Tag Archive | "esserne"

Stéphane Richard di Orange: “ho paura che il prossimo iPhone non sarà 4G”


In un’intervista concessa a Chaine Techno a Marsiglia, durante il lancio della rete 4G da parte dell’operatore Orange, Stéphane Richard, direttore generale dell’azienda, ha esposto le sue perplessità riguardo l’arrivo di un iPhone dotato di connettività 4G.

Secondo Stéphane Richard, l’iPhone di sesta generazione non supporterà la rete 4G, o quanto meno non sarà compatibile con le frequenze francesi che sono state lanciate proprio in questi giorni. Secondo Richard, il prossimo iPhone “avrà un 4G americano che sfortunatamente non utilizza le stesse bande di frequenza francesi”.

Durante un recente meeting con Tim Cook, CEO di Apple, Richard avrebbe fatto notare l’importanza per gli utenti europei di poter utilizzare uno smartphone 4G LTE: “Ho detto a Tim Cook che per noi europei sarebbe importante avere un iPhone 4G LTE, penso che abbia capito e condiviso. Se avremo un iPhone 4G LTE a fine anno? Non posso esserne certo, ma sono un po’ più sicuro che quest’ultimo possa essere disponibile nei mesi successivi”.

Ovviamente sono solo indiscrezioni, ma appaiono ben motivate soprattutto viste le limitazioni tecniche che in questo momento impediscono una diffusione su larga scala dei prodotti 4G nei Paesi dell’Europa, ovviamente Italia inclusa.

Via – iPhoneAddict


Continua la lettura dell’articolo su Iphone Italia

Posted in IphoneComments (0)

L’Europa attende gli stress test mentre si parla di Irlanda e Italia


L’ultimo rapporto della Commissione europea, del Fondo monetario internazionale FMI e della Banca centrale europea ha detto che tutti gli obiettivi nel programma di austerità del governo irlandese sono stati finora raggiunti. Si torna dunque a parlare di Irlanda e della decisione, da parte dell’agenzia di rating Moody, di effettuare un downgrade del debito sovrano dell’Irlanda a junk.

Ajai Chopra, del Fondo monetario internazionale, ha visitato Dublino e ha sottolineato che in passato, in tempi di boom, che l’Irlanda ha vissuto negli anni novanta e all’inizio del decennio scorso, le agenzie di rating del credito sono state spesso colpevoli semplicemente di una sottostima del rischio. Ora invece c’è il rischio di una sovrastima dello stesso.

A Roma, intanto, il Senato è andato avanti con l’approvazione del pacchetto di tre anni destinato ad eliminare i disavanzi di bilancio dell’Italia entro il 2014, combinando tagli e misure per incrementare le entrate, per un totale di 45 miliardi di euro. Il piano dovrebbe ottenere il via libera prima del fine settimana, cosa che tutti sperano, dato che prima ciò accade e prima la situazione potrà essere ristabilitaà.

I mercati finanziari intanto sono in attesa della pubblicazione dei risultati dello stress test sulle banche in Europa. L’obiettivo è valutare la loro forza nel caso in cui dovessero subire una nuova crisi. L’Autorità bancaria europea ha effettuato delle valutazioni su un totale di 91 istituzioni bancarie al fine di valutare la resistenza delle banche europee a dei forti colpi, che non è purtroppo possibile escludere in futuro, dato che si tratta di una situazione di emergenza, quella nella quale stiamo vivendo.

Si teme che se i risultati dovessero mostrare che molte delle banche della zona euro stanno tenendo dei livelli pericolosamente bassi di capitale, il mercato possa esserne ulteriormente turbato e gli investitori, già nervosi, potrebbero decidere di vendere ancora di più l’euro.

Continua la lettura dell’articolo su Tutto Forex

Posted in Tutto ForexComments (0)

55 queries in 0,572 seconds.