Tag Archive | "forse"

Le componenti del nuovo iPhone in un video. Analogie e differenze con i modelli precedenti


CellularMagazine.it

Si fanno sempre più insistenti i rumors sul nuovo melafonino di Cupertino, impropriamente, forse, chiamato iPhone 5. In questi giorni sono comparse numerose immagini circa la componentistica interna di cui dovrebbe essere dotato, con un focus all’hardware che, per evoluzione, si differenzia da quello attualmente presente su iPhone 4S.

Abbiamo deciso di proporvi il video realizzato dalla redazione di SmartPhoneMedic dove vengono mostrate queste differenze. Si inizia dalla comparazione del vano SIM dell’iPhone 4S, con quello del prossimo, che si riduce di qualche millimetro consentendo un maggiore risparmio all’interno della scocca.

Gli altri protagonisti sono il pulsante d’accensione, i tasti del volume (Up e Down) e lo switch laterale. Questi, rispetto ai modelli precedenti, saranno di un colore diverso, leggermente più scuro del grigio ai quali siamo stati abituati da Apple.

Nel filmato, infine, c’è spazio anche per il pulsante Home, che si lascia alle spalle i bordi arrotondati, per accoglierne di nuovi, e squadrati. Una scelta prettamente estetica, almeno lo immaginiamo noi, che probabilmente è stata accoppiata alla nuova dimensione del display.

Naturalmente, non essendo in possesso di informazioni ufficiale, è bene specificare che questi componenti potrebbero non essere quelli del nuovo iPhone. Non ci resta allora che attendere la presentazione di Tim Cook, CEO di Apple, la cui data non è stata ancora diffusa, ma che secondo varie fonti sarà il 12 Settembre.

Di seguito il filmato illustrativo

Clicca qui per vedere il video incorporato.

Post Originale: Le componenti del nuovo iPhone in un video. Analogie e differenze con i modelli precedenti su http://www.CellularMagazine.it


Continua la lettura dell’articolo su Blog Cellulari

Posted in Blog CellulariComments (0)

iPhone 5 prezzo oltre 700 euro


iPhone 5 prezzo oltre 700 euro su: iPhone 5


iPhone 5 prezzo oltre 700 euroTra circa un mese e mezzo l’iPhone 5 dovrebbe arrivare in Italia
, certo la Apple non va troppo sul sottile per quanto riguarderà il prezzo, lo smartphone della società di Cupertino avrà il suo bel costo, di certo non sarà inferiore ai 600 euro per la versione base. Non esiste però ancora una data di rilascio, né una che parla di presentazione ufficiale, dunque dare un prezzo preciso dello smartphone è alquanto impossibile.

L’iPhone 5 da 16 GB, facendo una previsione, potrebbe avere un prezzo di circa 700 euro, ma gli ottimisti, coloro che almeno vogliono illudersi per un po’, dicono che l’iDevice avrà un costo minore a 650 euro.

Il nuovo iPhone 5 sarà uno di quegli smartphone che arrivato sul mercato lascerà tutti a bocca aperta per la qualità e le caratteristiche super futuristiche che la Apple promuoverà con il nuovo iDevice. E il prezzo dipenderà sicuramente da queste ‘caratteristiche’ che l’azienda promuoverà per distruggere e combattere il nuovo Samsung Galaxy S III e far dimenticare l’iPhone 4S , che comunque ha avuto un buonissimo successo.

I modelli che verranno proposti saranno sicuramente tre, se non addirittura quattro questa volta, dunque possiamo dire che ci sarà iPhone 5 da 16 GB, iPhone 5 da 32 GB e infine, iPhone 5 da 64GB, si ipotizza poi la presenza di un iPhone 5 da 128 GB.

Se le previsioni son queste riportate sopra, i prezzi tra una versione e l’altra varieranno di circa 150euro e non cambieranno molto rispetto ad iPhone 4S, niente paura dunque.

Intanto c’è una nuova ipotesi sulla data di uscita del dispositivo, pare che le date del 12 settembre e del 21 settembre siano state annullate, si parla del 5 ottobre , ma c’è un piccolo particolare, definibile addirittura novità, ci sarà la commercializzazione mondiale del nuovo smartphone della Apple.

Attendiamo il nuovo iPhone 5 per scoprire caratteristiche e prezzo, che sicuramente non deluderanno… o forse si? Chissà!

Continua la lettura dell’articolo su Iphone-5.it

Posted in Iphone-5.itComments (0)

iPhone in vendita a 10 mila dollari


iPhone in vendita a 10 mila dollari su: iPhone 5

iPhone in vendita a 10 mila dollari

Comprare un iPhone non è mai stato così caro, va bene il pezzo da collezione, ma forse è un po’ esagerata come cosa e 10 mila dollari sono un po’ tanti, forse.

iPhone è arrivato sul mercato nel 2007, il primo dispositivo della società di Cupertino era semplice, non era dotato nemmeno dell’App Store, allora non era stato ancora inventato e installato all’interno del sistema operativo c’erano solamente le app native ( Mappe, Bussola, Calcolatrice, Orologio e tutto il resto). Il primo smartphone presentato da Steve Jobs, un successo incredibile che negli anni si è amplificato sempre di più, 8 GB, schermo multi touch e tanto, tanto divertimento.

Semplice ed un po’ banale

Il primo iPhone è tornato in vendita, ma non è la Apple a dare la possibilità di acquistarlo, ma un utente che ha conservato intatta la confezione, imballata e ancora sana, del primo iPhone e così ha deciso di metterlo all’asta.

iPhone 8 GB, il primo, pezzo raro da collezione. Il prezzo? Non chiedetelo che forse è meglio : 10 mila dollari, mica poco. ‘L’evento’ si è svolto ed è ancora in corso d’opera su eBay , il famoso sito di aste online che a quanto pare ha dato una visibilità incredibile a questo particolare pezzo di storia della Apple, il primo iPhone può essere acquistato e se pensavate che non c’era nessuno pronto a comprarlo, vi sbagliavate perché le offerte sono arrivate già a 6100 dollari, una quota che non è di certo accessibile per tutti e per un iPhone così semplice che non ha nulla a che fare con gli smartphone di ultima generazione.

Quando la passione chiama però non si può fare nulla e l’appassionato, il probabile acquirente se l’asta termina in questo modo, è un amante dei prodotti della mela, tanto da offrire migliaia di dollari per comprare un pezzo di antiquariato .

Continua la lettura dell’articolo su Iphone-5.it

Posted in Iphone-5.itComments (0)

Pod2g sta cercando un exploit per la baseband dell’iPhone 4S


Pod2g, il famoso hacker degli iDevice, ha iniziato a lavorare all’hack della baseband dell’iPhone 4S. Sicuramente una novità considerando che in passato egli si era dedicato solo ed esclusivamente al jailbreak.

As some have found, I am playing with the baseband. Already found a non exploitable DoS. I hope I can find more stuff.

— pod2g (@pod2g) Agosto 9, 2012

Nella giornata di oggi Pod2g, il famoso hacker di iPhone e iPad, ha comunicato di essere al lavoro all’hack della baseband dell’iPhone 4S. Eccovi la traduzione di quanto affermato:

Come alcuni hanno notato, sto giocando con la baseband. Ho già trovato un DoS non sfruttabile. Spero di trovare qualcosa di più.

I suoi sforzi vengono eseguiti dal lato rete con l’aiuto di un USRP (Universal Software Radio Peripheral).

Il motivo di tale scelta non è stato ancora spiegato, tuttavia pare che sia stato indetto un concorso da parte del TippingPoint DVLabs con un premio di 100’000 dollari per coloro che riusciranno a trovare un exploit della baseband. Forse è proprio questa la causa scatenante che ha indotto il buon Pod2g a dedicarsi al mondo della baseband.

[via]


Continua la lettura dell’articolo su Iphone Italia

Posted in IphoneComments (0)

iPhone 5 è il ritardo il problema


iPhone 5 è il ritardo il problema su: iPhone 5

iPhone 5 è il ritardo il problema

iPhone 5, per Apple potrebbe essere troppo tardi. Il prossimo smartphone della società di Cupertino è attesissimo, l’azienda californiana sta producendo un dispositivo che sarà ultra tecnologico e secondo gli analisti in grado di abbattere tranquillamente la concorrenza.

L’arrivo di Samsung Galaxy S III ed il suo relativo successo è stato alquanto incredibile, tanto che molto degli esperti si sono ricreduti sulle capacità dell’azienda sudcoreana e della Apple stessa che ora si ritrova con un qualcosa di vuoto in mano in quanto non c’è nessuna conferma ufficiale della produzione di un dispositivo con caratteristiche rivoluzionarie, o meglio , al momento non si sa quando arriverà. Tim Cook ha provato a dare una data, ma è stato molto vago e gli utenti non hanno fatto che restare in silenzio e seguire i rumors che si susseguono senza sosta cercando di capire un po’ come sarà questo smartphone.

iPhone 5 però potrebbe essere troppo tardi, la società californiana deve sbrigarsi, deve muoversi e capire quando lanciare il prossimo dispositivo.  Il più presto possibile , sicuramente questa deve essere il periodo di lancio, agosto? Se possibile, se non è possibile settembre, ma ottobre forse sarà molto tardi, il prossimo smartphone della società di Cupertino potrebbe presentare caratteristiche davvero interessanti, osservando i vari rumors ci si rende conto che la Apple vuole inserire, in questo iDevice, hardware davvero interessanti, i brevetti di nuove tecnologie registrate dalla mela sono tantissimi è forse questo il motivo della perdita di tempo? Chissà, intanto si parla di fotocamera 3D, schermo a tre dimensioni da 4 pollici, inoltre si parla di un cambiamento di connettore dock, di posizione del cavo jack e del materiale di costruzione che sarà sicuramente , almeno pare, diverso dal vetro. iPhone 5 potrà cambiare la tecnologia, potrà portare la Apple al successo, ma per la mela è forse il caso di muoversi e di farlo alla svelta.

 

 

Continua la lettura dell’articolo su Iphone-5.it

Posted in Iphone-5.itComments (0)

Android Jelly Bean è più sicuro dei suoi predecessori


CellularMagazine.it

il nuovo sistema operativo Android Jelly Bean è più sicuro dei suoi predecessori grazie all’implementazione di nuove tecnologie.

Android più sicuro

Ormai tutti gli utenti che seguono assiduamente il nostro blog sanno che spesso ci ritroviamo a parlare di sicurezza in ambito mobile, essendo questo uno degli argomenti più discussi degli ultimi tempi dato il sempre crescente interesse che gli smartphone ed i tablet stanno avendo e che di conseguenza porta sempre più i cybercriminali ad avere molto interesse nel “bucare” questi sistemi operativi.

la partita è ardua è fino ad ora il sistema operativo Android ha mostrato in questo argomento molte lacune dovute sopratutto alla sua natura “aperta” che oltre ad essere un suo vantaggio innegabile diventa purtroppo uno svantaggio se usata in maniera sbagliata, come del resto abbiamo visto in questo articolo, e a parte tutte le difese che l’utente può prendere con i vari antivirus messi a disposizione, che non sempre si rivelano efficaci, negli ultimi tempi un pò tutti gli amanti di Android richiedevano una maggiore sicurezza nel core del sistema operativo mobile.

Google non si è fatta attendere, infatti grazie ad alcuni mesi di intensa ricerca in questo campo, è riuscita ad implementare nel suo nuovo Jelly Bean delle tecnologie in grado di rendere ai vari Attackers la vita molto più difficile. Già da diversi mesi , per la precisione 16, Apple ha inserito nel suo iOS una tecnologia denominata ASLR (Adress Space Layout Randomization) , tale tecnologia infatti ora è stata da Android riportata con ottimi risultati anche sul nuovo sistema operativo Jelly Bean, in pratica permette di non far individuare le varie librerie del sistema operativo ed alcuni altri file importanti ,facendo in modo di “spostarli” da una parte all’altra della memoria, l’ASLR era stato inserito anche su Ice Cream Sandwich, ma i risultati del porting tecnologico sono stati parziali in quel caso poiché i vari indirizzi non erano del tutto randomizzati.

Un’altra ottima funzionalità in background che protegge i nuovi dispositivi dotati di Jelly Bean è la DEP (Data Execution Prevention) la stessa utilizzata nei sistemi desktop che praticamente fa in modo di non far eseguire codice in alcune regioni della memoria aiutando quindi a proteggere ancor di più i file importanti del core.

Ottime notizie quindi che rassicurano e non poco gli amanti ed utilizzatori di Android che diventano sempre più numerosi, lo stesso Charlie Miller noto uno degli hacker di smartphone tra i più conosciuti e responsabile della Accuvant compagnia che si occupa della sicurezza in internet e non solo, sulla questione della sicurezza di Jelly Bean ha detto:

Android Jelly Bean è il primo sistema operativo Google con ASLR e DEP, ora sarà molto difficile scrivere degli exploit

e se lo dice lui ci possiamo credere, sicuramente Apple stavolta ha il merito di essere arrivata prima nell’utilizzo di queste tecnologie per la sicurezza e forse rimane ancora un sistema operativo più sicuro, ma Google mostra di guardare ancora una volta a 360 gradi, e migliorarsi sempre più.

 

Post Originale: Android Jelly Bean è più sicuro dei suoi predecessori su http://www.CellularMagazine.it


Continua la lettura dell’articolo su Blog Cellulari

Posted in Blog CellulariComments (0)

iPhone 5: Mockup fisici by KitGuru


iPhone 5: Mockup fisici by KitGuru su: iPhone 5

iPhone 5: Mockup fisici by KitGuru Visto che nella giornata di oggi non sono state rilasciate informazioni ufficiali e inedite sul nuovo melafonino, vogliamo soffermarci sui mockup fisici per iPhone 5.

In rete, esattamente sul sito KitGuru sono state pubblicate una serie di foto che mostrano dei mockup fisici dell’iPhone 5 provenienti dall’estremo oriente.
Stiamo parlando di materiali utilizzati per creare le prime cover per il nuovo smartphone della mela. Secondo le ultime indiscrezioni rilasciate da un gruppo di produttori, si tratta di informazioni ufficiali, visto che anche negli anni scorsi i produttori hanno svelato in anticipo le sembianze di diversi prodotti Apple prima della presentazione ufficiale.

Il grande flop si è verificato invece lo scorso anno quando diverse aziende hanno cominciato a produrre cover per il presunto iPhone 5, in realtà è stata semplicemente una bufula, perché non si capisce ancora da che parte sono state recuperate le informazioni. In quel periodo Apple stava avviando la produzione dei componenti per realizzare l’iPhone 4S con un design praticamente identico a quello di iPhone 4.

Ora su queste custodie-prototipo possiamo formulare diverse teorie, forse si tratta di un prototipo Apple, visto che non sono stati superati alcuni test? Oppure qualcosa non va nella produzione di assemblaggio delle nuove cover?

I misteri sulle cover per iPhone 5 rimarranno ancora per molto tempo, non ci resta che attendere qualche mese per scoprire se le nuove cover saranno originali o molto simili a quelle dei modelli precedenti.

Continua la lettura dell’articolo su Iphone-5.it

Posted in Iphone-5.itComments (0)

Il Nuovo iPhone 5 sarà il telefono più sottile mai realizzato sino a ora


Il Nuovo iPhone 5 sarà il telefono più sottile mai realizzato sino a ora su: iPhone 5

C’è tanta attesa, forse come mai prima d’ora: non si fa che parlare del prossimo melafonino di casa Apple, ossia dell’ iPhone 5 (presupponendo che si chiamerà così).

Il grande pubblico e gli addetti ai lavori lo attendono ormai da troppo tempo e i rumors si susseguono in maniera incessante e costante. L’ ultima notizia che trapela da fonti che si dicono informate è che si tratterà del telefono più sottile sino a ora realizzato. Ma proviamo a entrare nel dettaglio vedendo quelle che sono le possibili caratteristiche che emergono dai molti rumors e dalle voci di corridoio che circolano da mesi.

Innanzitutto, diciamo che questo telefono dovrebbe avere uno spessore di 7,6 millimetri e ciò significherebbe che, rispetto agli attuali 9,3, ci sarebbero ben 1,7 millimetri in meno.

Più sottile di un attuale iPhone 4S e anche di un Samsung Galaxy S III, primo concorrente sul mercato. Ovviamente, ricordiamo che nulla è ancora ufficiale ma che si tratta di notizie date da siti che vantano fonti bene informate soprattutto all’interno degli stabilimenti che producono per Apple.

Ma il prossimo iPhone 5 potrebbe anche essere più lungo, oltre che più sottile: si parla di 123,83 millimetri in confronto agli attuali 115,2. staremo a vedere quando uscirà.

Continua la lettura dell’articolo su Iphone-5.it

Posted in Iphone-5.itComments (0)

iPhone 5 sarà incompatibile con tutti gli accessori


iPhone 5 sarà incompatibile con tutti gli accessori su: iPhone 5

A quanto pare ci sono delle conferme sull’incompatibilità con tutti gli accessori attuali Apple, per il nuovo iPhone 5. Ci sono aziende che indipendentemente dal settore merceologico in cui operano, hanno sempre lasciato un segno distintivo Apple continuerà a farlo?

Nel mondo della tecnologia un esempio di continuità lo si può vedere con AMD, il secondo produttore al mondo di processori per PC che ha sempre puntato su un potente rapporto qualità prezzo e anche sulla compatibilità dei nuovi dispositivi. Proprio in merito a questa argomentazione potrebbero esserci delle sorprese per i fan Apple.

La popolare azienda famosa in tutto il mondo non è solita curarsi di certi aspetti e la conferma arriva per iPhone 5, gli accessori disponibili attualmente in commercio, non saranno compatibile con la nuova versione di iPhone. Per quale motivo l’azienda di Cupertino ha fatto questa scelta? Forse per cambiare strategia business e puntare ancora più in alto? Il cambio, se confermato, sarebbe epocale, dal momento che Apple ha sempre usato lo stesso connettore per tutti i suoi iPhone ed iPod.

La mossa in sé non ah apparentemente senso, se si escludono le ragioni di marketing e di opportunità che sono invece sempre ben chiare nella mente dei vertici della mela.

Non ci resta che attendere le conferme ufficiali da parte di Apple.

Continua la lettura dell’articolo su Iphone-5.it

Posted in Iphone-5.itComments (0)

iPhone 5 o Nuovo iPhone? Uscita entro Giugno?


iPhone 5 o Nuovo iPhone? Uscita entro Giugno? su: iPhone 5

Mentre si continua a discutere sul se si chiamerà iPhone 5 o Nuovo iPhone, così come è successo per l’ iPad di nuova generazione, esce un nuovo rumor sul prossimo device di casa Apple.

Tutti sappiamo che qualche giorno fa è uscito il nuovo Galaxy S III, ultimo smartphone si casa Samsung e diretto concorrente del prossimo iPhone 5. Per questo motivo, da più parti si ipotizza una velocizzazione della produzione e una possibile presentazione a giugno. Ricordiamo che l’ipotesi giugno era già stata cacciata nei mesi precedenti ma poi era stata accantonata e si era ricominciato a parlare di ottobre.

Ora di nuovo giugno, forse a causa della paura della concorrenza del nuovo terminale della coreana Samsung. Tutto questo fa parte delle strategie di marketing di casa Apple e noi dovremmo esserci ben abituati. Tuttavia, davvero non si riesce a capire un bel nulla in questa giungla di rumors selvaggi che si contraddicono a vicenda.

Ricordiamo che ultimamente si era parlato anche di una imminente uscita di un iPhone mini e a prezzo ridotto: che si tratti di quello?

Bisogna attendere l’uscita ufficiale dato che la casa produttrice di Cupertino non tende a confermare né smentire un bel nulla, alimentando rumors, gossip e polemiche.

Continua la lettura dell’articolo su Iphone-5.it

Posted in Iphone-5.itComments (0)

Samsung: non solo Galaxy SIII ma anche l’SDK 1.0 e sorgente di Tizen


CellularMagazine.it

 

 

Oggi è stato il grande giorno per gli appassionadi di Android come il giorno di presentazione dell’iPad per i fan Apple anche per loro questo è un giorno importante perchè è stato presentato un top di gamma da un produttore che va a aggiungersi al panorama interessante di quelli già esistenti, ma è stato un giorno nella cui ombra sono successi altri fatti inerenti a questo produttore.

Forse perchè la dipendenza da Google inizia a essere vista in modo diverso nonostante assicuri numeri e vendite altissime, forse per riscattare la fine di Bada attualmente non più tra le voci principali di interesse in quanto dopo la seconda versione non se ne parla più, il sistema operativo Open Source Tizen viene continuamente migliorato e sviluppato sia in Samsung sia in Intel che sono le due grandi aziende che hanno deciso di farlo nascedere dalle ceneri di MeeGo (per quanto riguarda Intel, LG e Nokia) e Bada per il costruttore sud-coreano.

Vediamo una immagine con tre  screenshots a titolo di esempio di quello che potrebbe essere il risultato:

 

 

Non so voi ma a me, a oggi, non ispira molto come sistema operativo da avere sul telefonino .. sarà l’esperienza che ho avuto con Bada dove vedevo una nuova app ogni settimana ma l’interfaccia non mi piace, mi sembra di essere tornato a nove mesi fa quando scrissi questo articolo su Bada 2.0.

 

Riguardo all’SDK che potete trovare a questo indirizzo per PC Windows e Linux Ubuntu la simulazione avviene nel browser internet e permette di far prendere confidenza agli sviluppatori con le API del sistema operativo, vedere come girerebbero eventuali apps. il codice di debug e codici; sarà quasi impossibile strappare i migliori sviluppatori alla concorrenza, Apple in primis e poi Android, ma lasciarle da sole a farsi metà fetta di torta per uno del mercato non è una alternativa migliore.

 

L’hardware Intel sotto la scocca dovrà essere ottimizzato e rispondere alla necessità di accelerazione hardware e frequency scaling del processore in modo da allungare il più possibile la durata della batteria, altro punto nolente degli smartphone attuali ma che per alcuni tablet e smartphone ottimizzati sono un punto di forza. Di recente si è parlato di una applicazione iOS per iPhone che disattiva il Bluetooth utilizzando le API di sistema direttamente da icona e che Apple solo in unsecondo momento ha rimosso, non sarà così per Tizen come non lo è per Android, ne è la dimostrazione la disponibilità del WiFi diretto da schermata apps.

 

Quì invece, sempre da sito ufficiale, potete trovare il codice sorgente.

 

Post Originale: Samsung: non solo Galaxy SIII ma anche l’SDK 1.0 e sorgente di Tizen su http://www.CellularMagazine.it


Continua la lettura dell’articolo su Blog Cellulari

Posted in Blog CellulariComments (0)

AppStore: Applicazioni gratuite della settimana “Hector” e “Hack Run”


Eccoci arrivati al consueto appuntamento con le applicazioni gratuite in AppStore, tra le più interessanti della settimana troviamo due giochi “Hector” e “Hack Run” due giochi originali e divertenti.

CellularRubbrica

Questa settimana causa festività pasquali ho dovuto far slittare il nostro appuntamento con le applicazioni che sono divenute gratuite in AppStore, ma non vi preoccupate anche questa settimana abbiamo la nostra bella collezione di app che da pagamento ora sono free, tra le quali questa volta troviamo molto giochi originali e che sicuramente vi terranno occupati per qualche ora. 

iPhone:

MyHilo 0,75€->gratis

Un applicazione utile a coloro che vogliono tenere sempre sotto controllo l’andamento della borsa, questa app è pensata quindi per un uso professionale e mirato a chi lavora o investe in borsa, ha diverse opzioni e permette anche di condividere su vari social i propri andamenti su social network

Pushups trainer 1,59->gratis

Per gli amanti della palestra e del fitness arriva questa applicazione che tiene conto dei vostri progressi con le flessioni, la app tramite sensore di prossimità riesce infatti a tener conto del vostro allenamento ed impostare un allenamento progressivo secondo le vostre prestazioni precedenti, possibilità di condividere risultati su Twitter

App Toolkit 0,75€-> gratis

cercate un applicazione universale che contenga in se diverse utility ? Eccola a voi con questa app avrete a disposizione una serie di app che potrete usare oppure nascondere a seconda dell’utilizzo, sono inclusi anche tre temi.

iPhone & iPad:

WordBreaker HD 1,59€-> gratis

Un rompicapo e puzzle game veramente divertente con il quale potrete investire un pò di tempo nel capire come comporre le frasi e poter procedere al livello successivo, 4 livelli di difficoltà e classifiche tramite GameCenter

HackRun 1,59€ -> gratis

Un gioco sicuramente originale dove dovrete indossare i panni di una spia “hacker” per poter scalare i livelli, il gioco comprende ben 50 livelli e suggerimenti nel caso vi blocchiate.

Hector pt1 5€ -> gratis

L’applicazione forse più interessante della settimana, si tratta di un gioco dove indosserete i panni di un investigatore privato non troppo gentile, che deve indagare ed in questo episodio cercare di contrattare con dei terroristi, l’applicazione richiede l’uso del touch e di altri sensori in maniera molto intuitiva, assolutamente da provare.

 

Post Originale: AppStore: Applicazioni gratuite della settimana “Hector” e “Hack Run” su http://www.CellularMagazine.it


Continua la lettura dell’articolo su Blog Cellulari

Posted in Blog CellulariComments (0)

Pagina 1 di 41234
67 queries in 0,498 seconds.