Tag Archive | "forte"

24 agosto 2011, Steve Jobs lascia il ruolo di CEO: cosa è cambiato in un anno di Tim Cook?


Il 24 agosto 2011 Steve Jobs comunicò ufficialmente la sua decisione di lasciare il ruolo di CEO in Apple e di passare il testimone al suo collaboratore più fedele, Tim Cook. La decisione fu presa a causa delle sue condizioni di salute che, di lì a qualche settimana, si sarebbero ulteriormente aggravate fino a provocarne il decesso. E’ passato già un anno da quel giorno, con Tim Cook alla guida di quella che ad oggi è diventata una delle aziende più capitalizzate della storia.

Tim Cook fece subito sapere che l’eredità di Steve Jobs sarebbe rimasta in Apple per sempre, perchè il suo “DNA” era presente in ogni angolo del quartier generale di Apple. Tutti i collaboratori e i dipendenti conoscono quello che Steve Jobs vuole e Tim Cook ha fatto e continuerà a fare di tutto per rimanere su questa strada. Logicamente, però, qualcosa è cambiato. Apple ha raggiunto traguardi ancora più storici rispetto a quelli ottenuti sotto la guida di Steve Jobs, grazie non solo all’eredità da lui lasciata, ma anche da una serie di scelte amministrative prese dallo stesso Cook.

Chi pensava ad un crollo delle azioni di Apple dopo la morte di Steve Jobs di è infatti dovuto ricredere, in quanto Apple ha raggiunto cifre storiche mai ottenute in passato. Questo aspetto ha comprovato che l’azienda è forte anche senza Steve Jobs e che gli investitori nutrono molta fiducia nell’operato di Tim Cook. E’ pur vero che un anno è un tempo troppo breve per dare giudizi definitivi, anche perchè tutti i prodotti presentati da Apple nel 2012, e tutti quelli che presenterà da qui a 2-3 anni, sono stati quanto meno visionati e approvati da Steve Jobs, in quanto il ciclo di produzione di un dispositivo ha almeno 3 anni.

Da un punto di vista amministrativo, Tim Cook ha paradossalmente migliorato la società: i canali di distribuzione sono stati tutti rivisti e migliorati, i rapporti con le aziende di produzione (Foxconn in primis) sono stati resi ancora più solidi, l’azienda ha ottenuto importanti risultati nel rispetto dell’ambiente (basti pensare all’utlizzo massiccio dei pannelli solari nelle nuove costruzioni a Cupertino) e delle condizioni di lavoro in Cina, i dipendenti hanno ottenuto più benefit e Apple ha dato ancora più importanza alla beneficenza.  Tim Cook ha anche spinto per una maggiore trasparenza dell’azienda, pubblicando ad esempio gli elenchi di tutti i fornitori e consentendo le indagini della FLA nelle fabbriche della Foxconn.

Grandi differenze, invece, si sono viste nei Keynote: lì manca la mano geniale di Steve Jobs, ma Tim Cook ne è consapevole ed infatti ha organizzato eventi di presentazione meno teatrali e più “tecnici”. Di sicuro gli osservatori si annoiano di più, ma la sostanza non cambia.

Non sono certo mancati aspetti negativi, come alcune dichiarazioni di dipendenti Apple Store non proprio felici, pubblicità che non sono piaciute a molti utenti e prodotti alquanto criticati (soprattutto se si parla di Mac Pro).

La guida di Tim Cook appare molto più pragmatica e funzionale, ma meno geniale rispetto a quella di Steve Jobs. La sostanza, dicevamo, non dovrebbe cambiare, perchè in seno ad Apple vi sono altri “geni” in grado di creare per anni dispositivi interessanti: basti fare i nomi di Jon Ive e Forstall.

Insomma, Apple è meno Steve Jobs e più Apple. Basterà?

 

 

 

 


Continua la lettura dell’articolo su Iphone Italia

Posted in IphoneComments (0)

Tobin tax dopo lo scudo antispread


tobin tax scudo antispread.jpg

Nella giornata di ieri, come non accadeva da mesi e mesi, le Borse europee hanno chiuso in forte rialzo, con Piazza Affari che in particolare ha guadagnato con il FTSE MIB oltre sei punti percentuali. Durerà oppure è il solito fuoco di paglia cui abbiamo assistito sui mercati da tanto, troppo tempo? Ebbene, già dalla prossima settimana si vedrà se trattasi solo di un mega-rimbalzo tecnico, ma di sicuro l’accordo sul cosiddetto “scudo antispread” ha sortito gli effetti sperati anche e proprio sul differenziale tra i titoli di Stato italiani e quelli tedeschi. Ora però allo scudo antispread, per ragioni di coerenza, e per colpire chi specula, occorre associare anche la Tobin tax, ovverosia la tassa sulle transazioni finanziarie.

Continua a leggere Tobin tax dopo lo scudo antispread…

Commenta »


Continua la lettura dell’articolo su Tutto Forex

Posted in Blog o SfereComments (0)

Video Sponsorizzato – Volvo porta il futuro nel presente con la nuova V60 Plug-in Hybrid


volvo-hybridIl caro benzina in Italia sta mettendo alla prova gli automobilisti. In pochi mese la benzina e il diesel hanno raggiunto valori record ma sembra che la tendenza non voglia fermarsi.

Ma come possiamo difendersi da questi continui aumenti?
La risposta ce l’ha da Volvo con la Nuovissima Volvo V60 Plug-in Hybrid.

La casa svedese ha stupito ancora con auto senza precedenti capace di percorrere oltre 52 km/l nella modalità ibrida.

Ma vediamo analizziamo meglio questo gioiello targato Volvo.

Una vera ibrida che unisce una motore turbodiesel cinque cilindri da 2,4 litri da 215 cavalli sull’anteriore e un motore elettrico da 70 cavalli sulle ruote posteriori.
Il tutto comandato da tre semplici pulsanti Pure, Hibrid, Power;
Selezionando il pulsante Pure, questa fantastica quattro ruote Volvo,  si attiva la modalità elettrica capace di percorrere oltre 50 chilometri di autonomia.
Nella funzione Hibrid si abbina il motore elettrico a quello diesel riducendo i consumi a livelli record (oltre 52 Km/l in media).
Attivando la modalità Power, tenetevi forte, perché questa Volvo si trasforma in una vera potenza capace di raggiungere i 100 Km/h in appena 6,9 secondi.

E se la V60 Plug-in Hybrid vi sembra l’auto del futuro, Volvo l’ha portata nel presente con 1000 entro pochi mesi e  5000 entro il 2013.

Nel seguente video il Team della Volvo riuniti per il test di autonomia della V60 Plug-In Hybrid

Sponsorizzato da Volvo

Posted in Consigli UtiliComments (0)

iPhone 5: si smonta il caso delle condizioni nelle fabbriche Foxconn


iPhone 5: si smonta il caso delle condizioni nelle fabbriche Foxconn su: iPhone 5

Dopo le molte critiche per le condizioni di lavoro nelle fabbriche della Foxconn, la Apple potrebbe decidere di presentare il suo nuovo iPhone 5 come uno smartphone del tutto etico.

Ricordiamo che la Foxconn è uno dei partner principali della casa di Cupertino e che proprio pochissimo tempo fa è finita nell’occhio del ciclone per un’indagine sulle condizioni di lavoro a cui i dipendenti sarebbero stati costretti. Ovviamente, la Apple ha temuto per un negativo ritorno di immagine a causa dello scandalo che ha colpito la Foxconn, messa sotto la lente di ingrandimento da tutti i media del mondo e non solo.

Si è parlato di vera e propria schiavitù, di induzione al suicidio: insomma, cose abbastanza gravi che avrebbero potuto rappresentare una macchia nera per la casa di Cupertino stessa, data la forte collaborazione con la Foxconn. Le indagini in merito, tuttavia, non hanno sottolineato quasi nulla e hanno ribadito la presunta innocenza della Foxconn rispetto ai casi succitati.

Le dichiarazioni di alcuni dipendenti sono state smentite dalle indagini e Louis Woo, dirigente dell’azienda, ha rilasciato un’intervista a BusinessWeek per ribadire l’estraneità rispetto ai fatti accaduti.

L’ iPhone 5, quindi, potrebbe essere un modello di smartphone etico, adesso che sembra tutto chiarito.

Continua la lettura dell’articolo su Iphone-5.it

Posted in Iphone-5.itComments (0)

PayPal cerca di recuperare terreno su Square


PayPal sta cercando di espandere ulteriormente la sua presenza nel campo dei pagamenti digitali, e ha annunciato così lo scorso giovedì di avere introdotto un nuovo sistema di pagamento per carte di credito, compatibile con iPhone, simile a quello già visto da Square. Sfruttando un dongle da collegare all’ingresso jack del proprio telefono, PayPal Home permetterebbe a chiunque di ricevere o effettuare un pagamento attraverso una carta di credito e uno smartphone. eBay, che possiede PayPal, arriva però con diversi mesi di ritardo rispetto alla concorrenza, forte però di un mercato già avviato.


Continua a leggere: PayPal cerca di recuperare terreno su Square (…)

PayPal cerca di recuperare terreno su Square, pubblicato su iPhoner il 16/03/2012

© Lorenzo Paletti per iPhoner, 2012. | Commenta! |
Tag: pagamenti online, PayPal, square


Continua la lettura dell’articolo su iPhoner

Posted in iPhonerComments (0)

Inflazione 2012 febbraio torna a crescere


inflazione 2012 febbraio.jpg

Dopo il lieve calo del mese precedente, per il corrente mese di febbraio del 2012 in Italia l’inflazione è tornata a crescere su base annua, passando da +3,2% a +3,3%. Questo stando ai dati preliminari comunicati dall’Istituto Nazionale di Statistica (Istat), da cui è inoltre emerso come a febbraio 2012, rispetto al mese precedente, l’indice dei prezzi al consumo abbia fatto registrare un forte incremento pari a +0,4%. In accordo con un comunicato ufficiale emesso dall’Istituto, in virtù del dato preliminare del corrente mese l’inflazione 2012 acquisita è già pari a +1,9%. A pesare sull’incremento dei prezzi, tanto per cambiare, sono stati i beni a più elevata frequenza di acquisto, a partire dai generi alimentari, ma anche i prodotti energetici. Al netto di queste componenti più volatili, infatti, per il mese corrente, stando ai dati preliminari Istat, l‘inflazione sale ma “solo” a +2,3%.

Continua a leggere Inflazione 2012 febbraio torna a crescere…

Commenta »


Continua la lettura dell’articolo su Tutto Forex

Posted in Blog o SfereComments (0)

Google Browser Chrome: i miei motivi per cui diventerà il primo Internet browser al mondo


 

Di oggi la notizia che il responsabile del progetto Chrome, progetto Google per un browser completamente integrato con il web, su Android verrà costantemente e continuamente aggiornato da oggi in poi e non possiamo non credergli quando vediamo che app Android come Google Maps ricevono aggiornamenti tutt’oggi su Froyo ma quello che puo’ succedere in futuro non lascia ben sperare alla concorrenza.

Se a oggi Google paga a Mozilla Foundation per ogni ricerca fatta sul suo motore di ricerca in Firefox qualcosa che le vale come l’84% di fonte di profitti che a sua volta puo’ investire per migliorare il browser della volpe in futuro questo potrebbe non succedere più  e vi propongo una serie di elementi a sostegno di quello che dico.

 

– Non c’è ne potrà esserci un negozio virtuale di applicazioni o estensioni che puo’ competere con il Chrome Web Store: il richiamo di Google è troppo forte, centinaia di migliaia di clienti che utilizzano Android poi si documentano e scelgono Chrome per il loro lavoro da pc Windows, Mac o Linux. Una comunità che potra visite e quindi inserzionisti che chiedono banner a generare un circolo virtuoso positivo per le casse di MV,

 

– Tutte le estensioni, applicazioni e funzioni presenti sul Chrome Web Store sono gratuite, non tutte sono verificate e certificate quindi fate sempre molta attenzione al numero di stelle e valutazioni come altre ancora sono piene di banner inutili ma se sapete scegliere bene il vostro ambiente browser da una sola finestra vi permetterà di avere sotto controllo mail, temperatura, orario, traduzione in un click sempre efficiente al 100%, controllo IP del sito internet visitato, ricerche su particolari negozi di apps, .. ecc. quello che vi consiglio è aprire la pagina e cercare, al 75% delle possibili esigenze c’è una app che risolve. E torno a ripetere che per avere tutte queste app non serve un telefonino da 600 Euro basta solo scaricare Google Chrome e avere una connessione a internet disponibile anche se di recente molte GApps (estensioni di app Google) funzionano persino senza questa esigenza.

 

 

– A livello grafico a oggi è il più pulito, chiaro per i principianti e semplice. Riconosco che gli preferisco Mozilla perchè per certi usi professionali non arriva come per esempio l’uso di un plug-in WordPress per il ridimensionamento immagini ma per il resto tiene testa a tutti,

 

– Contro IE9, Mozilla, Safari e Opera da solo ha vinto tre sfide su sette: avvio più veloce da sistema appena acceso, caricamento di una pagina da URL inserito a mano e caricamento di scripts Java.

Le altre: Caricamento da url in una nuova pagina e Benchmark DOM e CSS vinte da Opera (è da anni che da polvere alla concorrenza), ottimizzazione della memoria con carichi di lavoro come nove pagine aperte e nove pagine + estensioni vinte entrambe da Firefox.

fonte test

 

– Google è il re del web: credo sia una frase insindacabile, è tutto quello che produttori di smartphone e pc messi insieme non hanno a livello di conoscenze ed è il perno su cui fa forza perchè i nostri pc che paghiamo sono per la società il canale meno dispendioso a livello di denaro e sforzi per pubblicizzare i suoi servizi; finire su Google News per un blog è sinonimo di massimo livello qualitativo e ricchezza di contenuti anche cinque secondi dopo la pubblicazione, quello che potrebbe essere visto come “un avere senza dare nulla” diventa uno dei canali di visita più importanti

 

 

 

 

 

 

 

Post Originale: Google Browser Chrome: i miei motivi per cui diventerà il primo Internet browser al mondo su http://www.CellularMagazine.it


Continua la lettura dell’articolo su Blog Cellulari

Posted in Blog CellulariComments (0)

Rimborsi treno per neve: Casper, sono insufficienti


rimborsi treno neve casper.jpg

Sono tanti i treni che in questi ultimi giorni sono stati soppressi. In particolare, sono stati tagliati i treni regionali in base al Piano Neve che, specie nelle zone del Centro Nord, garantisce comunque un traffico ferroviario fluido anche per effetto della riduzione delle velocità. E se il treno parte ed arriva a destinazione con forte ritardo, cosa succede? Ebbene, al riguardo Trenitalia in ragione del ritardo accumulato può concedere gli indennizzi, ma questi Casper li ha rispediti al mittente in quanto insufficienti. Secondo il Comitato rappresentato da Adoc, Unione Nazionale Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino e Codacons, occorre subito che le FS incontrino le Associazioni dei Consumatori al fine di definire un adeguato risarcimento a favore di quei passeggeri che in alcuni treni sono rimasti bloccati per molto tempo sui binari a causa di malfunzionamenti tecnici. Se non sarà così le Associazioni di Consumatori sopra citate sono pronte ad avviare nelle sedi competenti innumerevoli cause risarcitorie.

Continua a leggere Rimborsi treno per neve: Casper, sono insufficienti…

Commenta »


Continua la lettura dell’articolo su Tutto Forex

Posted in Blog o SfereComments (0)

Samsung presenta una versione di Galaxy Note speciale: White


Dopo l’ottimo successo di vendite sia nel mondo che in Corea (nazione del costruttore dove già un Android su dieci è un Galaxy S2 e il numero di vendite di note sfiorerà il milione entro la fine di Marzo) e appena dopo il lancio con l’operatore AT&T negli USA Samsung comunica ufficialmente la disponibilità di una versione denominata White di Galaxy Note per il mercato italiano. Se pensate che il nome sia solo per indicare il colore .. vi sbagliate di grosso! Leggete il comunicato (ho evidenziato in grassetto i punti più importanti per facilitarvi e velocizzare la lettura) e capirete il perchè, a fine notizia precisazioni per argomenti meritevoli di note/interesse a cui ho aggiunto un asterisco:

 

Milano, 2 febbraio 2012 – Per festeggiare il successo del device Samsung che in pochi mesi ha rivoluzionato il mercato della telefonia mobile, il giorno più romantico dell’anno arriva in Italia Samsung Galaxy Note in versione “White”, un vero concentrato di tecnologia e innovazione oggi ancora più elegante e femminile.

 

Galaxy Note White – dispositivo all’avanguardia a metà strada tra smartphone e tablet – è ideale per le donne sempre più smart, che con una marcia in più si dividono tra i ritmi frenetici della vita privata e professionale e che vogliono sempre rimanere connesse, grazie ad un device di ultima generazione con una forte attenzione al design e all’eleganza delle linee.

 

Non solo “smart” nelle performance e innovativo nelle forme e nelle dimensioni, Galaxy Note si distingue per la perfetta integrazione tra full touch e S-Pen Stylus*, che arricchisce ulteriormente l’esperienza mobile con un mare di applicazioni dedicate, pensate per liberare la propria fantasia e creatività, consentendo di disegnare, scrivere a mano, creare e modificare qualsiasi contenuto multimediale in maniera semplice, precisa e immediata.

 

 

Tra le applicazioni più cool, capaci di conquistare il pubblico femminile, c’è MakeUp, in grado di trasformare qualsiasi donna in una make-up artist di grido. Sempre al proprio fianco come un consigliere fidato, questa app consente di visualizzare in pochi e rapidi clic l’anteprima di un trucco particolare con cui rinnovare il proprio look, per piacersi ed essere sempre al top, nella vita quotidiana e nelle occasioni speciali.

 

Le amanti del cinema, invece, non potranno più fare a meno dell’app Chili TV, che consente di avere sempre a portata di click una videoteca virtuale di oltre 800 titoli tra film, serie TV, cartoni animati e programmi di intrattenimento **, fruibile ovunque ci si trovi e con la miglior qualità di visualizzazione grazie all’ampio display da 5,3”.

 

Inoltre, grazie all’originale applicazione Place The Face di Galaxy Note, quest’anno si può dire addio agli auguri di San Valentino monotoni e scontati. Creare la propria cartolina personalizzata è semplicissimo, basta scegliere la foto o l’immagine preferita personalizzandola con il proprio volto o quello della persona del cuore e aggiungere una dedica romantica o un messaggio d’amore. Oppure, con la app S Memo per gli appassionati di musica si può dire “TI AMO” anche sulle note preferite, componendo una melodia o una canzone per la propria dolce metà e dando libera espressione alla propria fantasia.

Samsung Galaxy Note White sarà disponibile dalla seconda metà di febbraio al prezzo al pubblico consigliato di 699 €.

 

* Accessorio che non poteva mancare per Galaxy Note: sia per questione di comodità, sia per il fatto che è un prodotto utilizzato anche (eventualmente) da professionisti del disegno che hanno bisogno di precisione assoluta

** Questa applicazione merita, senza ombra di dubbio, ma va spiegato alla clientela sia femminile che maschile che il traffico dati per i video è nettamente superiore a quello audio o web quindi ci dovrebbe essere in aggiunta o una nota informativa che avvisa del pericolo di sforamento del monte dati oppure una finestra nel software stesso. Finalmente anche Samsung si è svegliata, Google non ha ancora un servizio ufficiale video attivo per l’Italia mentre HTC è già lontana dato che Watch è presente da molto tempo nella Sense. Si spera che con il tempo Chili TV arrivi su tutti i prodotti Android, con un hardware in grado di supportarlo, che abbiano la TouchWiz.

 

Post Originale: Samsung presenta una versione di Galaxy Note speciale: White su http://www.CellularMagazine.it


Continua la lettura dell’articolo su Blog Cellulari

Posted in Blog CellulariComments (0)

I codici voucher per ottenere uno sconto sul prodotto o servizio


Oggi, la redazione Risparmio di Dove Investire vi vuole parlare di un’ interessante novità: i codici voucher. Come molti di voi sanno, un voucher è un buono cartaceo da consegnare al commerciante in cambio di uno sconto sul prodotto o il servizio a cui siete interessati. Sul web, però, la carta è bandita.

Ecco che intervengono i codici voucher in vostro aiuto: una piccola stringa di numeri e lettere da inserire al momento dell’acquisto. Come funziona?

Diciamo che state navigando su internet ma il prodotto che siete interessati costa un po’ troppo per le vostre tasche. Molto semplice. Collegatevi su uno dei siti che offrono i codici voucher, procedete con la registrazione e divertitevi a scegliere tra le diverse offerte sconto. Pronte da provare. Al momento dell’acquisto, dovrete solo copia-incollare il codice: Doveinvestire123, per esempio, e otterrete così il vostro buono Sconto per risparmiare sul vostro acquisto online.

Perché il web è più conveniente
Sono gli utenti a rendere il web così conveniente. Forte di migliaia di visitatori che ogni giorno provano i codici voucher e risparmiano, i siti di social grouponing – questo il termine tecnico che descrive il fenomeno –  riescono sempre ad ottenere dalle grandi marche internazionali offerte e sconti interessanti: 15, 25, ma anche 40% e 50% di sconto.

Compagnie telefoniche, viaggi aerei, ristoranti e pizzerie
C’è l’imbarazzo della scelta. Mentre scriviamo, non sappiamo se scegliere una notte in albergo scontata del 20% o un bel notebook Dell da 209 euro. Un bel grattacapo, eh?
Vi abbiamo detto che nel web la carta è bandita. Non è proprio così. I voucher di sconto, infatti, si possono anche stampare e consegnare, qualora la pizzeria vicino casa o il ristorante del vostro centro aderisca all’iniziativa.

 I codici voucher per ottenere uno sconto sul prodotto o servizio

Continua la lettura dell’articolo su Dove Investire

Posted in Dove InvestireComments (0)

Motorola Mobility presenta i modelli di smartphone Motoluxe e Defy mini


Dopo Razr e Droid 4, tutti terminali esclusivamente Android data l’acquisizione di Motorola Mobility da parte di Google, arrivano altri due modelli che vanno a posizionarsi in una fascia di mercato leggermente inferiore a quella a cui appartengono i due modelli citati in precedenza. Per il mercato latino, asiatico, americano e europeo ecco presentati i modelli Motoluxe e la versione di Defy ma con uno schermo più piccolo, da cui il nome Defy mini.

 

Motoluxe (il modello a destra nell’immagine) sarà un modello che punta forte su caratteristiche come il basso spessore, un grande schermo da 4″ che occupa quasi tutta la superficie per esaltare l’esperienza d’uso Android con le operazioni e i giochi (fate attenzione all’aspetto processore che esclude anche gli ottimizzati per Tegra e quelli che si appoggiano a Flash), il processore sarà un Qualcomm (al momento non ho trovato riferimenti sul modello), frequenza di lavoro a 800 MHz con GPU Adreno 200. Pensavate che lo schermo fosse utile solo per i giochi? Vi sbagliavate perchè forse la migliore sorpresa deve ancora arrivare perchè Motoluxe vi permetterà di girare video e scattare fotografie con una cam posteriore da 8MP con autofocus e flash led.

 

Andiamo a vedere anche il modello Defy mini che riprende le glorie della serie Defy di Motorola che insieme alla ui MotoBlur hanno avuto un buon successo: schermo da 3.2″ resistente a graffi, polvere e acqua, fotocamera da 3MP e delle linee del design della scocca tipico dei modelli entry level.

 

Per entrambi è prevista la versione Gingerbread di Android e a livello hardware una cam frontale WGA.

 

Le novità per il 2012 non si fermeranno quì, sappiamo con sicurezza dell’upgrade a Android 4 ICS di Atrix come di un tablet della serie Nexus a cui dato che a oggi non si è parlato di affiliazioni con costruttori quasi certamente la produrrà Motorola; sempre ICS è in arrivo anche su Xoom WiFi in un primo momento e poi sul modello con 3G poi (per gli USA il tempo di attesa sarà ancora maggiore dato che gli Xoom si appoggiano su rete LTE Verizon). Xoom 2 in due versioni è già stato presentato e Xyboard

Post Originale: Motorola Mobility presenta i modelli di smartphone Motoluxe e Defy mini su http://www.CellularMagazine.it


Continua la lettura dell’articolo su Blog Cellulari

Posted in Blog CellulariComments (0)

Saldi invernali 2012: consigli e raccomandazioni


saldi invernali consigli.jpg

Conservare sempre lo scontrino, diffidate dei negozi che coprono le vetrine con i manifesti, senza far vedere la merce; e lo stesso dicasi anche di quei negozi che prima dell’avvio delle svendite di fine stagione avevano gli scaffali semivuoti. Sono questi alcuni dei consigli e delle raccomandazioni dell’Adoc in vista della partenza dei saldi invernali 2012, caratterizzati in base alle previsioni dell’Associazione da un forte calo degli acquisti rispetto allo scorso anno. In particolare, l’Adoc prevede che i saldi invernali 2012 saranno un flop per effetto di un calo medio della spesa, da parte delle famiglie, pari a ben il 21%. D’altronde, dopo le spese natalizie, sono tante le famiglie che arriveranno letteralmente stremate a livello economico all’appuntamento con i saldi invernali 2012.

Continua a leggere Saldi invernali 2012: consigli e raccomandazioni…

Commenta »


Continua la lettura dell’articolo su Tutto Forex

Posted in Blog o SfereComments (0)

Pagina 1 di 3123
116 queries in 0,553 seconds.