Tag Archive | "Gps"

iPhone rubato ritrovato grazie a Trova iPhone


iPhone rubato ritrovato grazie a Trova iPhone su: iPhone 5

iPhone rubato ritrovato grazie a Trova iPhoneCome tutti i moderni prodotti hi-tech, l’iPhone è ambito moltissimo dai ladri e dunque la casa di Cupertino ha pensato bene di mettere le mani avanti. Il servizio “Trova il mio iPhone” è gratuito e permette di localizzare il telefono su una mappa di Google Maps usando GPS e Wi-Fi. Per avere il servizio è sufficiente lasciare attiva l’opzione per la localizzazione del telefono durante l’attivazione dell’iPhone alla prima accensione. Altrimenti, in un secondo momento, basta entrare nel menu “Impostazioni” del telefono, selezionare iCloud e spostare la levetta verso destra facendola diventare azzurra. 

Per rintracciare il cellulare, poi, bisogna collegarsi da un qualsiasi computer al sito internet del servizio di iCloud, effettuare il login e cliccare sull’icona “Trova il mio iPhone“; qui verranno segnalati  i propri dispositivi Apple e la loro dislocazione sulla mappa.

Il caso è venuto alla ribalta grazie ad un furto successo a Milano ai danni di una signora che si è vista scippare la borsa da un tunisino; nella borsa c’erano infatti 2 iPhone e il ladro è stato arrestato proprio grazie all’applicazione gratuita ”Trova il mio iPhone“.

Sicuramente un grande passo avanti della tecnologia per mettere fine a questi tipi di furti, visto che la corsa del ladro è terminata nelle braccia dei carabinieri nel parco di largo Marinai d’Italia. Non solo in caso di furto, ma questa applicazione è utilissima anche in caso di smarrimento; quante volte infatti succede di lasciare il telefonino o sul tavolo in birreria, o al ristorante, o in qualsiasi altro luogo. Con “Trova iPhone” il problema è presto risolto e il telefonino ritrovato in un batter di ciglia.

Continua la lettura dell’articolo su Iphone-5.it

Posted in Iphone-5.itComments (0)

Acer annuncia gli smartphone Android Liquid Galant e Liquid Galant Duo


CellularMagazine.it

 

La serie Liquid rappresentativa per Acer nel mondo Android sin dal primo A1, non può che rinnovarsi e proporre nuove scelte anche quest’anno; l’azienda coreana fino ad adesso si è dedicata molto al settore tablet con modelli economici da 199 Euro,  Tegra 3 da 10″ con prezzi intorno ai 400 rigorosamente Android perchè di qualche giorno fa la notizia che per il lancio non ci sarà tra gli OEM Microsoft Windows 8 nemmeno con chip x86 più economici degli Arm v9 dei modelli che rappresenteranno il top di gamma.

Dopo un breve divagare nell’intro andiamo a vedere i nomi di tal successori della serie: Galant e Galant Duo. La differenza sostanziale tra i due è il fatto che Duo è in grado di leggere anche due sim in UMTS contemporaneamente, le altre specifiche comuni:

 

– schermo frontale da 4.3″ qHD,

– processore da 1 GHz,

– 1 GB di RAM,

– 4GB di memoria interna + supporto SD fino a 32 GB,

– la versione di Android 4.0.4 modificata da Acer con caratteristiche ancora più uniche (Acer è comunque nota per modifiche anche molto particolare, come per Liquid Metal dove la barra di stato era al bordo inferiore dello schermo), guardando le foto a inizio notizia sembra comunque che la ui di presentazione delle finestre principali sia molto simile all’AOSP Google,

– fotocamera posteriore da 5MP con flash led che permette una risoluzione massima delle foto di 2592 x 1944p,

– Bluetooth 3.0,

– GPS,

– App Polaris e Swype istallate come visualizzatore di documenti in mobilità e tastiera virtuale.

– Misure: altezza 129mm, larghezza 65.9 mm, spessore 9.9 mm

 

 

Guardarlo mi ha fatto venire in mente uno smartphone Android con form factor molto simile: Asus Padfone (quì scheda tecnica e quì articolo dedicato nel giorno di presentazione in spagna con video e galleria) , ma con funzionalità nettamente diverse che si ripercuotono nel prezzo finale intorno ai 249 Euro.

 

 

 

 

 

 

Post Originale: Acer annuncia gli smartphone Android Liquid Galant e Liquid Galant Duo su http://www.CellularMagazine.it


Continua la lettura dell’articolo su Blog Cellulari

Posted in Blog CellulariComments (0)

Addio a CoPilot Live v8, benvenuta CoPilot Live GPS


Molto presto l’app CoPilot Live v8 non sarà più disponibile su App Store. Da ora in avanti, gli sviluppatori terranno disponibile sui vari store solo le app CoPilot Live Premium e CoPilot Live GPS. Ecco cosa affermano gli sviluppatori sul loro blog: Continua a leggere: Addio a CoPilot Live v8, benvenuta CoPilot Live GPS (…) Addio […]


Continua la lettura dell’articolo su iPhoner

Posted in iPhonerComments (0)

Google Maps 3D e offline? Bello ma guardiamo anche i problemi e il rovescio della medaglia


CellularMagazine.it

 

Di recente si è parlato di Google Maps su tre diversi versanti: in iOS perchè Apple a questo punto non può più permettersi di dipendere da un servizio concorrente e dalla sesta versione del suo sistema operativo mobile potremo vedere dei cambiamenti frutto del lavoro di anni precedenti a oggi, il secondo: in settimana il sito web di Maps è andato offline per permettere a Google di caricare nuove mappe in tre dimensioni per posti dove prima non erano disponibili e il terzo che vorrei trattare in questo articolo sono le mappe 3D complete e offline.

Non fraintendete lo spirito positivo con cui guardo questo tipo di notizia, fa piacere e la trovo molto buona anche io non sono di certo dalla parte degli operatori che sui piani dati sopratutto all’inizio hanno lucrato all’inverosimile fino a poi tranquillizzarsi ma ci sono una serie di problemi per cui Maps Offline potrebbe creare disequilibri incolmabili nel mercato e potrebbe costringere Google a fare dietro front oltre a altri punti che vi spiegherò nel mio articolo.

 

Già una azienda francese di nome Bottin Cartographes a febraio di quest’anno ha fatto causa contro Google quando sul mobile venne introdotta per la prima volta il download di porzioni di mappe da consultare offline, il problema non è il fatto che intraprese una azione legale per posizione dominante del mercato ma il successo di tale azione legale.

Il problema per chi non riuscisse a arrivarci a logica sta nel fatto che per offrire un software tutti sostengono dei costi, ma se tu lo offri gratis e hai comunque introiti pubblicitari io che chiedo qualcosa per farti fruire del mio sistema di navigazione non riesco più a vendere e tu diventi monopolista almeno per quanto riguarda il mercato privato, per l’ambito business è tutta un’altra cosa.

 

L’ostacolo più grande secondo me saranno le alleanze e depositi di denuncie in tutti i tribunali dei paesi in cui Google farà questo passo non solo da una società singola ma da grandi nomi insieme in modo da essere compatti e poter pagare gli avvocati migliori.

 

E’ già successo con Google News circa tre anni fa una centralizzazione di un settore della comunicazione, allora gli editori italiani definirono Google “il pidocchio della Silicon Valley” ma bene o male dato che potrava visite ai loro giornali online hanno iniziato a tollerare e lo fanno tutt’ora, infatti loro non ricevono certo soldi o entrate a eccezione di qualche click su banner; figuriamoci appunto con colossi come Navigon, Garmin o altre insieme cosa potrebbe succedere.

 

 

Ci sono poi un’altra serie di piccoli/medi problemi di carattere tecnico, se tutte le mappe del mondo da Google Maps fossero disponibili offline ci vorrebbero nella migliore delle ipotesi 10 GB di spazio libero nella memoria interna o su SD per permettere al GPS* di posizionare offline il terminale su contenuti già scaricati e elaborare percorsi andando a caricare ancora di più il processore e la batteria riducendo la qualità e durata della vita del dispositivo.

Ho messo un asterisco accanto a GPS perchè ci sono smartphone e tablet che hanno l’A-GPS e non quel tipo di antenna di posizionamento e per loro una versione di Google Maps offline non servirebbe a niente perchè per il tracciato della posizione hanno bisogno di pacchetti dati da rete wirless. A questo proposito invito i lettori a consultare la scheda tecnica del loro smartphone per sapere quale dei due hanno.

 

Poi che Google Maps arrivi e faccia tutti contenti per molti sarà qualcosa di positivo per risparmiare qualcosina sul piano del proprio operatore e ci mancherebbe che questo non sia così, ma credo che vedere il rovescio della medaglia sia sempre un bene; vi ricordo che i commenti sono tutti per voi e servono a ampliare anche il mio punto di vista oltre al vostro.

 

Post Originale: Google Maps 3D e offline? Bello ma guardiamo anche i problemi e il rovescio della medaglia su http://www.CellularMagazine.it


Continua la lettura dell’articolo su Blog Cellulari

Posted in Blog CellulariComments (0)

Il blocco con codice di iOS è vulnerabile? Non proprio…


Alcuni giorni fa vi abbiamo parlato di un’azienda svedese, la Micro Systemation, in grado di bypassare la password di protezione dell’iPhone e di accedere a diversi dati, quali GPS, registro chiamate, contatti e messaggi. Le affermazioni dell’azienda sono state controllate da diversi gruppi di hacker, tra i quali anche il noto @chronic autore di diversi tool per il jailbreak. L’hacker ha voluto rassicurare gli utenti iOS, minimizzando la “scoperta” della Micro Systemation.

Micro Systemation è un’azienda Svedese che aiuta la polizia e l’esercito a bypassare sistemi di sicurezza digitali sparsi per tutto il mondo; in questi giorni ha pubblicato su Youtube un video (ora rimosso) in cui mostra quanto sia facile bypassare la password di protezione dell’iPhone. Gli addetti hanno utilizzato una piccola applicazione chiamata XRY in grado di bypassare il codice di protezione dello smartphone iOS o Android, salvarlo su PC, decriptarlo e visualizzare rapidamente tutte le informazioni contenute nel dispositivo quali localizzazione GPS, files, contatti, immagini, messaggi e molto altro. Ma sarà tutto vero?

@chronic spiega che l’applicazione XRY non usa un exploit simile a quello utilizzato dagli ultimi programmi per il jailbreak come invece affermava l’azienda svedese, in quanto si limita a caricare un ramdisk personalizzato dell’ormai noto exploit “limera1n” di Geohot accessibile da mesi al pubblico. Tale ramdisk non è nemmeno molto speciale, perchè chiunque con un po’ di conoscenze informatiche avrebbe potuto buypassare il codice sfruttando tale exploit ormai open source. Inoltre, la procedura mostrata dalla Micro Systemation funziona solo se l’utente ha impostato come password quattro zeri (“0000″) e non funziona su iPhone 4S, iPad 2 e nuovo iPad, in quanto i chip A5 e A5x non sono più vulnerabili all’exploit scoperto da Geohot.

[via]


Continua la lettura dell’articolo su Iphone Italia

Posted in IphoneComments (0)

Videorecensione YPad A7


Ecco la video recensione del tablet da 7 pollici della Yashi con sistema operativo Android Froyo 2.2, prezzo e funzionalità le sue caratteristiche principali.

Un dispositivo di buona fattura e con un prezzo molto conveniente questo Yashi Ypad A7, lo avevamo già visionato allo SMAU di Bari insieme ad altri dispositivi Yashi, e provandolo successivamente abbiamo potuto testarne la funzionalità.

Un ottimo rapporto qualità prezzo il suo miglior pregio e grazie al sistema operativo Android riesce ad avere stesse app e caratteristiche di altri device di fascia alta.

Tra le caratteristiche principali possiamo trovare schermo da 7 pollici con risoluzione 800×480, una fotocamera da 2 megapixel, una fotocamera frontale VGA, sensore di rotazione, GPS, WiFi, Bluetooth, e un auricolare bluetooth in dotazione che servirà per effettuare chiamate dal dispositivo in quanto esso supporta, oltre il traffico dati attraverso Scheda SIM anche le chiamate, di seguito trovate il video.

Clicca qui per vedere il video incorporato.

 

Post Originale: Videorecensione YPad A7 su http://www.CellularMagazine.it


Continua la lettura dell’articolo su Blog Cellulari

Posted in Blog CellulariComments (0)

Telit presenta nuovi moduli wirless dalla grandezza di 795mm^2 per prodotti di ogni genere


Telit Wirless Solution, azienda tedesca con sede a Hannover, leader in tutto il mondo nella fornitura di moduli e servizi machine-to-machine (M2M) ha annunciato oggi una nuova famiglia di moduli wireless, la gamma xE910 dal form unificato e particolarmente compatto, sono interoperabili su qualsiasi rete cellulare regionale, riuscendo a garantire così una copertura globale per le applicazioni M2M e i dispositivi per l’elettronica di consumo a costi particolarmente convenienti in tutto il mondo.

 

Con un ingombro di soli 795mm2 e dimensioni totali pari a 28,2 x 28,2 x 2,2 mm, il design della famiglia Telit xE910 consente ai clienti di scegliere fra tecnologie cellulari globali o regionali e in base alla posizione e a requisiti specifici di un’applicazione, sia per quanto riguarda le tariffe dati che i costi ottimali di gestione del modulo. Supporta le tecnologie cellulari GSM/GPRS, UMTS/HSPA+ e CDMA/EV-DO, la famiglia xE910 consente alle applicazioni di essere aggiornate facilmente, come ad esempio, in caso di migrazione da rete 2G a 3.5G, pur mantenendo il core design di un’applicazione o un dispositivo durante tutto il suo ciclo di vita.

 

Il primo modulo lanciato da Telit nel form factor LGA, l’HE910, è stato riprogettato per includere nove nuove varianti globali e regionali:, tra le quali:


•          Tre varianti ad alto throughput (HSPA+) 5.76/21.0 penta-band (800/850/900/AWS/1900/2100 MHz) per il mercato globale;

•          Tre varianti regionali, con un throughput più basso (HSPA+) 5.76/7.2 three-band (850/900/2100 MHz) per le aree EMEA, APAC e Sud America;

•          Tre varianti regionali, un throughput più basso (HSPA +) 5.76/7.2 three-band (850/1900/AWS) per il mercato nordamericano.

 

 

Progettato per mobile computing, la telematics in-car, i PDA, gli e-reader, i tablet, e dispositivi mobile per la sanità, il nuovo HE910 consente ai clienti di selezionare specifiche funzioni come: solo dati, dati e voce, dati/GPS, voce/GPS o dati/voce/GPS. Inoltre, il modulo offre una diffusa copertura 2G quad band GPRS e EDGE class 33 nonché opzioni Rx diversity, rendendolo il modulo wireless più funzionale di qualsiasi prodotto della stessa misura presente attualmente sul mercato.

 

 

Il comunicato prosegue con la testimonianza di una azienda  che l’ha scelto:

 

 

“Abbiamo scelto l’HE910 di Telit per la nostra telecamera EyeSee GSM per uso domestico e aziendale, dato che il modulo ha una delle più elevate velocità di caricamento dati disponibile sul mercato”, ha commentato Jiri Meloun, CEO of JABLOCOM. “Abbiamo inoltre apprezzato le differenti versioni regionali e di rete del modulo che con ottime probabilità ci permetterà di incorporarlo in un altro prodotto JABLOCOM nel futuro prossimo”


Con sede in Repubblice Ceca, JABLOCOM è un consolidato provider di prodotti innovativi per la sicurezza e le telecomunicazioni per gli operatori GSM e con clienti in più di 20 paesi. La telecamera EyeSee GSM è un dispositivo semplice e intelligente che ha già protetto molti appartamenti e uffici in Europa.

Un nuovo membro della famiglia xE910 è il modulo Telit GE910 quad-band (GSM/GPRS: 850/900/1800/1900 MHz) progettato per applicazioni M2M con un più basso throughput, ideali nel tracking dei beni, per il monitoraggio industriale remoto, la lettura metrica e molto altro. Un aggiornamento del DE910 EV-DO e un nuovo modulo CE910 1xRTT dedicato ai mercati CDMA saranno lanciati entro il Q3 2012, completando la famiglia Telit xE910.

 

 

 

Sul sito di Telit è disponibile un Forum di supporto tecnico per fornire ai clienti risposte ed assistenza grazie al Telit Technical Team in qualsiasi momento. Inoltre, il Forum è aperto ed è un vero e proprio database di conoscenze tecniche per l’intera comunità M2M. http://www.telit.com/en/services/technical-forum.php



Post Originale: Telit presenta nuovi moduli wirless dalla grandezza di 795mm^2 per prodotti di ogni genere su http://www.CellularMagazine.it


Continua la lettura dell’articolo su Blog Cellulari

Posted in Blog CellulariComments (0)

Magic Cable Trio: Gestiamo tutti gli iDevice con un solo cavo


Un unico cavo multifunzione che collega e alimenta tutti i dispositivi portatili offrendo tre tipi di connessioni: il Magic Cable Trio della Innergie è un cavo USB che si può utilizzare con cellulari, lettori audio, navigatori GPS, macchine fotografiche digitali e ovviamente iPod, iPhone e iPad.
Continua a leggere: Magic Cable Trio: Gestiamo tutti gli iDevice con un solo cavo (…)

Magic Cable Trio: Gestiamo tutti gli iDevice con un solo cavo, pubblicato su iPhoner il 02/02/2012

© Ultimo per iPhoner, 2012. | Commenta! |
Tag: Caricabatterie, connettori, corrente, Device


Continua la lettura dell’articolo su iPhoner

Posted in iPhonerComments (0)

UltimateSOS: arriva la versione lite gratuita e con tutte le funzioni


Su App Store è disponibile la versione lite gratuita di UltimateSOS, l’app utile nei casi di emergenza. La versione free ha tutte le funzioni della versione a pagamento (0,79€), con l’unico prezzo da pagare relativo ai banner pubblicitari.

UltimateSOS è un’app pensata per tutti coloro che si dovessero trovare in situazioni di emergenza. Queste le caratteristiche ufficiali:

1) RICHIEDI UN SOCCORSO
Chiama uno dei principali numeri d’emergenza (polizia, sanitario o vigili del fuoco) ovunque ti trovi. Non avrai più bisogno di ricordare i numeri d’emergenza, soprattutto se ti trovi all’estero: UltimateSOS caricherà i numeri d’emergenza a seconda del posto in cui ti trovi! In più, se necessiti di inserire ulteriori numeri, puoi farlo a piacimento!

2) EFFETTUA UN SOCCORSO
Potrai scegliere da una lista divisa per categorie, che sarà in costante aggiornamento, il soccorso da visualizzare ed eventualmente da effettuare in una situazione di pericolo!

3) LOCALIZZAZIONE GPS
Sei in pericolo e non sai dove ti trovi? UltimateSOS ti mostra la posizione sulla mappa in tempo reale, e non solo… anche le informazioni come VIA, NUMERO CIVICO e CITTA’ in cui ti trovi. Potrai inviare tutte queste informazioni tramite SMS ed E-mail per richiedere aiuto a chiunque tu voglia. Inoltre, grazie all’integrazione dei Social Network Twitter e Facebook, potrai inviare le coordinate e l’immagine della mappa con la tua posizione semplicemente tramite un post sulla tua bacheca!

Attiva anche il servizio GPS TrackingMe e richiedi soccorso tramite SMS/E-mail. La persona che riceverà il messaggio potrà connettersi ad un sito web per visualizzare in tempo reale sulla mappa ogni tuo spostamento! Potrai decidere tu quando disattivare il servizio TrackingME! Ricorda: Una volta disattivato, se vorrai riattivarlo, dovrai rimandare il messaggio proprio perchè cambieranno i dati di autenticazione!

CODICE MORSE E FLASH
Sei al buio? Attiva il Flash del dispositivo grazie un semplice pulsante. Inoltre, potrai scrivere qualunque testo e questo verrà tradotto in codice Morse permettendoti di riprodurlo tramite Beep Audio e Flash!

UltimateSOS è disponibile gratuitamente su App Store.

Continua la lettura dell’articolo su Iphone Italia

Posted in IphoneComments (0)

TeleNav annuncia un navigatore turn-by-turn gratis via HTML 5


Nei primi mesi del 2012 TeleNav lancerà un nuovo servizio di navigazione turn-by-turn completamente gratuito realizzato in HTML 5.

Questo navigatore sarà accessibile da qualsiasi browser, sia mobile che desktop, e metterà a disposizione anche le istruzioni audio per le varie svolte.

Continua a leggere: TeleNav annuncia un navigatore turn-by-turn gratis via HTML 5 (…)

TeleNav annuncia un navigatore turn-by-turn gratis via HTML 5, pubblicato su iPhoner il 14/12/2011

© Alessandro Moretti per iPhoner, 2011. | Commenta! |
Tag: GPS, HTML5, iPhone navigatore, navigatore satellitare, Telenav GPS


Continua la lettura dell’articolo su iPhoner

Posted in iPhonerComments (0)

Sports Tracker arriva su Android


I possessori sportivi di smartphones con il sistema operativo Android saranno felici di sapere che l’applicazione Sports Tracker è ora disponibile anche sul Market di Google. Già scaricabile su Ovi Market e sull’App Store, il programma è da tempo considerato un must have per tutti coloro che amano svolgere attività fisica all’aria aperta. Sports Tracker L’app sfrutta al meglio il GPS ed il WiFi per tener traccia degli spostamenti effettuati durante gli esercizi sportivi, a piedi o in bicicletta. La piena integrazione con i principali social network Facebook e Twitter consente di condividere i dati registrati dall’applicazione con gli amici: la memorizzazione dei percorsi, l’analisi dell’allenamento, le calorie bruciate ed il monitoraggio del battito cardiaco sono davvero a portata di click.

Categoria: Android


Continua la lettura dell’articolo su Telefonino.net

Posted in Telefonino.netComments (0)

Nike + Gps: un partner perfetto per le tue corse


Tempo fa avevo già scritto un articolo su una meravigliosa app per iphone che permetteva di tenere traccia dei propri allenamenti di running in tutti i dettagli (Run Keeper Pro). Ora però ho scoperto qualcosa di ancora meglio: Nike + Gps, vediamo perchè è così magnifica…

…Nike + Gps è cosi perfetta perchè dietro all’applicazione per iphone (che fa il suo dovere) c’è un vero e proprio Social network delle corse.

Puoi aggiungere i tuoi amici che lo utilizzano, sfidarli a suon di corse, vedere che percorsi fanno ed eventualmente batterli sul loro stesso terreno. Possiamo anche sfidare noi stessi, battendo i nostri record personali:-)

Si può partecipare a programmi di allenamento personali calibrati sulla propria esperienza ed allenamento. Io, per esempio, mi sono iscritto ad un programma di allenamento di 12 settimane che mi permetterà di correre 10 km senza nessun problema (poi vi farò sapere come va).

altre tre caratteristiche interessanti sono il feedback vocale che ci da l’app mentre corriamo, la carica che possono darci gli amici tramite i social network ed infine le power songs, una playlist di canzoni pronte per farci tirare fuori ogni goccia di energia.

Cosa aspettate a scaricarlo? Lo trovate su app Store direttamente da questo link: Nokia + Gps



Continua la lettura dell’articolo sul sito di SuPeRsVaGo

Posted in SuPeRsVaGoComments (0)

Pagina 1 di 212
115 queries in 0,635 seconds.