Tag Archive | "esso"

Il nuovo iPhone 5 si chiamerà iCom?


Il nuovo iPhone 5 si chiamerà iCom? su: iPhone 5

Il nuovo iPhone 5 si chiamerà iCom?Nuove indiscrezioni su iPhone 5 e questa volta non riguardano caratteristiche tecniche ma il nome. La notizia che vi forniamo oggi arriva da fonti giapponesi.

Ieri abbiamo confermata che la produzione del nuovo smartphone Apple è stata ufficialmente avviata e oggi possiamo parlare di una novità. Ormai delle caratteristiche integrate ne sappiamo di tutti i colori, gli operatori di telefonia stanno facendo scorta di mini schede Sim che molto probabilmente verranno integrate nel melafonino di ultima generazione. Alcuni rapporti resi noti nel mese di giugno hanno ipotizzato che Apple starebbe progettando nano-SIM per il nuovo standard 4FF, selezionato dall’European Telecommunications Standards Institut.

Ora abbiamo le notizie che lo confermano e arrivano dal Financial Times, gli operatori aspettano che l’ iPhone5  guardi ad una nano Sim dal design snellito e ovviamente sono in fase di produzione milioni di card nei magazzini. Apple non ha voluto commentare questa notizia e ovviamente la maggior parte delle persone sono rimaste colti di sorpresa alla ricezione di questa notizia.

Un’ altra novità molto probabile riguarda il nome del melafonino che potrebbe non avere lo stesso nome dei modelli precedenti. Infatti il nome finale del melafonino potrebbe essere iCom, “Chiamare qualcosa smartphone, significa dire alla gente che il nucleo di esso è ancora un telefono, una macchina la cui parte superiore si avvicina all’orecchio e la cui parte inferiore si mette sulle labbra” spiega News.cnet.

Apple molto probabilmente vuole differenziarsi dalla massa e procedere in tal senso scegliendo un nome che sia in grado di destare l’attenzione rispetto alla concorrenza.

Continua la lettura dell’articolo su Iphone-5.it

Posted in Iphone-5.itComments (0)

Dolphin browser: il miglior browser HTML 5 per smartphone


CellularMagazine.it

Dolphin ha sviluppato una versione beta disponibile al download chiamato Dolphin Engine, il miglior browser HTML 5.

Dolphin Engine

Come potete vedere dalla foto Dolphin Browser è proprio a detta degli stessi suoi creatori il browser migliore, infatti in un test eseguito sul famoso tool disponibile online ideato per compararli Html5test.com risulta essere quello con un punteggio maggiore.

Questo balzo in avanti è stato possibile grazie all’introduzione di Dolphin Engine infatti grazie ad esso è possibile migliorare le già ottime prestazioni di Dolphin, questo APK grazie all’uso di un WebKit particolare e una tecnologia che sfrutta un rendering su GPU e CPU che migliora le prestazioni riesce a ottimizzare l’uso della navigazione in internet mobile.

Dolphin è stato messo alla prova contro le varie alternative presenti e su diverse piattaforme mobili come Android 4.0, Blackberry OS, Nokia Belle e si è dimostrato in tutti i casi il migliore infatti basta dare un occhiata alla tabella che mostra i vari punteggi ottenuti testandolo su HTML5test.com i risultati sono stupefacenti.

Tabella dolphin

E’ chiaro quindi che questa nuova versione di Dolphin dopo questi test di confronto sia più valida ad altri browser, se non siete ancora convinti vi lascio direttamente il video confronto qui sotto dove si possono notare i vari test eseguiti e si vede la differenza netta di rendering delle varie immagini a confronto con Chrome e il browser di default di Android, di seguito troverete anche il link per effettuare il download di Dolphin Engine (BETA)

Dolphin Engine APK (Beta)

 

Clicca qui per vedere il video incorporato.

 

Post Originale: Dolphin browser: il miglior browser HTML 5 per smartphone su http://www.CellularMagazine.it


Continua la lettura dell’articolo su Blog Cellulari

Posted in Blog CellulariComments (0)

Nokia svelerà uno smartphone che renderà l’iPhone “un pezzo d’antiquariato”?


Nokia sta per lanciare il nuovo entusiasmante Lumia 900 con Windows Phone, questi, grazie ad una serie di sovvenzioni, potrà essere tranquillamente acquistato a circa 99$. Tuttavia, oltre al suddetto interessante dispositivo, pare che l’azienda stia lavorando ad un progetto a dir poco futuristico.

In un’intervista al giornare Kauppalehti, il designer di Nokia Marko Ahtissari ha affermato che la compagnia è attualmente al lavoro per la creazione di un rivoluzionario dispositivo che farà sembrare tutti gli altri dei pezzi d’antiquariato. Nello specifico, tale prodotto dovrebbe montare il nuovo sistema operativo Microsoft quale Windows Phone, in quanto OS come Symbian e Android vengono definiti come “case di bambole”.

Sfortunatamente Ahtissari non ha voluto rilasciare alcuna informazione dettagliata sulle specifiche del device, tuttavia egli ha affermato che sarà talmente rivoluzionario da non richiedere alcun tocco da parte dell’utente. In altre parole, basterà parlarvi e lo smartphone opererà da solo.  Da quanto detto, pare che la tecnologia dovrebbe essere molto simile a Siri, ma perché non pensare anche ad un sensore in stile Microsoft Kinect?

In seguito a tali affermazioni, un portavoce di Nokia ha voluto precisare che quanto detto da Ahtissari corrisponde ad una serie di idee che lo stesso designer ha promosso sin dal Dicembre 2010, tuttavia non ha voluto rilasciare dichiarazioni sulla possibilità che tali tecnologie vengano implementate in un futuro dispositivo.

[via]


Continua la lettura dell’articolo su Iphone Italia

Posted in IphoneComments (0)

Videorecensione YPad A7


Ecco la video recensione del tablet da 7 pollici della Yashi con sistema operativo Android Froyo 2.2, prezzo e funzionalità le sue caratteristiche principali.

Un dispositivo di buona fattura e con un prezzo molto conveniente questo Yashi Ypad A7, lo avevamo già visionato allo SMAU di Bari insieme ad altri dispositivi Yashi, e provandolo successivamente abbiamo potuto testarne la funzionalità.

Un ottimo rapporto qualità prezzo il suo miglior pregio e grazie al sistema operativo Android riesce ad avere stesse app e caratteristiche di altri device di fascia alta.

Tra le caratteristiche principali possiamo trovare schermo da 7 pollici con risoluzione 800×480, una fotocamera da 2 megapixel, una fotocamera frontale VGA, sensore di rotazione, GPS, WiFi, Bluetooth, e un auricolare bluetooth in dotazione che servirà per effettuare chiamate dal dispositivo in quanto esso supporta, oltre il traffico dati attraverso Scheda SIM anche le chiamate, di seguito trovate il video.

Clicca qui per vedere il video incorporato.

 

Post Originale: Videorecensione YPad A7 su http://www.CellularMagazine.it


Continua la lettura dell’articolo su Blog Cellulari

Posted in Blog CellulariComments (0)

Google e la nuova privacy: ecco cosa cambia


Nelle scorse ore Google ha introdotto una serie di nuove regole per la privacy degli utenti. Non sono mancate le polemiche, soprattutto da parte della Comunità Europea, in quanto tali nuove regole sarebbero davvero invasive. E’ davvero così?

Da oggi tutte le informazioni che gli utenti rilasceranno su qualsiasi servizio collegato a Google, Gmail, Google Maps e Youtube saranno combinate insieme per integrarsi e fornire un’unica esperienza all’utente stesso. L’obiettivo è quello di consolidare in un unica grande norma sulla privacy gli oltre 60 servizi di Google.

In questo modo i risultati delle ricerche, ad esempio, saranno ancora più personalizzati, dato che Google riuscirà a salvare in memoria tutto ciò che abbiamo fatto e scritto su Youtube o Gmail. Inoltre, anche chi ha un terminale Android verrà monitorato da Google, sempre allo scopo di creare un unico grande “database” di informazioni dell’utente e fornire ad esso ricerche migliori e pubblicità mirate (anche il modo di utilizzo di un terminale Android inciderà sulle ricerche dell’utente). Ad esempio, da oggi Google può utilizzare le parole che abbiamo cercato sul motore di ricerca per proporti un video su YouTube attinente alla ricerca effettuata. Per quanto riguarda i dati raccolti da Google, essi riguardano quelli personali inseriti durante la creazione di un account, i siti che più visita, l’indirizzo IP, i browser più utilizzati, la posizione, le preferenze e le ricerche effettuate.

Gli utenti potranno comunque decidere come gestire gli annunci commerciali o evitare che le le aziende utilizzino i dati personali per le promozioni online.

Queste modifiche, come accennato all’inizio, stanno incontrando però molte polemiche, come quelle dell’autorità francese per la protezione dei dati personali, la quale avvierà presto un’indagine per capire la reale entità di queste modifiche attuate da Google. Il motivo di questa indagine è che da un’analisi preliminare risulta che la nuova policy di Google non rispetta i requisiti della direttiva europea sulla protezione dei dati, dato chee per un utente medio è impossibile capire le norme e l’uso dei dati raccolti da Google. Inoltre, sempre secondo l’autorità francese, crescono i timori su quali siano le vere pratiche di Google.

[via]


Continua la lettura dell’articolo su Iphone Italia

Posted in IphoneComments (0)

Coronaropatie, la colpa è del cromosoma y


cromosoma YSotto il termine coronaropatia è conosciuta convenzionalmente una delle malattie cardiache più diffuse al mondo, in grado di uccidere migliaia di persone ogni anno a causa del mancato afflusso di sangue necessario al cuore, lo sforzo ad esso collegato ed il quasi sempre conseguente infarto o rottura del vaso sanguigno coinvolto. Uno studio ci spiega come possa essere il cromosoma Y il responsabile di questa patologia.
Continua a leggere: Coronaropatie, la colpa è del cromosoma y (…)

Coronaropatie, la colpa è del cromosoma y, pubblicato su MedicinaLive il 09/02/2012

© Valentina per MedicinaLive, 2012. | Commenta! |
Tag: angina pectoris, coronarie, cromosoma Y, ipertensione


Continua la lettura dell’articolo su Medicina Live

Posted in Medicina LiveComments (0)

Apple: i nuovi ingegneri lavorano su falsi prodotti, prima di essere realmente inseriti


Apple gestisce la segretezza sui propri nuovi prodotti in maniera ottimale. I dirigenti fanno di tutto per far sì che fino al giorno del lancio di un nuovo dispositivo non si sappia nulla di concreto su di esso.

Adam Lashinsky, autore del libro Inside Apple, ci rivela ulteriori dettagli in merito a questa ossessione per la sicurezza dei dirigenti Apple.

Continua a leggere: Apple: i nuovi ingegneri lavorano su falsi prodotti, prima di essere realmente inseriti (…)

Apple: i nuovi ingegneri lavorano su falsi prodotti, prima di essere realmente inseriti, pubblicato su iPhoner il 30/01/2012

© Alessandro Moretti per iPhoner, 2012. | Commenta! |
Tag: Apple, ingegneri, segreti


Continua la lettura dell’articolo su iPhoner

Posted in iPhonerComments (0)

Recensione Acer Aspire S3: un Ultrabook eccezionale


“Acer Aspire S3 è uno dei primi Ultrabbok ad arrivare sul mercato, e rappresenta una delle prime alternative concrete ai tablet di ultima generazione.” Innanzitutto chiariamo cos’è un Ultrabook. Esso rappresenta tutta una nuova categoria di Computer Portatili che risponde a determinate caratteristiche imposte dall’Intel che è l’ideatore di questa nuova categoria di Pc in […]



Continua la lettura dell’articolo su Tecnonerd.it

Posted in Tecnonerd.itComments (0)

Offerta di Natale su Amazon: 3 dvd a scelta a soli 19,90 €


Tecnonerd Italia vi presenta un’incredibile offerta disponibile su Amazon.it: 3 dvd a scelta a soli 19,90 € oppure 3 blu-ray a scelta a 29,90 € Il Natale si avvicina e insieme ad esso si avvicina il momento di comprare i regali. E quale miglior regalo di un film? Amazon.it, il più importante sito di vendita […]



Continua la lettura dell’articolo su Tecnonerd.it

Posted in Tecnonerd.itComments (0)

Come avere i dati di Borsa in tempo reale


Cosa devi sapere sull’andamento dei prezzi di Borsa in tempo reale. Perché le quotazioni delle Azioni in tempo reale sono a pagamento o in differita di quindici minuti?

Su molti siti gratuiti di Borsa viene offerta la possibilità di visualizzare i prezzi della azioni (in differita di alcuni minuti) in maniera gratuita, invece è richiesto il pagamento di un piccolo abbonamento per accedere ai dati in “Real time” cioè in tempo reale.

Ci sono alcuni siti che offrono la possibilità di visualizzare i prezzi di Borsa in tempo reale dietro registrazione, anche se nella pratica per visualizzare l’andamento grafico di un titolo minuto per minuto sarai costretto a premere e ripremere in continuazione un tasto di aggiornamento del grafico stesso (Advn offre questo servizio gratuito).

In questo articolo voglio cercare di fare chiarezza su questo argomento.

Innanzitutto a chi servono i dati di Borsa in tempo reale?

Servono principalmente a chi acquista e vende azioni, Etf, Cfd o altri strumenti finanziari comprando e vendendo lo stesso titolo o strumento finanziario in pochissime ore, in quanto una piccola variazione di pochi minuti influirà notevolmente sull’esito positivo o negativo della sua operazione.

Un altro tipo di “utilizzatore” dei dati di Borsa in tempo reale è colui che dopo aver investito tutti i propri risparmi in azioni cercando il “colpo della vita” in un’unica operazione (possibilità che non avverrà mai, o raramente) vedendo il suo portafoglio “disintegrarsi” giorno per giorno si ritroverà costretto a controllare l’andamento del prezzo delle sue azioni minuto per minuto o addirittura secondo per secondo incantandosi davanti ai prezzi di Borsa visualizzati in tempo reale.

Cosa s’intende per prezzi di Borsa in tempo reale?

Devi sapere che ci sono tre metodi principali di visualizzazione dei prezzi di Borsa (in tempo reale) e il primo di questi è quello della visualizzazione dell’ultimo prezzo e della percentuale di guadagno (come nei telegiornali), questo modo di visualizzare i prezzi è quello offerto generalmente e gratuitamente dai conti bancari online ed è quello che in sostanza permette di vedere le ultime quotazioni dei titoli e degli indici di Borsa in tempo reale, esso serve principalmente per chi intende tenere sotto controllo giornalmente l’andamento dei propri investimenti.

Il secondo metodo di visualizzazione delle quotazioni di Borsa in tempo reale è molto più preciso e professionale in quanto permette la visualizzazione delle ultime cinque offerte in acquisto e delle ultime cinque offerte in vendita di un titolo attraverso uno strumento chiamato “Book di negoziazione” che permette di vedere in maniera più precisa l’evolversi dei prezzi di un titolo in un determinato periodo di tempo molto breve. Anche questo servizio viene offerto dalle banche gratuitamente o a pagamento a seconda dei servizi attivati sul proprio conto bancario on line e anche in questo caso l’evoluzione dei prezzi può essere visualizzata in maniera del tutto automatica o eventualmente “manuale” cliccando più volte sui tasti di aggiornamento a seconda delle offerte riguardo alla visualizzazione dei prezzi di Borsa in tempo reale praticate dal fornitore del servizio.

Un terzo metodo di visualizzazione dei prezzi di Borsa in tempo reale è il cosiddetto “Tick by tick” (metodo utilizzato dai professionisti dello Scalping, cioè chi acquista e vende un titolo più volte nello stesso giorno) che permette la visualizzazione di un grafico che si crea istante per istante visualizzando l’andamento del prezzo di un titolo attraverso una linea che congiunge tutti i prezzi della giornata minuto per minuto, prezzo per prezzo, “tick by tick”.

E’ evidente che per chi investe in un titolo di Borsa sperando che nei successivi giorni il titolo abbia un apprezzamento e quindi un guadagno è utile avere un grafico con prezzi di Borsa in tempo reale ma non è indispensabile in quanto le semplici variazioni percentuali di prezzo (anche se con ritardo di cinque/quindici minuti) saranno sufficienti per capire il guadagno o la perdita e in rari casi un titolo di Borsa in quindici minuti potrà subire perdite devastanti (salvo i casi in cui non si operi con ingenti capitali o in leva finanziaria e quindi ogni piccola variazione percentuale dovrà essere moltiplicata per due/dieci o più volte).

Dove puoi trovare i dati di Borsa in tempo reale?

E’ evidente che anche in questo caso non è possibile dare una risposta precisa in quanto dipenderà dal tipo di utilizzo che dovrai farne.

Anche sul Advfn vengono riportati i prezzi di Borsa in tempo reale, tuttavia sarà necessario capire se hai bisogno di avere un grafico in tempo reale (perché le tue operazioni “sono veloci”) o ti basta vedere le ultime percentuali di Borsa per effettuare un semplice controllo dell’andamento dei tuoi investimenti?

Dovresti essere in grado di capire se hai bisogno di un Book di negoziazione o di un grafico “Tick by tick” con una piattaforma di Borsa che permetta la visualizzazione di più grafici contemporaneamente.

E’ evidente che tutto questo dipenderà dalla tua strategia di acquisto e di vendita, dai tuoi obiettivi, dal tuo modo di operare sulla Borsa in tempo reale.

 Come avere i dati di Borsa in tempo reale

Continua la lettura dell’articolo su Dove Investire

Posted in Dove InvestireComments (0)

La custodia che mostra l’iPhone 5


Passano i giorni e prosegue interminabile attesa per il nuovo iphone, giunto alla quinta generazione. Tra rumors in parte affidabili. L’ultimo rumors ci mostra tramite una custodia in silicone, il design del nuovo oggetto del desiderio.

Ancora una volta, fonte di questo nostro approfondimento è l’aggiornatissimo 9to5mac, sempre affidabile nella veridicità delle notizie. Il sito in questione, ha pubblicato recentemente alcune foto che fanno vedere il probabile design. Come già scritto nei precedenti rumors è evidente che l’unica certezza è che l’iphone 5 avrà delle dimensioni ancora più ridotte rispetto al suo predecessore, con un tasto home rivoluzionato in positivo.

Basandosi su quell’immagine postata, si può notare da questa custodia, che la maggior parte dei tasti non ha subito alcuna variazione, eccezion fatta per lo switch della vibrazione, anch’esso ridotto.
Si vocifera, un design diverso non rivoluzionario ma leggermente migliorato, al di là della ricerca di ridurne sempre ulteriormente le dimensioni, dovrebbe avere i bordi, finalmente arrotondati, rifacendosi all’ipad 2 e uno schermo ancora più ampio, forse vicino ai 4 pollici.

Il materiale utilizzato nell’iphone 3gs la plastica, poi sostituito nell’iphone 4 dal vetro, dovrebbe mutare ancora una volta nell’iphone 5 con un alluminio più leggero. Da queste considerazioni, si può fare una considerazione di come il punto di riferimento del nuovo attesissimo iphone 5 sia l’altro gioiellino tecnologico, l’ipad, almeno da quanto ci viene riferito da queste notizie.

Non ci rimane che attendere, ormai manca poco, un mese o più e finalmente ogni patito, potrà avere tra le mani questo smartphone e scoprire tutte le effettive novità introdotte.


Continua la lettura dell’articolo su iPhone Planet

Posted in iPhone PlanetComments (0)

Assintel Digitale: Community Confindustria per aziende online italiane


Le acque cominciano a muoversi, ed era ora, qualcuno direbbe. Che finalmente le aziende italiane venissero indirizzate verso le nuove frontiere del digitale, e con tutte le porte che esso offre, dal social marketing al web advertising passando per la comunicazione 2.0 e le nuove tecnologie per il web.

Questa volta la mano, dicevamo, la danno i ragazzi di Confindustria, che hanno messo in piedi la nuova associazione nazionale Assintel, tecnicamente “associazione nazionale delle imprese Ict di Confcommercio”. Cosa può fare una azienda con questa associazione? Ritrovarsi in una comunità di confronto e cooperazione tra imprese, prima di tutto, che possa contribuire a capire meglio gli standard e le professioni dell’ottica di alcune mirate attività in digitale.

Possono aderire alla Assintel Confindustria tutte le aziende che operano nel web marketing e nei nuovi media, per associarsi anche allo sviluppo di alcuni interessanti progetti. L’obiettivo è sia di creare nuove leve dell’imprenditoria sia segnalare le migliori azioni da farsi per chi vuole “assumersi la consapevolezza di poter operare sul web”. Da segnalare, nell’ambito del progetto assintel digitale, la presenza di un gruppo di studio sulla contrattualistica che permetterà di ragionare meglio sulle esigenze di prodotto e servizio offerto. L’invito è quello di unirsi al gruppo perché, per dirla con le stesse parole del presidente Assintel Giorgio Rapari, “l’unione digitale fa la forza”! Che ve ne pare?



Continua la lettura dell’articolo su Finanziamenti Prestiti on line

Posted in Finanziamenti Prestiti on lineComments (0)

Pagina 1 di 212
73 queries in 0,512 seconds.