Tag Archive | "speso"

Un giudice conferma le class action contro Apple per le “app esca”


Il giudice Edward Davila ha rifiutato la proposta di Apple di accantonare le class action per le “app esca” ed ha deliberato che la vicenda può  liberamente proseguire.

In questo periodo, tra le moltissime dispute legali in atto, l’azienda di Cupertino si sta difendendo anche da una serie di genitori che la accusano di pubblicare sull’App Store applicazioni ingannevoli per i più piccoli.

Stiamo parlando di app che vengono offerte in maniera gratuita, ma che invitano gli utenti a spendere denaro per acquistare delle in-app a pagamento. Questo è possibile in quanto dopo aver inserito le credenziali per il download del gioco gratuito, l’utente può installare o scaricare altro materiale per 15 minuti, senza dover inserire nuovamente la password.

In tale intervallo di tempo i più giovani avrebbero speso grandissime cifre di denaro, tanto che i genitori hanno accusato Apple di fornire questa finestra temporale, ma soprattutto di offrire l’opportunità di acquisti in-app tramite banner pubblicitari posti all’interno del software.

Come notato da PaidContent, l’azienda di Cupertino aveva chiesto che tali accuse venissero dismesse e che tutto venisse dimenticato. La sentenza del giudice Edward Davila ha confermato le accuse dei genitori ed imposto che l’azione legale prosegua il suo corso.

Staremo a vedere cosa accadrà, ma è sempre un altro problema che si aggiunge alla lunga schiera.

[via]


Continua la lettura dell’articolo su Iphone Italia

Posted in IphoneComments (0)

AT&T spende 150 milioni di dollari per sponsorizzare il Lumia 900


Per aiutare il lancio del nuovo Nokia Lumia 900, AT&T ha pensato bene di spendere la bellezza di 150 milioni di dollari in pubblicità, molto più di quanto era stato speso al tempo per iPhone. Il dispositivo di Nokia, che al cuore ha l’OS di Microsoft, è stato messo in vendita ufficialmente domenica scorsa, e nel tentativo di sbaragliare la concorrenza, AT&T non ha badato a spese. A riportare la notizia è Ad Age.

Continua a leggere: AT&T spende 150 milioni di dollari per sponsorizzare il Lumia 900 (…)

AT&T spende 150 milioni di dollari per sponsorizzare il Lumia 900, pubblicato su iPhoner il 10/04/2012

© Lorenzo Paletti per iPhoner, 2012. | Commenta! |
Tag: AT&T, Lumia 900, Nokia, Pubblicità


Continua la lettura dell’articolo su iPhoner

Posted in iPhonerComments (0)

Aspettando iPhone 5 Apple sbanca con le sue App


Aspettando iPhone 5 Apple sbanca con le sue App su: iPhone 5

Mentre cresce di giorno in giorno l’ attesa per il nuovo Melafonino, l’ iPhone 5, l’attenzione si sposta sul mercato delle applicazioni e come sappiamo l’ App Store è il ritrovo naturale per gli appassionati della Mela.

Flurry ha voluto mettere a punto una ricerca per vedere quali utenti si dimostrano più propensi ad acquistare le applicazioni. In altre parole, comprano più gli utenti Android o Apple? La risposta data dalla ricerca sembra essere molto decisa: gli utenti Android comprano meno, mentre quelli Apple si dimostrano più propensi all’acquisto nell’App Store.

Entrando nel dettaglio: per ogni dollaro speso da un utente Apple, un utente Amazon ne spende 89 centesimi, mentre chi ha Android spende massimo 23 centesimi per le prossime applicazioni. Cosa può significare tutto ciò? Che i clienti Apple dimostrano sempre continua fiducia nella casa produttrice di Cupertino. Anche gli sviluppatori preferiscono lo App Store di Apple, anche perché si tratta di un negozio virtuale molto più fruttuoso di quelli della concorrenza.

Tutto questo non può che fortificare l’idea che i prodotti Apple, in questo caso le varie applicazioni, sono davvero un must have e che il pubblico crede ciecamente in tutto quello che questa azienda propone. Il sostegno del grande pubblico è quello che rende grande la casa produttrice di Cupertino e a giudicare dalle cifre e dalle interviste questo è davvero immutato e costante.

La Apple, quindi, almeno in questo settore delle App non ha da temere nessuna concorrenza.

Continua la lettura dell’articolo su Iphone-5.it

Posted in Iphone-5.itComments (0)

Conferenza Stampa Apple


Qualche giorno fa si è tenuta una nuova conferenza stampa, dove Apple ha mostrato i risultati finanziari relativi all’ultimo trimestre fiscale. In quest’occasione, Tim Cook, il nuovo ceo Apple ha risposto alle domande dei giornalisti, su Siri e il suo poco essere poliglotta, la battaglia legale contro l’azienda coreana Samsung e i problemi sulla distribuzione in Thailandia, dovuti all’alluvione.

Ecco alcune delle sue dichiarazioni: “nel tempo verrà utilizzato da molte persone in modo sostanziale“.”Abbiamo speso un sacco di tempo, di soldi e di ricerca per presentare incredibili innovazioni… non ci piace quando qualcun altro se ne appropria. Purtroppo siamo stati costretti a prendere provvedimenti giudiziari per rimediare.” “Abbiamo diversi fornitori, ci sono molte fabbriche non utilizzabili, ed i tempi di recupero non sono noti. Non posso darvi un rendiconto preciso, ma è ciò di cui mi sto occupando. Ci sarà una carenza complessiva nel mercato delle unità disco, come influirà su Apple non ne sono sicuro.“.

Tre temi importanti per l’azienda di Cupertino, che forse ha pensato che tre lingue erano più che sufficienti per il suo ultimo modello con questa particolare funzione di intelligenza artificiale da un lato, dall’altro la diatriba con la Samsung per l’utilizzo di alcuni brevetti ed infine risolvere il problema in Thailandia.


Continua la lettura dell’articolo su iPhone Planet

Posted in iPhone PlanetComments (0)

Cosa c’è dietro un paio di jeans da 300 dollari


Cosa c'è dietro un paio di jeans da 300 dollari

Spesso quando acquistiamo dei vestiti ci chiediamo come arrivino a un certo prezzo. Perché i jeans costano così tanto? Come fa un paio di pantaloni a costare duecento euro? Christina Binkley del Wall Street Journal si è posta le stesse domande e ha fatto il giochino dell’infografica qui sopra, dove vedete riassunti passaggio per passaggio della produzione i costi di un paio di jeans del brand True Religion. Sono dei pantaloni piuttosto costosi, intorno ai 310$, non proprio per tutti.

Li vendono anche in Italia, e anche qui malgrado il cambio favorevole euro-dollaro non sono proprio a buon mercato. Fanno parte di quella sottilissima fascia di mercato di premium denim. Nell’articolo interessanti i dati sugli acquisti degli americani:

Gli Americani hanno speso dall’aprile 2010 all’aprile 2011 circa 13,8 miliardi di dollari in jeans, ma solo l’un per cento di questi appartiene alla categoria premium denim

Interessante anche scoprire come funzioni il ricarico finale per i rivenditori, che va da 2,2 a 2,6 volte in più rispetto al prezzo all’ingrosso. Ma come fanno a costare così tanto? Un po’ è perché sono prodotti in America, spiega Jeff Lubell, mente del progetto TR “Li potrei vendere a 40 dollari se li facessi in Cina”. Un prodotto fatto in America di quel tipo, deve costare almeno 200$ per garantire del profitto, spiega sempre Christina Binkley. Lubell ha scelto di delocalizzare solo in Messico, per giacche e giubbotti che vende intorno ai 375$ negli Stati Uniti “Se li facessi qui, dovrei venderli a 600 dollari al paio” conclude.

Via | WSJ

Cosa c’è dietro un paio di jeans da 300 dollari é stato pubblicato su Finanzablog.it alle 10:45 di giovedì 07 luglio 2011.



Continua la lettura dell’articolo su Finanza Blog

Posted in Finanza BlogComments (0)

107 queries in 0,596 seconds.