Tag Archive | "coste"

Parco Solare SUD, l’eco-architettura all’italiana


Si chiama Parco Solare SUD e si disloca lungo il panorama mozzafiato di una delle bellissime coste italiane. Gli architetti ideatori del Parco Solare Sud sono due giovani siciliani: Mario Cottone e Freforio Indelicato.

Il progetto consiste in una passeggiata panoramica situata sulla carreggiata nord-sud della costa, lungo la passeggiata sono distribuiti vari elementi in acciaio che conferiscono al percorso un ritmo fluido e dinamico.

Gli elementi in accioio reggono un tetto sinuoso e trasparente, il tetto protegge i passanti e ospita una serie di padiglioni per svariate attività culturali, ricreative ed educative. L’intero percorso mette in risalto le caratteristiche naturalistiche della passeggiata.

Il Parco Solare SUD, accoglie gli ospiti con due padiglioni siti sul versante dell’ingresso SUD –Ingresso di Scilla-, e sul versante nord, nei pressi di Bagnara. Gli ingressi non escludono dei collegamenti verticali, questi si dislocano fino a Favazzina.

I tunnel già presenti nel percorso, con il progetto “PARCO SOLARE SUD“, finiscono per diventare degli spazi espositivi o addirittura dedicati all’agricoltura. Le fonti alternative sono un’altra caratteristica del progetto 100% made in italy: celle solari posizionate nelle zone d’ombra del lungomare e pannelli solari che tappezzano i tetti dei padiglioni, in più non mancano dei piccoli generatori eolici.

Link | cottoneindelicato.com



Continua la lettura dell’articolo su Tecnologia e Ambiente

Posted in Tecnologia e AmbienteComments (0)

Goletta Verde boccia le nostre coste


Vi propongo un mio articolo sul rapporto di Goletta Verde (la nave di Legambiente) sulla qualità delle acque e delle coste del Lazio Pubblicato sul quotidiano ecologista Terra del 13 luglio  e sul sito www.terranews.it. Buona lettura 😉

MARE- Termina il viaggio laziale in quattro tappe della nave di Legambiente. Boom di denunce presentate, Ventotene Bandiera Nera.

Vedere le coste
Continua la lettura dell’articolo su Eco della Terra

Posted in Eco della TerraComments (0)

Perché pagare per andare in spiaggia?


Dopo i referendum, che hanno sancito il no al nucleare e l’acqua bene comune, è il caso di ribadire anche il concetto di spiaggia come bene comune. Le coste sono sempre più in mano agli stabilimenti balneari, che cementificano sempre di più, e ora ancora di più se consideriamo che hanno il diritto di superificie (di costruire cose di loro proprietà sul demanio pubblico) per 20 anni. Tanti.
Per questi motivi il 2 luglio, a Ostia, c’è stata una manifestazione del comitato Spiaggia bene comune, assieme alla Federazione dei Verdi e a cittadini che si sono aggregati sapendo dell’iniziativa. Nel “lido di Roma” (non me ne voglia chi ci abita!) si dice ormai che il lungomare si è trasformato in “lungomuro”: è difficile persino vedere il mare. Anche trovare la spiaggia pubblica diventa un’impresa, che ad esempio persone di una certa età non possono permettersi.
La manifestazione ha avuto anche un’iniziativa particolare: dal mare un battello di “eco-pirati” si è avvicinato per farli arrivare in spiaggia mostrando bandiere e striscione della manifestazione.
Avranno capito balneari e istituzioni?

Ti è piaciuto l’articolo? Vota Ok oppure No. Grazie 🙂

Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Continua la lettura dell’articolo su Eco della Terra

Posted in Eco della TerraComments (0)

Asteroidi: oggi 2011 MD sfiorerà la Terra


asteroide

Alle 19.15 circa di oggi (ore italiane) un asteroide passerà vicino alla Terra, a 12.000 chilometri di distanza, in corrispondenza delle coste dell’Antartide lambite dall’Atlantico, ma niente paura, non siamo in pericolo!

Read more …
Continua la lettura dell’articolo su GreenMe

Posted in GreenMeComments (0)

Clean up the Med: al via Spiagge e fondali puliti 2011


spiagge_pulite

Al via oggi la storica campagna “Spiagge e fondali puliti” organizzata da Legambiente. Per tutto il weekend, nelle spiagge italiane i volontari saranno impegnati nel ripulire le coste ma anche i fondali marini.

Read more …
Continua la lettura dell’articolo su GreenMe

Posted in GreenMeComments (0)

102 queries in 0,474 seconds.