Tag Archive | "Del"

Dall’Agricoltura un Potenziale di Energia Verde Pari al 20% Del Totale Delle Energie Rinnovabili


trattore1906.gifLa rivoluzione verde nel nostro Paese,
alla luce del risultato del referendum sul nucleare , non può non
passare anche attraverso le colture vegetali coltivate per lo scopo,
promuovendo l’uso dei sottoprodotti agricoli, come scarti colturali e
residui zootecnici. Abbiamo visto nei giorni scorsi come secondo la
Coldiretti, dall’Agricoltura italiana sia possibile ottenere nei
prossimi dieci anni energia
rinnovabile in grado di sostituire tre centrali nucleari
, senza
causare danni al territorio. Oggi è il turno di Confagricoltura, che
citando i risultati del Rapporto sulle bioenergie in Italia
realizzato con Nomisma, ribadisce l’importanza il ruolo primario
dell’agricoltura per il bilancio energetico nazionale.
Secondo i dati presentati con l’ausilio
di colture dedicate, scarti colturali e residui zootecnici sarà
sarà possibile creare energia, eliminare rifiuti prodotti dalle
attività umane e arrivare a fornire sino al 20% dell’energia
rinnovabile prevista nel 2020
, contribuendo così attivamente agli
obiettivi stabiliti dall’Unione Europea e dal protocollo di Kyoto.
Numeri decisamente importanti che rivedono al rialzo le stime del
Piano
di Azione Nazionale Per lo sviluppo delle Energie Rinnovabili
e
che potrebbero evitare al nostro Paese di dover importare energia
rinnovabile
dall’Estero.
C’è da segnalare, inoltre quanto
diventi interessante, per tutta la comunità, investire e aumentare
l‘efficienza dei processi produttivi, permettendo così di evitare i
costi di incenerimento degli scarti, lo stoccaggio in discariche ed
avere minori emissioni di gas-serra.
Nel presentare i dati
Confagricoltura ha preso in considerazione due scenari operativi: uno
definito “ottimistico” in cui si prevede lo sfruttamento della
metà delle potenzialità rinnovabili in agricoltura ed uno
“pessimistico” in cui è previsto lo sfruttamento di solo un
quinto del potenziale
teorico.
Nella prima ipotesi la quota prevista
garantirebbe al settore non solo l’autosufficienza energetica, ma
anche la possibilità di creare valore, in un’ottica di “burden
sharing” tra settori produttivi. 

Continua…


Continua la lettura dell’articolo su Blog Risparmio

Posted in Blog RisparmioComments (0)

41 queries in 0,372 seconds.