Tag Archive | "freno"

Opel Ampera. Il test di Yeslife dell’elettrica tedesca


ampera

Opel Ampera è l’auto elettrica con il record di autonomia: ecco il nostro test drive!

L’abbiamo provata pochi giorni fa, tra le verdi campagne che circondano Amsterdam: Opel Ampera è il fiore all’occhiello della casa tedesca. Progettata per superare il limite delle brevi distanze, si presenta come l’auto elettrica del segmento medio alto, ideale anche per la famiglia.
Le linee sono sportive ma non troppo aggressive, disegnate per conferire un’aerodinamica che riduce al minimo l’attrito dell’aria durante la marcia. Non per questo l’ultima nata in casa Opel è comoda e spaziosa all’interno, soprattutto nella parte anteriore.
Gli interni sono un concentrato di tecnologia e i comandi principali sono tutti al volante. Dimenticatevi la chiave di accensione e il cambio manuale. Opel Ampera, elettrica dal cuore sportivo, si accende con un tasto e si guida con il cambio automatico. Oltre alle classiche modalità di guida, Drive, Neutral, Park and Rear, Ampera possiede anche la marcia Low.
Ed ecco le mie impressioni del test drive: Dopo un breve check rilascio il pedale del freno e l’auto si avvia, con una ripresa che si fa subito sentire, tanto che sull’asfalto bagnato un po’ le ruote patinano. Ciò che mi colpisce fin da subito è che Ampera è un’auto in tutto e per tutto, super accessoriata: dal navigatore integrato al vivavoce, all’impianto stereo targato Bose, al climatizzatore.
Mentre accelero o quando pigio il freno, un segnale luminoso, che va dal verde al rosso, mi indica costantemente lo stile di guida e se sto consumando troppa energia: il risparmio energetico in auto è importante, anche perchè in questo modo è possibile ridurre al minimo il consumo delle batterie la cui carica rimanente è segnalata sulla destra.
Sì perché con Opel Ampera è possibile percorrere più di 60 km in totale modalità 100% elettrica. Ma ciò che la distingue è che l’autonomia dichiarata dalla casa va oltre i 500 km. Un sorta di record per un’elettrica. Vi state chiedendo come è possibile?
Gli ingegneri di Opel hanno accoppiato al motore elettrico un piccolo motore a benzina (un 1.4 di cilindrata per la precisione), che in caso di bisogno, conferisce l’energia necessaria al motore elettrico, allungando in maniera considerevole le percorrenze. Insomma, anche l’ultimo muro, quello della poco autonomia delle auto elettriche, sembra essere stato abbattuto.
Premo il cicalino posto sulla leva dei fari: un pedone non mi ha sentito e sta per attraversare. Così segnalo la mia presenza. Rallento e lo faccio passare. Riparto verso la destinazione indicata dal navigatore. Tutto in perfetto silenzio.

Rudi Bressa

Leggi anche il test drive di Tazzari Zero, l’elettrica sportiva!

Continua la lettura dell’articolo su Yes.life

Posted in Yes.lifeComments (0)

100 queries in 0,495 seconds.