Tag Archive | "fresco"

Motorola Defy Mini e Motoluxe: presentati a Barcellona arriveranno ufficialmente sul nostro mercato


 

 

Il primo comunicato stampa inerente ai due modelli risale al gennaio 2012 (notizia dedicata) oggi Motorola ha aggiunto qualche particolare in più inerente alla loro prima apparizione in pubblico che avverrà all’inizio della prossima settimana a Barcellona; i preparativi per quella che è una delle maggiori manifestazioni elettroniche d’Europa rendono elettrizzante l’aria per tutti gli appassionati di elettronica infatti vi consiglio di munirvi di un buon lettore feed per il vostro smartphone, tablet, pc o Mac e seguire tutti i blog italiani (partendo da cellularmagazine ovviamente) perchè settimana prossima sarà piena di sorprese per tutti.

Ma ora parliamo dell’argomento principale di questa notizia, i due smartphone Android da Motorola: Defy Mini e Motoluxe partendo dal piccolo della serie Defy che si aggiunge a Defy, Defy+ e Defy II:

 

 

 

Smartphone con un hardware molto tranquillo, al livello di htc Explorer o Samsung Galaxy Giò per fare due paragoni con prodotti di altri costruttori, c’è tutto quello che serve per rendere questo piccolo e fresco modello dell’azienda della emme alata un ottimo prodotto per chi vuole avvicinarsi al mondo Android acquistando uno smartphone senza spendere una fortuna (questo pero’ significa non poter avere certi giochi che richiedono alti numeri tra RAM, GPU che quì non c’è e tipo di CPU). Non è riportato nelle specifiche ma quasi certamente avrà la ui Android Gingerbread modificata da Motorola (vedere Razr e Defy I per capire cosa intendo) e non semplice.

 

 

 

 

 

 

Passiamo ora a Motoluxe e ci alziamo un pochino a livello di hardware, si guardi la risoluzione della fotocamera, per il resto 200 MHz in più di frequenza della CPU, uno schermo che per i quattro pollici che ha la risoluzione si puo’ giudicare buona e il Gigabyte di memoria ROM invece dei 128 MB di Defy Mini lo vanno a posizionare sì sopra la serie Defy di Motorola ma molto sotto la linea Droid Razr e Milestone.

 

 

 

Post Originale: Motorola Defy Mini e Motoluxe: presentati a Barcellona arriveranno ufficialmente sul nostro mercato su http://www.CellularMagazine.it


Continua la lettura dell’articolo su Blog Cellulari

Posted in Blog CellulariComments (0)

Agli smartphone Sony Ericsson quattro premi per il design nella categoria comunicazione


 

Ieri gli smartphone di casa Sony Ericsson (quindi prodotti lanciati insieme da entrambi prima della separazione) Xperia active, Xperia ray, Xperia mini pro e Mix Walkman hanno ricevuto un premio per il design innovativo e tra questi ancora Xperia active ha partecipato e vinto il Gold Award, premio superiore a cui hanno partecipato i vincitori di categoria.

 

 

Vediamo il comunicato:

Mialno, 14 Febbraio 2012  – Sony Ericsson ha annunciato oggi di aver ricevuto quattro iF product design awards 2012 per la categoria telecomunicazioni. XperiaTM active ha ricevuto il riconoscimento di livello più alto, il gold award. I criteri generali applicati dalla giuria iF hanno preso in considerazione qualità del design e finiture, scelta dei materiali, impatto ambientale e funzionalità.  La cerimonia si è svolta il 9 febbraio a Monaco di Baviera, in Germania.

 

“Lo smartphone Xperia active riflette il nostro impegno nell’ offrire un dispositivo per gli amanti della vita attiva con un design eccezionale dentro e fuori,” ha affermato Jeanna Kimbré, Director of Creative Product Design for Sony Ericsson. “Il design è sempre stato un al centro del nostro approccio all’innovazione e vogliamo proseguire su questa strada di successo anche per il 2012  con un portfolio prodotti caratterizzato da un linguaggio stilistico nuovo e unico.”

 

Speciale riconoscimento d’oro per Xperia Active

L’ iF product design gold award premia il miglior design nel settore delle telecomunicazioni. Xperia active vanta  un display touch resistente ai graffi, utilizzabile anche con le dita bagnate e visibile sotto la luce del sole.

 

“Ci congratuliamo vivamente con Sony Ericsson per il suo primo iF gold award.  Xperia active è uno smartphone molto funzionale con un design straordinariamente accattivante. In particolare per gli sportivi costituisce davvero la scelta numero uno: la resistenza all’acqua e alla polvere ne fanno un prodotto speciale, un connubio perfetto di funzionalità e stile,” ha dichiarato Ralph Wiegmann, Managing Director of iF International Forum Design GmbH in Hannover.

 

Sony Ericsson ha scelto con grande cura i materiali per Xperia active al fine di assicurare la miglior estetica mai ottenuta e al tempo stesso durevolezza, sostenibilità e  funzionalità. Una solida scocca di alluminio avvolge e protegge lo schermo,  incarnando l’essenza di Xperia active – stile e utilità.

 

La gamma Xperia – Premio al design

iF awards ha riconosciuto all’ ampia gamma Xperia e ai premiati Xperia ray, Mix Walkman e Xperia mini pro, l’award per il design di prodotto. La quantità dei premi dimostra l’impegno di Sony Ericsson nel creare smartphone dal design originale per tutto il portfolio di prodotti senza sacrificarne la funzionalità.

 

– Xperia ray vanta una forma sottile e dinamica che può stare perfettamente nel palmo di una mano. I lati in alluminio lo rendono particolarmente elegante  e piacevole al tatto.

– Le bande intercambiabili di Mix Walkman permettono agli utenti di esprimere se stessi e la propria  personalità attraverso il dispositivo. La precisione e la pulizia della superficie frontale insieme alla curvatura morbida sul retro creano un prodotto dal design distintivo.

– Xperia mini pro vanta una tasiera QWERTY ideale per la scrittura veloce e un look elegante, fresco e vivace grazie alla squisita e intensa ricercatezza delle tonalità.

 

Gli awards iF design sono un marchio prestigioso riconosciuto a livello internazionale,  simbolo di un design pluripremiato e di qualità eccezionale.

 

Post Originale: Agli smartphone Sony Ericsson quattro premi per il design nella categoria comunicazione su http://www.CellularMagazine.it


Continua la lettura dell’articolo su Blog Cellulari

Posted in Blog CellulariComments (0)

Come accudire una tartaruga di terra


La tartarughe di terra, è un animale domestico alternativo ma spesso adottato dalle famiglie.
La sua vita può arrivare anche fino a 30 anni ma a patto che siano ben accudite e curate, pertanto ecco di seguito alcuni importanti consigli ed accorgimenti, per tutti i proprietari di tartarughe domestiche o per coloro che vogliono adottarne una, per una corretta cura dell’animale:

  • controlli: è consigliabile anzitutto verificare periodicamente presso il “dottore” di fiducia, lo stato di salute dell’animale;
  • veterinario: qualora fosse possibile, sarebbe opportuno rivolgersi ad un professionista, che abbia esperienza con i piccoli amici;
  • delicatezza: è importante poi, maneggiare delicatamente la tartaruga, evitando movimenti bruschi e di stressare l’animale;
  • pulizia: è fondamentale inoltre, prima e dopo aver toccato l’animale, lavare accuratamente le mani, con prodotti specifici, in quanto da un’indagine è emerso che in Occidente, gli anfibi e i rettili, provocano ben il 6% dei casi di salmonella;
  • habitat: nella vaschetta della tartaruga è opportuno dunque ricreato una sorta dell’habitat naturale, con una vasca d’acqua, che deve essere quanto meno,  10 volte più grande della tartaruga stessa e profonda tanto da consentire all’animale di immergersivi completamente, con una temperatura tra i 23 e i 30° C., senza dimenticare tra l’altro, il filtro;
  • luce UVB : al pari dei rettili, anche le tartarughe hanno bisogno e desiderano la luce ultravioletta per la sintesi, di vitamina D e di calcio;
  • settimanalmente: è consigliabile monitorare ogni settimana l’animale, valutandone il peso, le feci e la regolare attività dell’animale, individuando “al volo” eventuali anomalie;
  • alimentazione: è importante fornire all’animale cibo fresco e possibilmente di natura biologica, evitando di dare eventuali residui di cibo domestico, specie se condito.
E’ una persona timida e riservata ma molto allegra, alle volte addirittura un po’ pazzerella; é creativa ma testarda e critica (prima di tutto con se stessa), sognatrice ma anche realista ed obbiettiva! Insomma, proprio un bel mix!!! Adora trascorrere ogni momento libero con la sua famiglia ma ricerca anche momenti di svago e confronto con amici con cui predilige comunque serate tranquille, lontano dal caos.

Continua la lettura dell’articolo su Come Fare.

Posted in Come FareComments (0)

Come fare il liquore al basilico


Ecco oggi, in funzione dell’estate ormai arrivata, la ricetta per preparare un ottimo liquore al basilico, fresco e dissetante, assolutamente ideale per le giornate afose.
Vediamo quindi subito gli ingredienti per preparare questo alternativo liquore:

  • 1 litro di alcool a 90° gradi;
  • 1 Kg di zucchero semolato;
  • 80 grammi di foglie di basilico;
  • ½ litro d’acqua.

Passiamo quindi alla preparazione del liquore al basilico:

  • prendere anzitutto le foglie di basilico, quindi lavarle e tagliuzzarle finemente, quindi porle a macerare nell’alcool, per ben 7 giorni;
  • trascorso il tempo di macerazione, filtrare con cura;
  • sciogliere nel contempo lo zucchero con 1/2 litro d’acqua ed aggiungervi il preparato appena filtrato, quindi mescolare dolcemente con molta attenzione;
  • imbottigliare infine il liquore al basilico, chiudendolo ermeticamente con cura  e lasciandolo riposare per circa 2 mesi.

Essendo un liquore genuino, preparato in casa, si consiglia di consumare entro un paio di mesi … cin cin!

E’ una persona timida e riservata ma molto allegra, alle volte addirittura un po’ pazzerella; é creativa ma testarda e critica (prima di tutto con se stessa), sognatrice ma anche realista ed obbiettiva! Insomma, proprio un bel mix!!! Adora trascorrere ogni momento libero con la sua famiglia ma ricerca anche momenti di svago e confronto con amici con cui predilige comunque serate tranquille, lontano dal caos.

Continua la lettura dell’articolo su Come Fare.

Posted in Come FareComments (0)

Pulizia del viso naturale: i detergenti viso e il peeling fai da te


zucchero di canna

 

Detergenti viso, scrub per il viso e maschere… ma tutte naturali o fai da te: ricette gustose e prodotti naturali

Tempo d’estate, tempo di freschezza e leggerezza, tanto per l’anima quanto per il corpo, che ha bisogno di scrollarsi di dosso la pesantezza del lungo inverno passato. Il nostro viso, in particolare, ha bisogno di rigenerarsi, perché la pelle possa affrontare al meglio il contatto col sole, col mare, col vento caldo sulle guance e tutte le altre cose meravigliose che questa stagione ci riserva.
D’estate, se ci fate caso, diventiamo allergiche ai trucchi pesanti, preferendo lasciare il viso al naturale per andare in spiaggia, o anche per uscire la sera. Prima di truccarsi, però, è bene detergere a fondo e fare una pulizia del viso naturale, coccolandolo un po’ con prodotti di bellezza naturali, come un buon latte detergente biologico e un esfoliante per il viso naturale, che potete trovare su Yes.life Store, insieme a tanti altri prodotti per la pulizia del viso, tutti naturali ed ecobio.
Oltre ai detergenti biologici e alle creme naturali, vi consigliamo anche un trattamento periodico, ogni 10-15 giorni, con il peeling al viso, per rendere la pelle più liscia e luminosa e per permettere alle creme di penetrare e agire in maniera più efficace. Il peeling, o scrub viso, è il modo ideale per rimuovere il primo strato cutaneo, quello più superficiale, in cui si depositano le cellule morte dell’epidermide. Uno strato che, se non eliminato periodicamente, rende la pelle opaca e spenta, e d’estate proprio non vogliamo che accada, vero?
I prodotti in commercio per il peeling e lo scrub del viso sono moltissimi, così tanti che spesso è difficile scegliere e si rischia di perdersi nei tentativi, dispendiosi sia in termini di tempo che di denaro. Come al solito c’è, però, la valida e semplice alternativa del fatto in casa, così come abbiamo scoperto per la cura dei capelli fai da te, anche per la pulizia del viso ci sono tante ricette fai da te semplici ed efficaci: ecco allora tre ricette facili e veloci di scrub viso fai da te che potete fare subito, con gli ingredienti che avete in casa, per rimuovere le impurità e a ritrovare un colorito luminoso e sano!

Scrub viso fai da te con zucchero e limone

Vi servono: un limone, dello zucchero, qualche batuffolo di cotone.
Sciacquate il viso con dell’acqua calda in modo da far aprire i pori della pelle, o, se avete tempo, fate un bagno di vapore; poi prendete il succo del limone e mettetelo su un batuffolo di cotone; a questo punto aggiungete lo zucchero (potete usare sia il classico zucchero bianco o quello di canna, per un’esfoliazione più intensa) e passate ripetutamente il dischetto sul viso insistendo particolarmente nella zona “t” (naso, fronte e mento che di solito sono i punti più critici). Sciacquate ora il viso e avrete una pelle morbida e liscia! Dopo lo scrub ricordatevi di applicare la crema viso idratante, naturale ovviamente.

Scrub viso fai da te con zucchero di canna e vaniglia

Vi servono: 2 tazze di zucchero di canna, mezza tazza di olio d’oliva, 1/4 di tazza di miele, 1 cucchiaio di vaniglia.
Mettete lo zucchero di canna in una ciotola, aggiungete l’olio d’oliva, il miele (che oltre ad essere fortemente benefico fa anche da collante), e infine la vaniglia, poi amalgamate il tutto. Al momento dell’applicazione mescolate bene ancora una volta, perché gli ingredienti naturali tendono a separarsi, dopodiché inumidite la pelle e applicate il composto. Lasciatelo in posa per una quindicina di minuti e rimuovetela con acqua calda.

Pulizia del viso naturale, alla banana

Vi servono: mezza banana, un cucchiaio di fiocchi d’avena, tre gherigli di noci, un cucchiaino di yogurt fresco, un cucchiaino di miele, tre gocce di olio essenziale di lavanda.
Tritate al mixer i fiocchi d’avena e i gherigli di noci, aggiungete gli altri ingredienti e amalgamate bene il tutto. Applicate sulla pelle del viso massaggiando delicatamente con movimenti circolari. Rimuovete risciacquando con acqua.

Marina Piconese

Continua la lettura dell’articolo su Yes.life

Posted in Yes.lifeComments (0)

64 queries in 0,410 seconds.