Tag Archive | "prodotto"

Google prepara il nuovo smartphone Nexus?


È dallo scorso anno che Google non lancia uno smartphone targato Nexus. Il marchio, ora diventato sinonimo di prodotto per Android su volontà di Google, è stato recentemente utilizzato sul Nexus 7, ma ancora si attende il nuovo smartphone Nexus.

Continua a leggere: Google prepara il nuovo smartphone Nexus? (…)

Google prepara il nuovo smartphone Nexus?, pubblicato su iPhoner il 22/08/2012

© Lorenzo Paletti per iPhoner, 2012. | Commenta! |
Tag: Google, Nexus S, samsung


Continua la lettura dell’articolo su iPhoner

Posted in iPhonerComments (0)

Video del Battery Charger Apple, prodotto creato per la tastiera, Magic Trackpad e Mouse dei Mac


CellularMagazine.it

Apple Battery charger è un caricabatteria da parete veloce e efficiente per avere sempre disponibili per il Magic Mouse o la tastiera Bluetooth Apple l’energia per interagire con il proprio MacBook, iMac o Mac Mini; oltre alle istruzioni d’uso e informazioni tecniche, all’alimentatore da parete e la struttura per ricaricare una coppia di batterie NiMH AA per volta la confezione include l’adattatore per la presta 230W italiana e sei batterie in modo da averne due di riserva oppure (in ogni caso) il numero minimo sufficiente per tastiera, Magic Mouse e Magic Trackpad Apple (in base al Mac che avete acquistato questi strumenti possono o meno essere presenti in confezione, Magic Trackpad è invece sempre un prodotto da acquistare a parte).

Entrato nel listino dell’azienda della mela dopo il Magic Mouse versione 2010 che impartisce ordini con le gesture a OS X è stato evidentemtene pensato per evitare al cliente di dover sempre comperare pile nuove da inserire per alimentare fonti di integrazione con Mac esterne ma sopratutto, è sempre questo il motivo principale, per non far avere una brutta esperienza con il prodotto al cliente che potrebbe additare al s.o. e alla macchina problemi che invece possono dipendere dalle batterie.

 

 

Clicca qui per vedere il video incorporato.

 

 

Di recente ho aggiornato il mio iMac a OS X 10.8 (notizia dedicata con le migliorie più importanti), ammetto che mi sarebbe piaciuto un sistema integrato che rilevasse il livello di carica non solo della batteria interna (ovviamente intendo per i modelli MacBook) ma che interagendo con Mouse, Trackpad o tastiera mi mostrasse in barra del finder il livello di ciascuna sempre e non solo quando si stanno per esaudire, peccato.

 

Non mi rimane che darvi sempre la mia disponibilità a interagire con voi in caso di dubbi sia quì nel blog che nel canale YouTube e augurarvi buona visione del video che ho postato a metà notizia.

 

 

 

 

Post Originale: Video del Battery Charger Apple, prodotto creato per la tastiera, Magic Trackpad e Mouse dei Mac su http://www.CellularMagazine.it


Continua la lettura dell’articolo su Blog Cellulari

Posted in Blog CellulariComments (0)

iPhone 5 il 5 ottobre in Italia?


iPhone 5 il 5 ottobre in Italia? su: iPhone 5

iPhone 5 il 5 ottobre in Italia?

Ci sono nuove informazioni riguardo il nuovo iPhone 5, che ormai è vicinissimo all’uscita, la prossima generazione del nuovo smartphone della Apple è pronta a fare il suo debutto, ma quando arriverà in Italia questo attesissimo dispositivo? L’annuncio dovrebbe arrivare il 12 settembre con relativa commercializzazione il 21 settembre, ma ci sono nuove conferme per quanto riguarda l’ipotesi di arrivo del nuovo iDevice.

Il 21 settembre è il giorno indicato come l’esordio negli Stati Uniti d’America, i primi di ottobre potrebbero essere i giorni del debutto in Italia, il giorno preciso che indicano i rumors è il 5 ottobre. Come al solito in Italia l’arrivo dell’iPhone è sempre posticipato, la commercializzazione avviene sempre prima negli USA, poi in Giappone, Australia, Francia e altri paesi, escluso sempre la nostra amata terra.

Secondo iMore potrebbe arrivare anche un nuovo iPad mini nella stata data di annuncio dell’iPhone 5, così Apple raddoppierà l’impegno profuso nel mondo dei tablet ed andrà a fare concorrenza al Nexus e al Kindle Fire , mentre intanto arriveranno i nuovi Windows Tablet, anzi i primi dispositivi che monteranno Windows 8 come sistema operativo. 

Tornando ai rumors, iPhone 5 è il dispositivo della rivincita e della distruzione di Samsung, il Galaxy S III è arrivato sul mercato a Maggio ed ha venduto milioni e milioni di copie, facendo abbassare la richiesta di iPhone 4S, ecco dunque che Apple sente la necessità di promuovere un nuovo iDevice e surclassare, grazie alla caratteristiche super futuristiche ( promesse dalla Apple ) dell’iPhone 5, il rivale. iPad Mini, il tablet , è anche al centro dell’attenzione i rumors su questo iDevice sono così tanti ma non ci sono conferme sul fatto che la Apple stia lavorando realmente ad un tablet più piccolo, Steve Jobs non approvava l’idea di un multi prodotto nella stessa categoria, ma Tim Cook potrebbe cambiare idea.

iPhone 5 sta arrivando e in Italia arriverà il 5 ottobre.

Continua la lettura dell’articolo su Iphone-5.it

Posted in Iphone-5.itComments (0)

iPhoneItalia Quick Review: iSpeaker Lite, Le Sai Tutte e Voice Shopping List Italian


Con questa rubrica iPhoneitalia vuole proporvi alcune brevi recensioni delle applicazioni uscite recentemente su App Store. In questo caso vi parleremo di iSpeaker Lite, un sintetizzatore vocale capace di leggere qualsiasi testo scritto in varie lingue, Le Sai Tutte, un gioco a quiz con domande di cultura generale e Voice Shopping List Italian, l’app che consente di annotare la lista della spesa utilizzando la propria voce.

  • iSpeaker Lite
iSpeaker Lite (AppStore Link)
iSpeaker LiteFrancesco De SimoneCategoria: Utility

iSpeaker Lite è la versione gratuita dell’omonima app a pagamento di cui vi abbiamo parlato qui. Per chi non lo sapesse, iSpeaker è un sintetizzatore vocale capace di leggere qualsiasi testo nelle seguenti lingue: italiano, inglese, francese, tedesco, spagnolo, portoghese, turco, danese e finlandese. L’app, quindi, può rivelarsi utile sia per imparare a pronunciare parole in lingua straniera, sia per ascoltare articoli o semplificare la comunicazione alle persone che soffrono di mutismo. Per utilizzare iSpeaker Lite è sufficiente scrivere o incollare il testo che si desidera venga letto e premere il tasto “Speak!“. Volendo è possibile scegliere se questo debba essere pronunciato con una voce femminile o maschile.

iSpeaker Lite è disponibile gratuitamente su App Store.

  • Le Sai Tutte
Le sai tutte (AppStore Link)
Le sai tutteSamuele De CosmisCategoria: Giochi

Le Sai Tutte è un gioco a quiz con domande di cultura generale giocabile utilizzando due diverse modalità: quella standard, che non necessita di connessione ad internet e quella online, con domande fotografiche. Per rendere sempre divertente il gioco ed evitare che vengano proposte domande già affrontate, l’app prevede la possibilità di aggiornare settimanalmente e gratuitamente il relativo database, utilizzando l’apposito pulsante “aggiorna”, posto in alto a sinistra della vista. Lo scopo del gioco è quello di mettere alla prova la propria conoscenza tentando di dare la risposta corretta alle domande che verranno proposte. In un tempo limitato, quindi, occorrerà individuare la risposta corretta tra le 4 possibili che saranno presentate dall’applicazione. Vincerà chi riuscirà a raggiungere il punteggio più alto per salire di posizione in classifica, oppure superare quello raggiunto dai propri amici durante divertenti sfide. Il punteggio che sarà attribuito per ogni risposta esatta terrà conto del tempo impiegato; in particolare, per ogni risposta corretta verranno moltiplicati i secondi disponibili per rispondere alle domande successive, mentre per ogni risposta errata verranno sottratti dei punti e secondi. Infine, dal punto di vista “social”, troviamo la possibilità di condivisione su Facebook e Twitter.

Le Sai Tutte è disponibile su App Store per 0,79 euro. 

  • Voice Shopping List Italian
Voice Shopping List - Italian (AppStore Link)
Voice Shopping List – ItalianMaria MazzaraCategoria: Utility

Voice Shopping List Italian (attualmente in offerta promozionale solo per il periodo estivo) è un’app progettata per consentire agli utenti di annotare la propria lista della spesa senza dover utilizzare la tastiera e ricorrendo, invece, alla propria voce. A volte, infatti, scrivere la lista della spesa può essere una perdita di tempo, specialmente nel caso in cui si debbano inserire molti prodotti da acquistare e proprio per ovviare a questo problema è stata sviluppata Voice Shopping List. L’app, utilizzando il riconoscitore vocale  italiano basato su “iSpeech®”, consente, quindi, di compilare la lista della spesa utilizzando la voce. A tal fine dispone di un catalogo in italiano completamente personalizzabile e consente all’utente di effettuare ricerche al suo interno, salvare più liste e riutilizzare quelle già salvate. Inoltre, una volta creata una lista della spesa è possibile condividerla via email o importare quelle create da altri utenti. Per ciascun prodotto già inserito nel catalogo iniziale è disponibile la relativa immagine, mentre per quelli ulteriori che dovessero essere aggiunti dall’utente potrà essere associata un’immagine da acquisire direttamente dalla fotocamera del dispositivo o dalla galleria immagini. Per ciascun oggetto inserito in lista, è poi possibile specificare le quantità o i numeri da acquistare. Per finire, è possibile contrassegnare un oggetto come “fatto/da fare” oppure cancellarlo in modo intuitivo.

Voice Shopping List Italian è disponibile su App Store per 0,79 euro.


Continua la lettura dell’articolo su Iphone Italia

Posted in IphoneComments (0)

iPhone 5 ecco la batteria?


iPhone 5 ecco la batteria? su: iPhone 5

iPhone 5 ecco la batteria?Ci sono ancora rumors su iPhone 5, 9to5mac ha pubblicato nuove foto e nuove notizie sul nuovo e probabile smartphone della società di Cupertino, redendo alcune specifiche tecniche molto , molto importanti per le voci dell’ultimo momento. Si tratta di una batteria questa volta, dalle immagini a quanto pare molto più potente di quella di iPhone 4S.

Le immagini, pubblicate dal famoso sito, sono ritenute molto affidabili e pare che potrebbero essere quelle della futura batteria del prodotto Apple e sarà caratterizzata dalla maggiore capacità di carica rispetto alle attuali generazioni di smartphone. 1440 mAh, rispetto ai 1430 mAh dell’iPhone 4S e ai 1420 mAh dell’iPhone 4.

La batteria rappresenta un voltaggio di 3,8 volt, superiore di poco rispetto a quelle degli attuali smartphone,  prestazioni superiori rispetto al passato, un aspetto molto importante. Dalle etichette della batteria pare che questa sia stata prodotto a giugno del 2012 per avere tutto pronto per la probabile uscita a settembre.

Il motivo del perché la Apple abbia deciso di utilizzare una batteria molto più potente è l’utilizzo della connettività LTE sul nuovo iPhone 5, si tratta di una connettività che richiede un’energia nettamente superiore all’attuale 3G, ma in Italia non è ancora attiva. Inoltre, la società di Cupertino utilizzerà anche un processore nettamente superiore a quella di iPhone 4S, praticamente un quad core e non più un dual core che consuma meno energia, dunque più che volontà è necessità quella della Apple nel montare una batteria decisamente più potente.

Il nuovo iPhone 5, stando ai rumors, avrà anche uno schermo più grande, di conseguenza anche il dispendio di energia sarà maggiore per il display più grande, dunque ecco un altro motivo del perché lo smartphone della Apple avrà una batteria più potente, insomma le immagini di 9to5mac potrebbero essere realmente quelle originali, ma il tempo ci darà le risposte, o meglio l’arrivo di iPhone 5 ce le darà!

 

Continua la lettura dell’articolo su Iphone-5.it

Posted in Iphone-5.itComments (0)

Stunt Guy: un povero stuntman alle prese con un pericoloso endless


Quando si tratta di giochi iPhone la regola per il successo è  ”semplicità ed immediatezza”. Almeno nelle premesse, è quanto cerca di fare questo questo Stunt Guy che promette un’azione di gioco intuitiva ed immediata, anche se pecca un po’ nei contenuti e nell’assenza di extra che vi faranno abbandonare il gioco anzitempo. Vediamo di che si tratta.

Stunt Guy (AppStore Link)
Stunt GuyKempt LtdCategoria: Giochi

Stunt Guy è un endless game piuttosto convenzionale, almeno nelle meccaniche di gioco. Le premesse sono tanto buffe quanto pazze: dovremo guidare uno stuntman appeso ad una macchina nel bel mezzo del traffico cittadino. Il nostro scopo principale, ovviamente, è quello di resistere il più a lungo possibile, macinando chilometri su chilometri. Ma come ogni buon stuntman, ciò che conta veramente è anche attrarre l’attenzione degli spettatori, così che durante il tragitto potremo anche creare spettacolari incidenti a catena con l’ausilio delle numerose autovetture che viaggiano insieme a noi. Durante la marcia potremo anche raccogliere delle monetine, che ci permetteranno di incrementare il nostro score e, più in generale, di rendere la nostra esibizione più remunerativa.

A livello di controlli sfrutteremo il touch screen per spostarci da una parte all’altra dello schermo, mentre un timer e un counter in alto ci indicheranno la qualità della nostra performance: tanto più riusciremo a resistere, tanto maggiore sarà il punteggio.

Stunt Guy non pecca nella realizzazione grafica, nelle animazioni o nei controlli, bensì a livello di contenuti, che sono un po’ pochi rispetto a titoli del calibro di Jetpack Joyride. Se è vero che l’immediatezza e la semplicità premia in ambito iOS, come abbiamo detto in apertura di articolo, è altrettanto vero che la “rigiocabilità” in un prodotto è elemento fondamentale. In Stunt Guy mancano contenuti, elementi sbloccabili o extra che potrebbero attrarre il giocatore a riprendere in mano il titolo dopo svariate sessioni. Manca quel “quid” che vi riporterà dopo giorni a riprendere in mano le sorti di questo spericolato Stuntman. Certo, grazie alla facilità di update non tutto è perduto, e chissà che in futuro il dev non ritorni sul titolo per implementare modalità e sbloccabili vari.

In ogni caso, il gioco è meritevole di una sufficiente attenzione e se volete provare il rischio di spaccarvi le ossa ad una ad una (virtualmente, si intende!), potete scaricare il gioco direttamente al seguente indirizzo. Stunt Guy è disponibile gratuitamente e diffuso come build universale e dunque compatibile allo stesso tempo con iPhone e iPad.


Continua la lettura dell’articolo su Iphone Italia

Posted in IphoneComments (0)

Huawei: presentazione dei risultati del primo semestre, dettagli, strategie e show dello smartphone Ascend P1 con tante foto e dettagli


CellularMagazine.it

 

Ho iniziato questa notizia con quella che è almeno a livello di effetto la migliore foto che ho fatto, ne troverete più di 20 dopo il salto, l’altro giorno in quel di Milano huawei ha invitato blog e testate giornalistiche del mondo della tecnologia a Milano per presentarsi in un secondo incontro di approfondimento per parlare dell’azienda, dei risultati raggiunti, strategie e sopratutto il modello di smartphone Android top di gamma Ice Cream Sandwich Ascend P1 (annunciato insieme a F10HD a Febbraio). La notizia è lunga: dati, scatti e note per capire al meglio le intenzioni del produttore cinese nel mercato italiano e più in generale in quello europeo.

Come anticipato eccovi l’album degli scatti del modello e presenti in questa notizia, cliccando l’anteprima si aprirà l’album della nostra pagina su G+:

 

 

Inizia la presentazione al pubblico Roberto Loiola, vice-presidente Western-Europe per Huawei, vediamo gli argomenti di cui ha parlato:

 

 

 

impegnata in quattro business e con altrettanti clienti diversi: operatori per costruzione di reti, per fornire soluzioni elettroniche al mondo business, prodotti per il consumer e costruzione di soluzioni per la trasmissione dati su larga scala il fatturato per i primi sei mesi del 2012 ha generato ricavi per 16.2 miliardi di Dollari, una crescita rispetto allo stesso periodo del 2011 che si traduce anche in un margine operativo maggiore del 9%. E ancora altri tre dati leggibili bene dall’immagine a seguire:

 

 

 

Nel 2011 e parte di quest’anno Huawei si è distinta per essere stata la prima azienda a aver trasmesso interi pacchetti di dati dal peso maggiore di 1GB a velocità altissime con la soluzione Atom Cell a oggi già in uso negli Stati Uniti con operatori come T-Mobile, Sprint e Verizon e in costruzione insieme a aziende come Telecom Italia, Vodafone, H3G e altri 47 partner per essere pronti al lancio nel belpaese di reti LTE l’anno prossimo; ora provate a guardare lo smartphone magari accanto al pc da cui leggete la notizia di cui certamente conoscete il produttore, perfetto ora guardate la slide a seguire in merito a chi costruisce le reti a cui si appoggia:

 

 

 

“1 persona su tre al mondo utilizza un prodotto o una soluzione huawei”: un risultato senza paragoni.

Altro importante risultato raggiunto: è Huawei l’azienda che ha costruito il più grande centro dati al mondo superando colossi come Apple, IBM e Samsung, verrebbe da pensare che questa azienda preferisce lavorare bene senza cercare troppi onori al contrario di altre che attirano un interesse che a confronto con lei il gap è enorme.

 

 

Presenti in tutto il mondo centri per diverse fasi e parti di sviluppo del prodotto:

 

 

 

Settore device mobili per utenti consumer

 

Da fine 2011 Huawei ha iniziato a farsi conoscere, ha avuto un boom a natale per la venduta insieme a Vodafone di Ideos che a 99 Euro offriva un terminale con Froyo e a oggi quel nome per gli appassionati Android rappresenta un gradino di crescita importante, anche il sito ufficiale per l’Italia è stato creato da zero (notizia dedicata) in previsione delle vendite per questo settore nel 2012

 

 

che prevedono una crescita del 40% rispetto all’anno scorso a 9 miliardi di Euro da raggiungere con prodotti di tre fasce diverse:

 

– huawei linea Y: smartphone entry level, prezzo intorno ai 99-119 Euro,

– huawei linea G: smartphone e tablet di medio livello per clienti che hanno esigenze software e di resa maggiori (per fare un esempio a una persona a cui interessa poco il s.o. ma a cui piace Android va bene uno della linea Y, se si desidera giocare anche a titoli che richiedono più risorse e si sa cosa scegliere meglio G), in questa fascia possiamo notare huawei MediaPad e MediaPad HD nella versione con ICS nativo. Prezzo: dai 249 a 399 Euro.

– huawei linea Ascend P: fa i suoi primi passi quest’anno con una cpu proprietaria costruita in Cina insieme a partner elettronici locali (non per tutti i modelli, per questo si è scelto un americano TiOmap), Ascend P1 è il primo e di certo non sarà l’ultimo.

 

 

(per vedere gli scatti di Ascend P1 vi invito a vedere la galleria di scatti in G+, link anche a inizio notizia).

 

 

 

I dati del 2011 parlano, riprendendo il dato di 6.8 miliardi di $, che in merito a dispositivi tecnologici (smartphone e tablet) nel mondo sono stati centocinquanta milioni le unità vendute per una quota interna (ricordo che è una azienda di stato cinese) del 25% e nel resto del mondo per 75.

 

Dobbiamo ricordare che huawei è una azienda nata solo un quarto di secolo fa, ma solo l’anno scorso è stata la terza azienda al mondo per numero di brevetti registrati (23.522) con il 44% della forza lavoro qualificata nei centri del mondo (vedi cinque immagini più sopra) impiegata in ricerca e sviluppo, a questo proposito trovo utile il paragone con Samsung (notizia dedicata) che con un più alto numero di business in cui è impegnata, dipendenti e centri di ricerca e sviluppo in paesi diversi (Italia compresa a Milano) impiega in questo campo il 25% del personale complessivo.

 

 

 

Huawei Ascend P1: Beauty meet Brains

 

Voglio iniziare mostrandovi il video promo realizzato per il modello dal nostro canale YouTube, tenete presente che l’ho preso alla presentazione seduto in mezzo a centinaia di persone quindi se non è proprio perfetto vi chiedo di capirne il motivo:

 

Clicca qui per vedere il video incorporato.

 

 

 

Gli aspetti dello smartphone e non solo che Daniele de Grandis, responsabile vendite per l’Italia e Svizzera, ha voluto evidenziare:

 

– design e linee esteriori che si ripercuotono nella bellezza estetica e funzionale, siamo uno dei pochi paesi al mondo dove il telefono viene dato a parte e non con l’abbonamento e vi assicuro sono boccate di ossigeno in cassa dirette e fondamentali per i produttori, il più sta nel convincere a spendere i 449Euro di prezzo di listino,

– il processore non doveva essere un TiOmap, a febbraio si era parlato dell’HiSilicon K3V2 con due core che nemmeno è stato citato con l’attenzione che merita,

– il lavoro di ottimizzazione della batteria è stato fatto quindi con il TiOmap,

– sì l’aggiornamento a Android 4.1 JB per questo modello ci sarà,

– Huawei è tra gli otto produttori con cui Microsoft lancerà Windows 8, durante l’anno non aspettiamoci quindi solo prodotti Google Android,

– il prezzo di listino è di 449$, poco sotto concorrenti più conosciuti come Xperia S (499E) e One S (529E),

– vi invito a leggere le caratteristiche a seguire:

 

 

e ulteriori particolari:

 

 

impressionante la parte fotocamera, tecnologia dello schermo e cura dell’aspetto audio delle cassa sonora nella scocca posteriore in basso.

 

 

 

 

 

 

Post Originale: Huawei: presentazione dei risultati del primo semestre, dettagli, strategie e show dello smartphone Ascend P1 con tante foto e dettagli su http://www.CellularMagazine.it


Continua la lettura dell’articolo su Blog Cellulari

Posted in Blog CellulariComments (0)

Sconti e promozioni generi alimentari più frequenti


sconti e promozioni generi alimentari piu frequenti.jpg

E’ sinora l’olio d’oliva il prodotto alimentare più scontato del 2012. A rilevarlo è stata la Coldiretti in accordo con un’elaborazione che ha portato a stilare la classifica dei generi alimentari maggiormente oggetto di promozione. Dopo l’olio d’oliva ci sono i succhi di frutta e poi i vini tipici, la pasta e le conserve di pomodoro. E nel complesso, quando si va a fare la spesa, gli italiani oramai fanno sempre più spesso lo “slalom”, rappresentato dalla caccia alle migliori offerte da un punto vendita all’altro.

Continua a leggere Sconti e promozioni generi alimentari più frequenti…

Commenta »


Continua la lettura dell’articolo su Tutto Forex

Posted in Blog o SfereComments (0)

Samsung presenta lo smartphone Android Qwerty Galaxy Chat


CellularMagazine.it

 

Questa volta Samsung non propone un Qwerty smartphone in stile Pro con tastiera più larga che alta ma ha preferito valorizzare lo schermo da 3″ lasciando un minore spazio per la tastiera, per farmi capire meglio è come la serie Pro di Motorola ma con tutto lo stile Samsung dal colore bianco perla all’interfaccia Android ICS modificata in funzione della presenza di una tastiera fisica (può sembrare ovvio ma non per tutti, i tre pollici sono tutti per l’interazione e mai una tastiera virtuale ruberà visuale).

Da notare su indicazione di Google per Android 4 ICS che Samsung ha previsto solo tre tasti virtuali per il menù, casa e indietro anche questi fuori dallo schermo; il nome chat tra l’altro ricorda la piattaforma di messaggistica proprietaria multi-piattaforma di cui vi ho parlato qualche volta su CellularMagazine.

 

Iniziamo con le caratteristiche tecniche, importanti per gli standard della clientela e devo dire ben bilanciate con il prezzo a cui viene proposto:

 

 

a riguardo spiace costatare l’odiosa soluzione A-Gps e la risoluzione della fotocamera posteriore, un prodotto pensato per messaggiare deve poter allegare anche foto ben fatte, mi ha invece colpito in positivo la presenza di applicazioni particolari per lavoro e produttività create da Samsung, design e il tipo di prodotto: le previsioni di vendita sui Qwerty sono in salita e chi scrive tanti messaggi avere più soluzioni tra cui scegliere è una ottima cosa.

 

Il comunicato, evidenziati per saltare agli occhi i punti più importanti oltre le specifiche di cui sopra:

 

 

Samsung Electronics, leader mondiale nei media digitali e nelle tecnologie di convergenza digitale, annuncia il nuovo Samsung GALAXY Chat. Pensato per i consumatori più social, questo smartphone giovane e potente consente agli utenti di raggiungere i propri contatti in modo semplice e intuitivo.
Samsung GALAXY Chat ha un design elegante e compatto, ideale per chi è vuole distinguersi con stile. Basato sul sistema operativo Android 4.0 (Ice Cream Sandwich), combina un display touch da 3 pollici con una comoda tastiera QWERTY, per rendere la vita sociale sempre più facile e divertente.
Inoltre, sullo smartphone è precaricato ChatON, l’applicazione gratuita di Samsung ideata per qualsiasi dispositivo (smartphone, tablet e pc), sistema operativo e stile di vita che ti consente di comunicare e condividere contenuti (foto, immagini, video, documenti, animazioni e tanto altro) con tutti i tuoi contatti. Con ChatON puoi creare inoltre messaggi animati e avviare chat di gruppo. Anche gestire la posta elettronica diventa più semplice grazie a funzioni di ricerca facilitata, una barra dei menu interattiva per navigare sul web senza interruzioni e la possibilità di archiviare le mail in cartelle, per un accesso ancora più rapido e immediato. Che si tratti di scrivere e-mail, effettuare ricerche su Internet o connettersi ai social network preferiti, Samsung GALAXY Chat integra valide configurazioni per monitorare l’utilizzo dei propri dati mese per mese.
Muoversi nei menu delle applicazioni è un gioco da ragazzi grazie a icone che incorporano effetti in 3D, una barra delle applicazioni preferite completamente personalizzabile e la possibilità di ridimensionare e spostare i widget in base ai propri gusti ed esigenze. Inoltre, è possibile accedere alla fotocamera o visualizzare le notifiche in sospeso direttamente dalla schermata di blocco, e il multitasking risulta ancora più agevole grazie a funzioni come la chiusura istantanea delle applicazioni semplicemente toccando l’icona.
Samsung GALAXY Chat dispone dello speciale Game Hub, precaricato con i giochi più famosi per soddisfare la voglia di intrattenimento di tutti gli utenti; con AllShare Play si possono invece condividere i contenuti multimediali preferiti da/a altri dispositivi connessi. Per gestire al meglio il lavoro fuori casa e fuori ufficio, l’applicazione Quick Office offre una più facile visualizzazione e gestione dei propri documenti, consentendo di lavorare con Microsoft Word, Excel o Power Point, mentre l’applicazione Samsung S Planner aiuta a ricordarsi degli appuntamenti e a organizzare la propria agenda in maniera pratica e intuitiva.

Samsung GALAXY Chat sarà disponibile a partire dal mese di agosto presso le principali insegne di elettronica di consumo e operatori di telefonia mobile. Prezzo consigliato al pubblico: 139 euro (IVA inclusa).

Post Originale: Samsung presenta lo smartphone Android Qwerty Galaxy Chat su http://www.CellularMagazine.it


Continua la lettura dell’articolo su Blog Cellulari

Posted in Blog CellulariComments (0)

Reuters: Apple e Samsung non erano d’accordo sul valore dei rispettivi brevetti


La settimana scorsa Tim Cook e degli executive di Samsung si sono incontrati per discutere delle dispute sui brevetti e, stando a quanto riportato da Reuters, pare che le parti fossero in disaccordo sul valore dei rispettivi brevetti.

Come sapete Apple e Samsung sono attualmente coinvolte in una vicenda legale molto accesa a livello mondiale per le continue accuse di violazione. Il processo tra le due aziende è in programma per il 30 luglio a San Jose, in California, e la settimana scorsa Tim Cook ha partecipato ad un incontro con due executive di Samsung, Choi Gee-sung e Shin Jong-Kyun, per tentare di porre fine proprio a tale situazione.

Reuters riporta oggi alcune interessanti informazioni proprio su tale incontro di mediazione grazie a quanto dichiarato da alcune fonti, mantenute anonime per via della sensibilità delle informazioni condivise. I dirigenti delle due compagnie, secondo le fonti, si sono incontrate come parte delle direzioni del tribunale ma, nonostante un accordo sia sempre possibile, è improbabile che arrivi prima del processo.

Una delle questioni più delicate risulta essere quella legata all’effettivo valore dei brevetti essenziali-standard. Si tratta di brevetti concessi in licenza da Samsung  ai competitors sotto i termini FRAND, proprio in quanto essenziali, in cambio del fatto che la tecnologia in questione venga adottata come standard dell’industria. Secondo quanto riportato, Apple ritiene che tali brevetti debbano possedere un valore minore proprio a causa di tali dinamiche, ha affermato una fonte; Samsung crede a sua volta di avere un portfolio di brevetti più consistente di quello di Apple in merito a tecnologie di prossima generazione, come ad esempio per la tecnologia 4G.

L’incontro della settimana scorsa non ha quindi prodotto alcun risultato in termini di possibili accordi, ma ad avere un peso non indifferente è anche l’intricato rapporto tra le due aziende: Apple infatti, oltre ad essere una concorrente di Samsung, risulta tra i più importanti clienti del colosso sudcoreano.

[via]


Continua la lettura dell’articolo su Iphone Italia

Posted in IphoneComments (0)

Prestiti laureati col garante


prestiti laureati col garante.jpg

Ottenere credito post-laurea, ovverosia per finanziare master e/o viaggi all’estero per la formazione o magari per fare le prime esperienze lavorative. Succede con Unicredit ed in particolare con il prodotto denominato “Unicredit Prestito Express Master” in accordo con quanto riportato dal Blog Prestiti. Nel dettaglio, il laureato può ottenere con il prodotto fino a ben 15 mila euro ma a fronte della stipula del prestito con il garante, ovverosia con una persona che si faccia carico del pagamento delle rate, in base ad un piano di ammortamento prefissato e noto in sede di sottoscrizione, nel caso in cui per lo studente dovessero sopraggiungere delle difficoltà.

Continua a leggere Prestiti laureati col garante…

Commenta »


Continua la lettura dell’articolo su Tutto Forex

Posted in Blog o SfereComments (0)

Azotemia alta o bassa: valori, cause sintomi e cure


azotemia alta bassa valori cause sintomi cureL’azotemia misura la quantità di scorie derivanti dalla sintesi delle proteine contenute nel sangue. E’, nello specifico, un parametro di controllo espressione della concentrazione di azoto non proteico nel nostro sangue. Si tratta di un valore legato alla funzionalità renale che ci consente di misurare quante scorie azotate derivanti da catabolismo proteico (il cui prodotto è l’urea, N.d.R.) sono rimaste all’interno della nostra circolazione. L’azotemia alta o bassa nel sangue può rappresentare lo specchio di patologie a carico delle reni.
Continua a leggere: Azotemia alta o bassa: valori, cause sintomi e cure (…)

Azotemia alta o bassa: valori, cause sintomi e cure, pubblicato su MedicinaLive il 12/07/2012

© Valentina per MedicinaLive, 2012. | Commenta! |
Tag: azotemia prerenale, funzionalità renale ridotta, problemi ai reni, reni


Continua la lettura dell’articolo su Medicina Live

Posted in Medicina LiveComments (0)

Pagina 1 di 712345...Ultima »
88 queries in 0,680 seconds.