Tag Archive | "fermerà"

Apple chiude i siti web che offrivano l’accesso alle beta di iOS in cambio di denaro


Nel mese scorso Andy Baio scriveva un’interessante storia per Wired raccontando il mondo in cui migliaia di persone vendevano l’accesso alle beta di iOS ad una lunga schiera di utenti non sviluppatori. In questi giorni è stato notato che Apple ha iniziato a chiudere tutti quei siti web in cui si trattavano tali argomenti.

Nel corso di giugno Andy Baio scriveva una storia sulla rivista Wired in cui descriveva dettagliatamente il mondo che si celava alle spalle dell’accesso alle versioni beta del sistema operativo iOS. In genere l’accesso a tali release è concesso solamente agli utenti che hanno registrato il proprio UDID (Unique Device Identifier) come sviluppatori, ovvero hanno pagato una somma di 99$ all’anno. Oltre naturalmente al device registrato, l’azienda di Cupertino offre l’opportunità di collegare anche altri 100 dispositivi provvisori, pagando la cifra una sola volta.

Come indicato, il costo per un normale sviluppatore è di 99$, tuttavia i siti in cui si vendeva l’accesso alle versioni beta offrivano il servizio ad un prezzo compreso nel range dei 10$. Leggendo l’articolo di Baio troviamo:

Per un piccolo sviluppatore le attivazioni non autorizzate potrebbero essere un business veramente redditizio, tanto che varrebbe la pena correre i rischi del caso. Leggendo i vari siti elencati è possibile visualizzare la lunga coda di persone in attesa dell’attivazione, ma sopratutto trovate un elenco di tutti i device attivati, ben 2’300 nell’ultima settimana.

Al costo di 8,99$ per ogni attivazione, i 23 sviluppatori, pagando solamente 2’277 dollari, sono riusciti a raggiungere un fatturato da 20’600 dollari. Leggendo la loro homepage è possibile notare che oltre 19’000 dispositivi sono stati attivati sino ad ora e che le attivazioni possono essere rinnovate ogni anno a costo zero, ricordando infatti che l’account sviluppatore ha durata annuale.

In seguito alla pubblicazione dell’articolo di Baio, la maggior parte dei siti web citati dallo stesso (che qui omettiamo per vari motivi) hanno misteriosamente iniziato a chiudere, tanto che molte persone si sono domandate se effettivamente alle spalle di tutto questo non vi fosse altro che Apple.

Incuriositi da tale situazione, i ragazzi di MacStories hanno iniziato ad investigare e sono riusciti a contattare un proprietario di uno dei suddetti portali web citati nell’articolo di Baio. L’utente (che per ovvie ragioni ha preferito restare anonimo) ha confermato che il sito è stato chiuso in seguito ad una denuncia da parte di Apple per violazione del copyright.

Nella mail inviata alla redazione di MacStories, il proprietario del sito afferma di aver guadagnato all’incirca 75’000 dollari dal momento in cui Apple ha rilasciato la prima beta di iOS 6 per gli sviluppatori. Leggendo la mail inviata, lo stesso crede che “ i nostri servizi non hanno in nessun modo infranto le linee guida per iOS 6″, allo stesso modo afferma che la chiusura del sito non li fermerà, infatti sono già pronti ad avviare una nuova realtà attraverso un differente dominio web.

Contattando altri siti, i ragazzi di MacStories non sono stati molto fortunati, nello specifico hanno ricevuto una sola risposta con un “no comment” e “l’articolo di Wired ha causato la fine del nostro sito”.

A quanto pare, nel momento in cui Wired ha pubblicato il proprio articolo, Apple si è finalmente decisa di avviare azioni legali per chiudere al più presto tutti i portali coinvolti nel traffico illegale della vendita di UDID. Già lo scorso anno l’azienda di Cupertino aveva chiuso diversi account per sviluppatori in quanto avevano venduto i propri slot UDID ad altri utenti, la stessa Apple ci ricorda che “distribuzioni non autorizzate sono proibite e potrebbero essere perseguite a norma di legge”.

In conclusione al lunghissimo discorso, un fatto è particolarmente sorprendente, a quanto pare infatti uno dei più popolari siti web da cui è possibile acquistare l’accesso alle beta di iOS risulta essere ancora online. Tuttavia la pagina dalla quale è possibile accedere all’elenco di richieste in sospeso è offline e lo stesso si può dire dell’altro portale a cui gli stessi proprietari si appoggiano.

Ricordate comunque che vendere l’accesso alle beta di iOS è una pratica assolutamente illegale.

[via]


Continua la lettura dell’articolo su Iphone Italia

Posted in IphoneComments (0)

New iPad Vs Asus Trasformer Pad Infinity 700: Quale è il migliore?


Da poco vi è stata l’uscita del nuovo tablet di Apple dove ha fatto clamore l’affermazione fatta alla sua presentazione circa la sua GPU che secondo “Cupertino” sarebbe 3 volte superiore al Tegra 3, è vero? Ma quali sono le altre caratteristiche?

Bene per fare dei confronti dobbiamo fare delle riflessioni circa i vari componenti dei due tablet andando ad analizzare quindi le varie voci tecniche senza entrare nel dettaglio ma riflettendo sulle funzionalità che ad esse sono collegate.

CPU:

Bisogna innanzi tutto capire che, anche se Apple ha fatto una grandiosa strategia di marketing puntando sulla sua nuova GPU, e quindi massimizzando l’aspetto 3D del tablet con una grafica fantastica, la CPU non è stata cambiata ed il processore quindi, un Cortez A9 dual-core da 1Ghz è lo stesso dell’iPad 2 ed in pratica le prestazioni riguardanti la navigazione e molte delle funzionalità dipendono da essa che in buona sostanza rimangono uguali, discorso inverso per l’Asus che riesce a sorpassare con il suo Cortex A9 Quad -core da 1,6 GHz le prestazioni di oltre il 60%.

GPU:

è indubbio l’aspetto grafico viene vinto da New iPad e come si può vedere in questo benchmark fatto da LapTopMag si evince che Apple ha veramente puntato molto su questo aspetto riuscendo ad ottenere risultati incredibili con il suo A5x rispetto al Tegra 3.
Confermano quindi le affermazioni fatte alla presentazione e battendo di circa quattro volte la GPU più potente disponibile adesso per un tablet.

Display:

Il Retina display quindi ha una risoluzione più alta del suo rivale Android,siamo ai 2048×1536 contro i 1920×1200, e rende quindi in maniera più nitida ed incredibilmente chiara tutte le applicazioni, ma attenzione, solo le applicazioni che supportando questa risoluzione infatti se guarderete un film per esempio questo non aiuterà una maggiore risoluzione ma si fermerà a quella standard 1080p rendendo inutile quindi l’incredibile risoluzione dello schermo di New iPad.

Fotocamera :

Sia per la fotocamera principale sia per quella anteriore l’Asus vince infatti stiamo a 8Mpx contro i 5Mpx per la posteriore e 2 Mpx contro 0.3 MPx per la frontale.

Batteria:

Ecco per la batteria bisogna fare una riflessione Apple infatti ha aumentato la capacità della sua batteria passando dai 25Wha ai 45Wha ottenendo però circa gli stessi risultati di iPad 2 ad uso continuo, questo dovuto al fatto di dover sopperire alle nuove capacità come il Retina display ed il nuovo A5x e quindi rendendo vano il maggior peso ottenuto (50 grammi in più) e lo spessore leggermente aumentato (6mm) rispetto ad iPad 2.

Discorso contrario per Asus che invece ha voluto puntare su una ottimizzazione del suo prodotto guardando però allo spreco energetico e non alla grandezza della batteria questo fa si che anche dopo 30 minuti di visione di un film non vi stancherete di tener in mano il Pad Trasformer che pesa più di 70 grammi in meno del New iPad.

In conclusione avete capito come se pur entrambi validi, i tablet mostrano delle differenze che possono convincere o meno gli acquirenti, a mio avviso se dovessi comprare un tablet tra i due sicuramente mi orienterei verso Asus, perché il mio bisogno è quello di avere un dispositivo che abbia ottime funzionalità in tutti i suoi applicativi senza scordare poi la possibilità di avere oltre che un tablet anche un Laptop a disposizione e quindi utilizzarlo come un vero e proprio computer, ma sono sicuro che per molti sarà il contrario.

Post Originale: New iPad Vs Asus Trasformer Pad Infinity 700: Quale è il migliore? su http://www.CellularMagazine.it


Continua la lettura dell’articolo su Blog Cellulari

Posted in Blog CellulariComments (0)

103 queries in 0,651 seconds.