Tag Archive | "fuso"

iPhone 5 il primo giorno


iPhone 5 il primo giorno su: iPhone 5

iPhone 5 il primo giornoLe voci su iPhone 5 continuano, lo smartphone della società di Cupertino cambia dimensioni e caratteristiche ancora una volta, dopo che è stato confermato un connettore dock da 19 pin, arriva la notizia che quest’ultimo sarà ancora più piccolo : 8 pin è la previsione. La Apple non si pronuncia, non dice nulla, tace e decide di non smentire, né di confermare.

Resta ancora un mistero la data di uscita di questo smartphone, iPhone 5 resta comunque sempre al centro dell’attenzione, il dispositivo e quando uscirà, ma soprattutto se la commercializzazione sarà globale o ci sarà la divisione come è accaduto con iPhone 4S che in Italia, ad esempio, è arrivato con un mese circa di ritardo. Buone notizie per i fan, perché il nuovo iphone probabilmente sarà disponibile, nel nostro paese, al Day One internazionale, quindi arriverà insieme agli Stati Uniti d’America e gli altri paesi e il tutto grazie all’operatore H3G.

Se la notizia viene confermata tutti gli italiani potranno, per la prima volta, avere iPhone 5 il primo giorno , il giorno della commercializzazione, praticamente subito e addirittura prima degli Stati Uniti in quanto il fuso orario farà arrivare il dispositivo ancor prima. Per quanto riguarda gli altri carrier, il dispositivo potrebbe arrivare solo dopo qualche settimana, la notizia è arrivata da una fonte che è molto vicina alla H3G.

Apple pare che abbia concesso alla H3G l’autorizzazione a vendere al day one in Italia e ad utilizzare il logo della mela morsicata per preparare manifestazioni, eventi ed aperture straordinarie per il lancio di iPhone 5. La data di rilascio è stata indicata ancora una volta come fine settembre, staremo a vedere se ci saranno cambiamenti, ritardi di produzioni e se la fonte ha fornito una notizia vera o si tratta solo di una voce.

iPhone 5 è attesissimo e se in Italia arriverà al Day One tutti saranno più felici!

 

Continua la lettura dell’articolo su Iphone-5.it

Posted in Iphone-5.itComments (0)

Apple dovrà difendersi dalle accuse in merito al tracciamento degli utenti


Un giudice distrettuale statunitense ha deciso che la denuncia a carico di Apple per aver permesso ai networks di tracciare gli utenti potrà andare avanti e la compagnia dovrà difendersi dalle accuse.

La decisione è stata comunicata dal giudice distrettuale Lucy Koh, attualmente impegnata nella supervisione di 19 dispute nazionali relative ad Apple; stando a quanto affermato dal giudice le persone in possesso di un iDevice potranno procedere con la denuncia rivolta all’azienda californiana. Questa disputa è a tutti gli effetti la seconda versione di una prima denuncia inizialmente respinta dal tribunale che, nel 2011, affermò il fatto che Apple avesse volontariamente violato la privacy dei consumatori permettendo ai networks e alle applicazioni di tracciare l’attività di iPhone ed iPad.

All’interno della nuova denuncia i querelanti chiedono un risarcimento per danni in merito al presumibile spazio di archiviazione e banda perduti a causa del tracciamento delle attività. Apple rimane attualmente l’unico imputato in quanto le accuse rivolte a compagnie quali AdMarval Inc, Admob Inc, Flurry Inc e Google sono state respinte.

La nuova versione della denuncia adotta un approccio differente verso il tracciamento dei dispositivi iOS e si tratta presumibilmente dell’ultima occasione per i querelanti di ottenere un risarcimento per danni, in quanto il giudice Koh già in passato ha respinto due accuse in merito alla violazione dei diritti sulla privacy dei consumatori. Lo “scandalo” intorno ad Apple ha avuto inizio in seguito alla scoperta, effettuata da alcuni ricercatori nel 2011, del fatto che le fotografie con dati geografici potessero essere usate per tracciare effettivamente gli spostamenti degli utenti, suscitando l’immediato interesse degli ufficiali governativi degli Stati Uniti.

I querelanti a questo punto hanno deciso di utilizzare le dichiarazioni di Apple in merito alla protezione della privacy dei propri utenti per affermare il fatto che l’iPhone, e quindi anche iOS, sia stato progettato per consentire ai networks pubblicitari di raccoglier dati personali mascherati come applicazioni gratuite, quindi senza che l’utente ne fosse al corrente. Il punto principale della denuncia è l’UDID, un numero identificativo unico appartenente a ciascun dispositivo che può essere usate dalle agenzie per tracciare l’attività degli utenti tra le varie applicazioni e, nonostante Apple abbia ufficialmente iniziato a respingere applicazioni che ne fanno uso, diverse altre sono tutt’ora presenti su App Store. Qui di seguito un estratto di un documento mostrato al tribunale:

Le informazioni raccolte dall’imputato includono gli indirizzi e localizzazione dei querelanti; lo unique device identifier (“UDID”); il genere, età, codice postale e fuso orario dell’utente; ed informazioni specifiche delle applicazioni quali funzioni utilizzate dal querelante. Queste pratiche hanno permesso all’imputato di acquisire dettagli sui consumatori e di tracciare i consumatori in modo ripetuto, attraverso numerose applicazioni tracciando l’accesso ad apps da diversi dispositivi.

Non è chiaro quali conseguenze avrà questa denuncia sull’ecosistema mobile e soprattutto sui network pubblicitari, ma per saperlo basterà attendere fino a settembre, mese in cui avrà inizio il processo.

[via]


Continua la lettura dell’articolo su Iphone Italia

Posted in IphoneComments (0)

Quando è il momento giusto per operare nel mercato del Forex


Gli esperti del mercati delle valute sanno che il forex è un mercato aperto 24 ore su 24, ma sanno anche che per operare bene bisogna conoscere gli orari migliori e i flussi del volume. Questi fattori sono indispensabili per chi vuole operare nel mercato delle valute nelle condizioni migliori.

Il mercato del forex online apre alle 23:00 di domenica sera e rimane aperto fino alle 23:00 di venerdì sera.
Chi decide di investire denaro sul forex deve tenere presente alcuni punti che riguardano gli orari del forex, dalle date delle festività nazionali durante le quali i mercati sono chiusi alle fascie orarie migliori per fare forex trading, per massimizzare i guadagni.

Quindi, ricordate:

– Orari di apertura e chiusura delle maggiori piazze finanziarie.
– Accavallamenti di mercati aperti in piazze finanziarie differenti.
– Differenze di fuso orario.
– Differenze di orari a causa dell’ora legale.
– Orari applicati sulla piattaforma con cui operate.
– Il mercato del Forex è particolarmente attivo nelle prime e ultime ore di apertura, praticamente durante gli orari di contemporanea apertura di più piazze.
– I mercati subiscono delle variazioni quando le notizie sugli indici macroeconomici vengono comunicate, questo avviene quasi sempre durante le prime ore del giorno.

In Italia gli orari migliori per operare sono tra le 8:30 e 9:30 di mattina. I volumi si riducono gradualmente fino alle 12:00, orario di picco minimo durante l’attività giornaliera. Una seconda fase di volatilità è verso le 14:00, orario che coincide con l’apertura del mercato USA. Per chi non fosse ancora soddisfatto può attendere le 04:00 del mattino, che con l’apertura di Tokyo, i volumi ritornano ad essere apprezzabili.

Per chi ora vuole operare sul forex, consigliamo di operare nei giorni centrali della settimana e nei seguenti orari:

Dalle 7:00 alle 9:00 mercati di Tokyo e Londra.
Dalle 10:00 alle 12:30 mercato di Londra, senza EUR/USD.
Dalle 14:30 alle 19:00 mercato di Londra e New York fino alle 17:00 e poi solo NY fino alle 19.
dalle 2:30 alle 4:30 per il mercato di Tokio.

Ora che abbiamo spiegato quando operare, non ci resta che fare qualche prova attraverso un conto demo e, perchè no, scaricando il nostro ebook gratuito e seguire la strategia vincente descritta.
Fonte: forexitaliatrading.com

 Quando è il momento giusto per operare nel mercato del Forex

Continua la lettura dell’articolo su Dove Investire

Posted in Dove InvestireComments (0)

45 queries in 0,449 seconds.