mac App Store per Apple, da Facebook e Windows (link diretto alla pagina web) sempre e solo online, questo fantastico titolo di guerra con partite a squadre si mantiene con acquisti in-app nel primo caso e con pagamenti con c.c. nel secondo e terzo; circa una-due volte a settimana vengono proposte offerte per acquisto di pacchetti/armi/atrezzatura e in questo caso si parla di un 50% di sconto sull’arma cannone da dare al proprio personaggio insieme a due nuove mappe in modalità allenamento e battaglie a squadre.

L’acquisto di armi non è obbligatorio per potenziare il proprio personaggio, basta iscriversi con una mail e password e si può partecipare lo stesso, è solo che così si punta solo a trovare armi in mappa e non sono minimamente potenti come quelle del negozio, dato l’elevato numero di giocatori a quel punto bisogna solo essere molto bravi nel sopravvivere; per chi non avesse mai sentito parlare del titolo ecco una serie di video presi dal canale ufficiale, colgo l’occasione per invitare a guardare bene i requisiti hardware minimi del proprio PC/Mac* anche se la maggior parte di carico di lavoro/elaborazione avviene sui server dello sviluppatore.

 

* Leggere bene i requisiti hardware minimi quì

 

 

Clicca qui per vedere il video incorporato.

 

Clicca qui per vedere il video incorporato.

 

Clicca qui per vedere il video incorporato.

 

Clicca qui per vedere il video incorporato.

 

Clicca qui per vedere il video incorporato.

 

 

Il peso del gioco istallato per la parte di “interfaccia” alla piattaforma da PC7Mac è intorno ai 100 MB, per Mac è necessario 1GB di RAM mentre per le versioni di Windows compatibili ne servono 2. Se siete dei giocatori che non si fissano troppo su un titolo non vi consiglio si spenderci molti soldi, perchè alla fine con l’evoluzione e proposta continua di titoli ogni settimana quella dopo vi dimentichereste di averlo scaricato e l’esperienza è più che sufficiente anche con le armi che trovate in mappa, mentre se vi appassiona e prende mi sento tranquillamente di dirvi che è il miglior gioco a livello di esperienza e possibilità di accesso.

Per Mac ne ho provati anche altri altrettanto validi ma oltre a essere a pagamento anche per un esperienza di gioco base (mentre questo è gratuito) non offrono l’accesso da ben tre piattaforme di gioco diverse (Facebook possiamo considerarlo così da quando ha aperto e lanciato anche questo servizio), sconsigliato solo per motivi pratici anche a chi gioca in movimento perchè serve una connessione al web continua per interagire con gli altri della squadra.

 

 

Se questo gioco è di vostro gradimento, vi invito anche a seguire:

il blog che mostra tutte le offerte inoltrate ai giocatori per email

il forum, dove iscriversi e chiedere aiuto e consigli (lingua inglese, ovviamente se incontrate degli italiani e fate fatica a parlarlo o scriverlo meglio per voi)

Post Originale: UberStrike HD (per Mac, Windows e Facebook) si aggiorna con due nuove mappe e offre il 50% di sconto sull’arma cannone su http://www.CellularMagazine.it


Continua la lettura dell’articolo su Blog Cellulari

Posted in Blog CellulariComments (0)

iPhone 5 è il ritardo il problema


iPhone 5 è il ritardo il problema su: iPhone 5

iPhone 5 è il ritardo il problema

iPhone 5, per Apple potrebbe essere troppo tardi. Il prossimo smartphone della società di Cupertino è attesissimo, l’azienda californiana sta producendo un dispositivo che sarà ultra tecnologico e secondo gli analisti in grado di abbattere tranquillamente la concorrenza.

L’arrivo di Samsung Galaxy S III ed il suo relativo successo è stato alquanto incredibile, tanto che molto degli esperti si sono ricreduti sulle capacità dell’azienda sudcoreana e della Apple stessa che ora si ritrova con un qualcosa di vuoto in mano in quanto non c’è nessuna conferma ufficiale della produzione di un dispositivo con caratteristiche rivoluzionarie, o meglio , al momento non si sa quando arriverà. Tim Cook ha provato a dare una data, ma è stato molto vago e gli utenti non hanno fatto che restare in silenzio e seguire i rumors che si susseguono senza sosta cercando di capire un po’ come sarà questo smartphone.

iPhone 5 però potrebbe essere troppo tardi, la società californiana deve sbrigarsi, deve muoversi e capire quando lanciare il prossimo dispositivo.  Il più presto possibile , sicuramente questa deve essere il periodo di lancio, agosto? Se possibile, se non è possibile settembre, ma ottobre forse sarà molto tardi, il prossimo smartphone della società di Cupertino potrebbe presentare caratteristiche davvero interessanti, osservando i vari rumors ci si rende conto che la Apple vuole inserire, in questo iDevice, hardware davvero interessanti, i brevetti di nuove tecnologie registrate dalla mela sono tantissimi è forse questo il motivo della perdita di tempo? Chissà, intanto si parla di fotocamera 3D, schermo a tre dimensioni da 4 pollici, inoltre si parla di un cambiamento di connettore dock, di posizione del cavo jack e del materiale di costruzione che sarà sicuramente , almeno pare, diverso dal vetro. iPhone 5 potrà cambiare la tecnologia, potrà portare la Apple al successo, ma per la mela è forse il caso di muoversi e di farlo alla svelta.

 

 

Continua la lettura dell’articolo su Iphone-5.it

Posted in Iphone-5.itComments (0)

iPhone 5 e iOS 6: la presentazione è vicina?


iPhone 5 e iOS 6: la presentazione è vicina? su: iPhone 5

Sul web arrivano delle notizie interessanti ciPhone 5 e iOS 6: la presentazione è vicina?he riguardano l’uscita di iPhone 5 e iOS 6, infatti, secondo le ultime indiscrezioni pubblicate in rete, la data di presentazione ufficiale potrebbe essere il 7 agosto.

Secondo il nostro punto di vista si tratta di una data piuttosto azzardata, quindi in anticipo rispetto all’uscita di ottobre. La presentazione avverrà in maniera contemporanea al nuovo sistema operativo iOS 6? Pare che l’idea di Apple sia quella di contrastare gli ottimi risultati delle vendite di Samsung Galaxy S3 e il calo di ordinazioni dell’ iPhone 4S. Non pensate che il 7 agosto sia una data troppo vicina per lanciare il nuovo iPhone 5 proprio durante il periodo delle vacanze?

Un altro indizio arriva dal lancio della nuova versione Beta di iOS 6 che scadrà il 30 Settembre prossimo. E’ probabile quindi che Apple abbia deciso di presentare la versione definitiva del nuovo sistema operativo e il nuovo iPhone 5 dopo questa data. Ovviamente si tratta semplicemente di innumerevoli indiscrezioni che porteranno a scoprire quali sono i piani reali di Apple. Voi che ne pensate? Non è troppo presto per lanciare un nuovo melafonino in commercio?

Apple potrebbe sbagliare ad avere tutta questa fretta,infatti, la soluzione di combattere la concorrenza, effettuando un aggiornamento e un lancio improvviso, potrebbe ricontorcersi contro la vendita dei dispositivi e soprattutto della loro qualità.

iPhone 5 arriverà ad ottobre oppure ad agosto? Si accettano scommesse per capire che cosa succederà all’interno dell’universo Apple.

Continua la lettura dell’articolo su Iphone-5.it

Posted in Iphone-5.itComments (0)

Tobin tax dopo lo scudo antispread


tobin tax scudo antispread.jpg

Nella giornata di ieri, come non accadeva da mesi e mesi, le Borse europee hanno chiuso in forte rialzo, con Piazza Affari che in particolare ha guadagnato con il FTSE MIB oltre sei punti percentuali. Durerà oppure è il solito fuoco di paglia cui abbiamo assistito sui mercati da tanto, troppo tempo? Ebbene, già dalla prossima settimana si vedrà se trattasi solo di un mega-rimbalzo tecnico, ma di sicuro l’accordo sul cosiddetto “scudo antispread” ha sortito gli effetti sperati anche e proprio sul differenziale tra i titoli di Stato italiani e quelli tedeschi. Ora però allo scudo antispread, per ragioni di coerenza, e per colpire chi specula, occorre associare anche la Tobin tax, ovverosia la tassa sulle transazioni finanziarie.

Continua a leggere Tobin tax dopo lo scudo antispread…

Commenta »


Continua la lettura dell’articolo su Tutto Forex

Posted in Blog o SfereComments (0)

Il Nuovo iPhone 5 sarà il telefono più sottile mai realizzato sino a ora


Il Nuovo iPhone 5 sarà il telefono più sottile mai realizzato sino a ora su: iPhone 5

C’è tanta attesa, forse come mai prima d’ora: non si fa che parlare del prossimo melafonino di casa Apple, ossia dell’ iPhone 5 (presupponendo che si chiamerà così).

Il grande pubblico e gli addetti ai lavori lo attendono ormai da troppo tempo e i rumors si susseguono in maniera incessante e costante. L’ ultima notizia che trapela da fonti che si dicono informate è che si tratterà del telefono più sottile sino a ora realizzato. Ma proviamo a entrare nel dettaglio vedendo quelle che sono le possibili caratteristiche che emergono dai molti rumors e dalle voci di corridoio che circolano da mesi.

Innanzitutto, diciamo che questo telefono dovrebbe avere uno spessore di 7,6 millimetri e ciò significherebbe che, rispetto agli attuali 9,3, ci sarebbero ben 1,7 millimetri in meno.

Più sottile di un attuale iPhone 4S e anche di un Samsung Galaxy S III, primo concorrente sul mercato. Ovviamente, ricordiamo che nulla è ancora ufficiale ma che si tratta di notizie date da siti che vantano fonti bene informate soprattutto all’interno degli stabilimenti che producono per Apple.

Ma il prossimo iPhone 5 potrebbe anche essere più lungo, oltre che più sottile: si parla di 123,83 millimetri in confronto agli attuali 115,2. staremo a vedere quando uscirà.

Continua la lettura dell’articolo su Iphone-5.it

Posted in Iphone-5.itComments (0)

Caricabatterie iPhone 5 non cambierà, ma perchè costa tanto?


Caricabatterie iPhone 5 non cambierà, ma perchè costa tanto? su: iPhone 5

Molte voci che circolano attorno al Nuovo iPhone 5 sono solo rumors ed indiscrezioni, ma una notizia è ormai data per certa, il caricabatterie del prossimo Melafonino sarà lo stesso delle versioni precedenti, utilizzato anche per l’ iPad.

Sicuramente vi sarete chiesti perché un alimentatore per iPhone o iPad costa tanto. Per rispondere alla vostra domanda, Ken Shirriff ha analizzato le varie componenti di suddetto caricabatterie proprio per spiegarci perché un costo tanto alto. La prima risposta è che si tratta di un prodotto di alta qualità e per questo ha un costo elevato. Tuttavia, ciò è dovuto soprattutto al fatto che è capace di fornire energia accuratamente filtrata.

Per arrivare a questo risultato, la casa produttrice di Cupertino ha dovuto lavorare non poco, soprattutto per ridurre le interferenze Emi per evitare che al momento della ricarica il touch screen avesse dei problemi. Inoltre, il caricabatterie Apple risulta essere migliore dal punto di vista del design, rispetto a quelli forniti da altre case produttrici. Quello che lo contraddistingue più di ogni altra cosa, però, è che è dotato di un buon sistema di allarme che avvisa in caso di innalzamento troppo elevato della temperatura.

In sintesi, tutto questo dovrebbe giustificare un costo così elevato del caricabatterie di iPhone e iPad. Una maggiore qualità, ovviamente, implica anche un costo maggiore.

La casa produttrice di Cupertino bada molto ai dettagli e vuole sempre offrire il meglio ai suoi clienti. I suoi device sono di qualità altissima e per questo motivo devono esserlo anche gli accessori correlati.

Continua la lettura dell’articolo su Iphone-5.it

Posted in Iphone-5.itComments (0)

Head Soccer: da perdere letteralmente la testa


Head Soccer è un giochino in cui dovremo prendere letteralmente a testate il pallone per poter segnare un gol dopo l’altro. Di certo gli amanti del calcio non gradiranno particolarmente queste meccaniche di gioco, atteso che si tratta quasi di un minigame.

Head Soccer (AppStore Link)
Head SoccerD&D Dream Corp.Categoria: Giochi

Non aspettatevi dunque azioni complesse e possibilità di gestire più giocatori. Si tratta di un minigioco in cui battaglieremo uno contro uno, nel disperato tentativo di fare quanti più gol possibili. I tasti virtuali a schermo, posizionati sulla parte bassa del dispositivo sono davvero pochi: a parte le frecce direzionali per il movimento orizzontale del calciatore di turno, avremo a disposizione il tasto per il salto, il tiro (o pseudo tiro) e il tasto power per la combo segreta.

Ho parlato di pseudo-tiro perché in realtà non sarà necessario calciare il pallone, ma dovremo cercare di far rimbalzare l’ovale sulla nostra testa per indirizzarlo in porta. Nel 90% dei casi i goal avverranno in modo del tutto casuale, anche se una buona dose di “fortuna” non basterà ad avere la meglio nei vari mini match. Personalmente, dopo alcune sessioni ripetute di gioco, non sono riuscito a vincere nemmeno un torneo. Il nostro personaggio iniziale sarà dotato di un super tiro non troppo performante, che anzi può essere parato e casualmente respinto nella nostra porta.

Il super tiro si attiva dopo un tot di secondi e ogni calciatore avrà la sua personale combo da sfoggiare. Man mano che vinceremo tornei, potremo sbloccare ulteriori calciatori, con combo sempre più potenti. Il titolo vanta anche di un corposo shop in game, che tramite IAP permetterà di scambiare denaro di gioco con denaro reale. Questa, più che un’opportunità, diventa quasi una necessità se si vuole sbloccare in fretta i vari personaggi, altrimenti diventa davvero frustrante riuscire a sbloccare i vari elementi.

Head Soccer è acquistabile gratuitamente a questo indirizzo, e proprio per questo potrebbe meritare almeno una prova.


Continua la lettura dell’articolo su Iphone Italia

Posted in IphoneComments (0)

iPhone 5: schermo flessibile di Samsung?


iPhone 5: schermo flessibile di Samsung? su: iPhone 5

Per quel che concerne lo schermo del prossimo iPhone 5 ci sono in giro un sacco di rumors contrastanti tra loro.

Sebbene non  possiamo stabilire con assoluta certezza quelli veri da quelli falsi, cerchiamo di riportarli più o meno tutti o, quanto meno, quelli ripresi dai siti di tecnologia più importanti e, soprattutto, affidabili. L’ ultima voce di corridoio che circola insistentemente in queste ultime ore è quella di uno schermo flessibile prodotto niente di meno che dall’eterna rivale della Apple, ossia la Samsung.

Sappiamo bene che  le due case produttrici si fanno una lotta davvero senza quartiere per quel che concerne brevetti e tecnologia, ma questa volta potrebbero collaborare per la produzione dello schermo del prossimo iPhone 5. A dirlo è il The Korea Times che sottolinea che la casa produttrice di Cupertino sarebbe pronta a seppellire l’ascia di guerra con la coreana Samsung pur di avere uno schermo dotato di suddetta tecnologia.

In realtà, è vero che la Samsung inizierà la produzione di schermi Oled, ma solo nella seconda metà di quest’anno e, quindi, un po’ troppo tardi per poterli montare su iPhone 5.

Cosa c’è, quindi, di vero in questo rumor? Bisogna attendere l’uscita del prodotto per saperlo.

Continua la lettura dell’articolo su Iphone-5.it

Posted in Iphone-5.itComments (0)

Niente metallo liquido per il nuovo iPhone 5


Niente metallo liquido per il nuovo iPhone 5 su: iPhone 5

C’è chi dice sì, ma anche chi dice no e ultimamente quest’ ultimo fronte sembra più compatto e convincente. Niente metallo liquido per la scocca del nuovo iPhone 5 o almeno così sembrerebbe stando agli ultimi rumors messi in rete da siti specializzati in tecnologia e non solo.

Ricordiamo che tutti questi blog e siti, alcuni di fama internazionale e molto affidabili, vantano delle notizie segrete da fonti accreditate, sebbene la Apple non dia mai conferma ufficiale, ma neppure smentita, di ciò che si dice, o meglio si vocifera, sui suoi device.

Come detto, l’ultimo rumor è quello che smentisce l’utilizzo del metallo liquido. Cercando di fare un attimo chiarezza sulla questione, ricordiamo che nei giorni scorsi nell’ambiente dei bene informati circolava la notizia di una scocca di iPhone 5 prodotta in Liquid Metal. Di cosa si tratta?

Per farla breve, il Liquidi Metal è il materiale di cui è fatto l’alloggiamento delle sim. È stato inventato da Atakan Peker che, però, ha sottolineato che la Apple non è ancora pronta per produrre grossi pezzi in Liquid Metal. In altre parole, va bene l’alloggiamento della sim ma la scocca del telefono è un po’ troppo.

Peker ha anche fatto delle previsioni, del tutto personali, dicendo che la casa produttrice di Cupertino potrà usare a pieno la tecnologia sono tra 3 o 4 anni e non prima.

Continua la lettura dell’articolo su Iphone-5.it

Posted in Iphone-5.itComments (0)

Pagina 1 di 41234
130 queries in 0,821 seconds.