Tag Archive | "EDF"

Sintesi della giornata finanziaria: 20 luglio 2011


borsa italia,borsa estero,finanza,macroeconomia,imprese,analisi tecnica,economia,covered warrant,certificates,ftsemib,euro stoxx 50,indici azionari,cac40Azioni Italia

Freni Brembo (EUR : 9,50): per festeggiare i primi 50 anni di storia, rinnova nei contenuti e nella veste grafica il proprio sito Brembo.com. Il nuovo portale è una finestra web completamente dedicata al mondo dei freni dove, oltre alle sezioni rivolte agli stakeholder istituzionali del gruppo, sono stati migliorati i contenuti indirizzati ai clienti finali, articolati in quattro aree dedicate rispettivamente ad auto, moto, veicoli commerciali e racing. Per ciascuna di queste sezioni conquistano più spazio immagini, video e animazioni dei prodotti. Grande spazio anche al mondo delle corse con statistiche, dati tecnici e curiosità sui campionati Formula 1, MotoGP, Superbike e Nascar. Enel (EUR : 4,128): il Consiglio di Stato ha accolto il ricorso presentato da Enel contro la sentenza del Tar del Lazio che aveva bloccato il progetto per la realizzazione di un rigassificatore a Porto Empedocle, in provincia di Agrigento. Enel Green Power (EUR : 1,74): l’amministratore delegato Francesco Starace ha dichiarato in un’intervista rilasciata al quotidiano francese La Tribune che il gruppo energetico italiano parteciperà il prossimo ottobre ad una gara per la costruzione di un impianto idroelettrico in Francia. Inoltre Starace ha escluso l’estensione della partnership tra Enel e Électricité de France (EDF) nel nucleare al settore delle energie rinnovabili. Generali (EUR : 13,4): secondo rumors di stampa, la compagnia di assicurazioni italiana sarebbe tuttora in trattative con la banca russa Vtb (che possiede l’1% di Generali) per la creazione di una joint venture in Russia con il partner ceco Ppf. L’Espresso (EUR : 1,658): ha registrato una crescita semestrale sia a livello di fatturato che dei risultati economici. In dettaglio, i ricavi netti consolidati ammontano a 457,4 milioni di Euro, in aumento del 2,8% rispetto al primo semestre del 2010, il risultato operativo si attesta a 63 milioni (+11,1%) mentre il risultato netto mostra una crescita del 10,1% a 31,5 milioni di Euro. Mediaset (EUR : 3,112): Dmt ha smentito la notizia apparsa su La Repubblica, secondo cui in Biscione, attraverso la controllata Elettronica Industriale, avrebbe trovato l’accordo per incorporare le torri di broadcasting di DMT. Nel comunicato, DMT conferma che le negoziazioni stanno comunque proseguendo.

Eyesight – Obbligazionario: si allenta sempre di più la tensione sulle obbligazioni italiane. Il differenziale di rendimento tra il Btp e Bund tedeschi a dieci anni è sceso questa mattina sotto i 300 bp ed in prossimità della chiusura si attesta sui minimi a 283 bp.

Continua la lettura dell’articolo su Economic Blog

Posted in Economic blogComments (0)

Vertice Italia-Francia, Berlusconi conferma a EDF: "Il nucleare è l’avvenire". E il referendum?


Lo avete letto o lo state leggendo su tutti i giornali; lo avrete visto in tutti i Tg: il nostro presidente del Consiglio ha svelato il bluff a proposito della costruzione di nuove centrali nucleari in Italia. Ossia, la moratoria e l’emendamento che ferma la ripresa del nucleare in Italia, sono strumenti temporanei di fermo. Tra un paio di anni, finita la paura per quanto sta accadendo in Giappone a Fukushima Daiichi, come conseguenza del terremoto e dello tsunami dello scorso 11 marzo, si riprenderanno i progetti attualmente congelati con EDF. La gravità politica di questa dichiarazione ve la lascio leggere su Polisblog.

Le parole, non sono state carpite ma pronunciate durante il vertice italo-francese in una ufficialissima conferenza stampa seguita al vertice italo francese con il Presidente Nicolas Sarkozy. Ragazzi, era tutto vero quanto scritto sin qui: la moratoria sulla costruzione delle centrali nucleari prima e l’emendamento ideato da Francesco Rutelli, ossia l’abrogazione (temporanea perciò) nel decreto Omnibus della legge per il nucleare sono trucchi ideati per menare il can per l’aia e far perdere giusto un po’ di tempo. Ma sopratutto togliere di mezzo il referendum.

Se errore c’è stato in quel referendum appartiene a tutti coloro che lo hanno presentato. Colgo, l’analisi fatta ieri sera da Paolo Mieli durante l’intervista su La 7 con Antonello Piroso. Spiega Mieli che era meglio non attaccarci, accanto alle domande su nucleare e acqua pubblica, anche quella sul legittimo impedimento. Forse l’elezione avrebbe avuto miglior sorte. Per la votazione sul referendum non resta che attendere il parere della Cassazione.

Vertice Italia-Francia, Berlusconi conferma a EDF: “Il nucleare è l’avvenire”. E il referendum? é stato pubblicato su Ecoblog.it alle 08:49 di mercoledì 27 aprile 2011.



Continua la lettura dell’articolo a questo indirizzo

Posted in Economic blogComments (0)

95 queries in 0,473 seconds.