Tag Archive | "gesto"

Il gioco ANGRY BIRDS Seasons vola su SMART TV: con Samsung si comanda con un gesto delle mani


CellularMagazine.it

 

Settimana scorsa ho dedicato ben due notizie, video e tantissime immagini per riportare a voi lettori tutto quello che Samsung ha detto in una relazione ai blog del settore, quì link diretto al focus 1 e quì al focus 2 con argomenti che vanno all’interazione tra diversi prodotti alle applicazioni in arrivo solo su Smart Tv per continuare a essere con il 51% l’azienda tecnologica numero 1 in Italia, di oggi il comunicato che l’app Angry Birds di Rovio è arrivata anche per le televisioni esclusive Samsung e io vi riporto il comunicato stampa.

Potete vedere meglio la funzione sia in una pubblicità alla televisione su Sky, mi è capitato di vederla una volta e mostra una coppia sul divano e quando lei si addormenta lui con un cenno cambia sulla partita e quando si risveglia un colpo di mano e ritorna al film facendo lo gnorry oppure al focus 2 nella parte dedicata alle applicazioni c’è una parte che mostra qualche gioco comandato da movimenti davanti al televisore.

 

 

 

Grazie alla tecnologia Smart Interaction di Samsung giocare a Angry Birds su SMART TV muovendo la mano diventa l’esperienza più divertente e coinvolgente oggi possibile


Milano, 20 luglio 2012 – Samsung annuncia la disponibilità a livello mondiale dell’applicazione  Angry Birds su SMART TV – una delle APP di maggiore successo su Smartphone – sviluppata da Rovio Entertainment, azienda finlandese produttrice di videogame.

 

I protagonisti colorati e divertenti di questo gioco e la sua esperienza altamente coinvolgente l’hanno trasformato in poco tempo nel più amato dai fan di tutto il mondo. A partire dal lancio dell’app a Novembre 2009, Angry Birds è stato infatti scaricato oltre 1 miliardo di volte su tutte le diverse piattaforme e nelle differenti versioni disponibili.

 

Per la prima volta grazie alla tecnologia Samsung che permette il controllo gestuale è ora possibile giocare a Angry Birds sul grande schermo del TV e immergersi un un’esperienza di gioco interattiva e impattante. Con un solo gesto della mano, gli utenti possono controllare le funzionalità di gioco, includendo il lancio della fionda di inizio e l’attivazione delle capacità speciali di ogni uccello.

 

“Samsung SMART TV diventerà la prima TV in grado di offrire il più popolare gioco al mondo e stabilirà un nuovo standard di mercato mettendo a disposizione un’esperienza di gaming  gestibile con i movimenti delle mano sui nostri SMART TV” afferma Alberto Strani, Smart TV Content and Solutions Manager Samsung Electronics Italia. “Samsung continuera’ a sviluppare un ampio ventaglio di contenuti con l’obiettivo di riunire i membri della famiglia davanti al TV, garantendo di vivere momenti sempre nuovi e unici su SMART TV”

 

Il primo gioco per SMART TV sviluppato per lavorare con il controllo gestuale è stato possibile grazie alla stretta collaborazione tra Samsung e Rovio che, negli ultimi anni, ha portato all’implementazione dell’app Angry Birds su Samsung SMART TV. Lanciata a livello mondiale in Luglio, l’applicazione Angry Birds App per Samsung SMART TV sarà disponibile su tutti i modelli Samsung 2012 dotati di Smart Interaction con il semplice aggiornamento dell’ultima versione del firmware.

 

Samsung ha in programma successivamente di offrire un servizio di Video-on-Demand per le animazioni di Angry Birds sviluppate da Rovio in seguito del lancio ufficiale dell’app; gli SMART TV Samsung saranno i primi al mondo a rendere disponibili queste animazioni.

Post Originale: Il gioco ANGRY BIRDS Seasons vola su SMART TV: con Samsung si comanda con un gesto delle mani su http://www.CellularMagazine.it


Continua la lettura dell’articolo su Blog Cellulari

Posted in Blog CellulariComments (0)

Conseguenze alle dimissioni di Berlusconi


Il premier Silvio Berlusconi ha lasciato il Quirinale dove ha rassegnato le dimissioni ed è rientrato a palazzo Grazioli. Il premier è stato contestando per strada da centinaia di cittadini scesi in strada a Roma. Un’orchestrina ha suonato per festeggiare cantando l’Alleluja di Handel. Domani il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, avvierà le consultazioni.

Silvio Berlusconi è rientrato a palazzo Grazioli dopo l’incontro al Quirinale dove ha rassegnato le dimissioni da presidente del Consiglio.

Silvio Berlusconi ha lasciato il Quirinale dopo aver rassegnato le dimissioni nelle mani del presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. Il presidente del Consiglio ha lasciato il Colle da una uscita secondaria.

Il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, lasciando Palazzo Grazioli in auto, di fronte ad alcune persone in attesa che contestavano, ha risposto facendo il gesto delle corna e del dito medio ai manifestanti.

Lancio di monete in piazza del Quirinale, monete da 10 e 20 centesimi. Il presidente del Consiglio è appena arrivato al Colle e c’è molta gente in piazza. La gente urla slogan diversi, sventola bandiere tricolori e mette in bella mostra manifesti. “E’ arrivata la tua ultima orgia“, recita uno di questi.

Si è appena concluso l’ufficio di presidenza del Pdl a Palazzo Grazioli. Tutti i ministri e dirigenti del partito hanno lasciato via del Plebiscito accompagnati da pesanti contestazioni: “Andate a casa, andate a casa”, è uno degli slogan così come sono in molti a gridare: “Buffoni, buffoni”.

Il premier Silvio Berlusconi è arrivato al Quirinale per rassegnare le dimissioni. La folla, che ha aspettato l’arrivo del presidente del Consiglio uscente, è riuscita a occupare via del Quirinale impedendo il passaggio delle auto. La polizia è intervenuto per riaprire il passaggio. Al momento la situazione è tornata sotto controllo.

E’ qualcosa che mi amareggia profondamente“. Così il premier Silvio Berlusconi, contestato dopo il Consiglio dei ministri a Palazzo Chigi e prima dell’ufficio di presidenza a Palazzo Grazioli, si rivolge ad alcuni esponenti del partito durante l’ufficio di presidenza e prima di salire al Colle per rassegnare le dimissioni.

Scontri di cori tra i fan e i contestatori del premier, Silvio Berlusconi, fuori da palazzo Grazioli, dove è in corso l’ufficio di presidenza del Popolo della libertà. I supporter del Cavaliere hanno risposto intonando l’inno di Mameli al ‘Bella ciao’ dei contestatori. Alcuni, tra i contestatori, sono stati identificati dalle forze dell’ordine.

Il premier Silvio Berlusconi è rientrato a palazzo Grazioli accolto dai suoi sostenitori: “Silvio, Silvio!”; “libertà, libertà!”: questi i cori che hanno convinto il presidente del Consiglio ad affacciarsi dal cancello salutando a braccia alzate i suoi supporter. “Eroe di libertà, lotta per noi!” e “c’è solo un presidente” recitano due striscioni tenuti da numerose persone, che stavano aspettando il premier dietro la barriera, composta da una decina di fioriere, posta a protezione del portone d’ingresso. “Siamo qui per dire al nostro presidente che, nonostante il momento, l’Italia più giovane è con lui – afferma una ragazza – le sue dimissioni sono per noi una pugnalata”.

“Tutti a San Vittore”, “vai a casa”, hanno gridato più un centinaio di persone assiepate dietro le transenne di piazza Colonna mentre era in corso il consiglio dei Ministri a palazzo Chigi. La protesta dura da ore e a farne le spese è stato il Guardasigilli Francesco Nitto Palma che al termine del Consiglio dei ministri è uscito a piedi dall’ingresso principale ed è stato “assediato” da tv e stampa, mentre gli gridavano “buffone, buffone”.

Il ministro delle Pari opportunità Mara Carfagna, entrando poco fa a palazzo Grazioli, risponde con un sguardo di sfida al grido “era ora, vai a casa”. Il ministro aveva risposto diplomaticamente scendendo dall’auto: “stiamo andando a casa”. Pronta la replica dell’altra donna: “sì, però adesso restaci”.

Il ministro del Welfare Maurizio Sacconi, entrando nella residenza romana di Silvio Berlusconi, ha risposto al coro “buffone, te ne devi andare” alzando il dito medio.

Urla e fischi dalla folla accalcata davanti a Palazzo Chigi, contro il ministro per le Politiche alla gioventù Giorgia Meloni. Il ministro è uscito tra la folla a Piazza Colonna ed è stata aggredita verbalmente dai cittadini, molti dei quali urlavano “vai a fare anche tu il bunga bunga”.

Momenti di tensione in via del Corso, a pochi metri da Palazzo Chigi, mentre era in corso il Consiglio dei ministri. Alcuni militanti di Forza Nuova sventolando le loro bandiere si sono aggregati ai manifestanti e hanno urlato contro il governo, e in particolare contro Berlusconi, il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, e il leader della Lega Nord, Umberto Bossi. Immediatamente sono stati contestati dai manifestanti, che gli urlavano “fascisti, fascisti”, chiedendo alle forze dell’ordine di allontanarli. Dopo l’intervento della polizia, tutto è tornato alla normalità.
Fonte: tgcom.mediaset.it

 Conseguenze alle dimissioni di Berlusconi

Continua la lettura dell’articolo su Dove Investire

Posted in Dove InvestireComments (0)

Disponibile SBSettings Beta per iOS 5 – Cydia


SBSetting è uno dei tweak Cydia più utilizzati ed apprezzati in assoluto, che consente di accedere con un gesto a diverse impostazioni e funzioni dell’iPhone. Da poche ore è stata rilasciata la beta compatibile con iOS 5.

Il nuovo SBSettings si integra perfettamente con il Centro Notifiche di iOS 5, con possibilità di utilizzare simultaneamente le gesture di Activator e quelle per attivare il Centro Notifiche stesso.

Non mancheranno nuovi temi, anche in HD, la possibilità di personalizzare lo stile del Centro Notifiche ed altre piccole migliorie che renderanno SBSettings un vero must have per chi ha il jailbreak.

Se avete installato iOS 5 sul vostro iPhone e avete effettuato il jailbreak, potete installare questa versione beta di SBSettings aggiungendo la repo http://thebigboss.org/ios5beta/

 

Continua la lettura dell’articolo su Iphone Italia

Posted in IphoneComments (0)

61 queries in 0,422 seconds.