Tag Archive | "col"

Perché si investe in borsa acquistando azioni?


Quando si parla di investire online in borsa si pensa subito che si debba comprare azioni di società quotate. Investire in borsa oggi non è solo questo.

Oggi si investe in borsa attraverso tantissimi strumenti finanziari: valute, indici, commodity, azioni

Perché si investe in borsa acquistando azioni?

Per dare una risposta a questa domanda è necessario valutare la finalità:

  • si acquistano azioni di una azienda per disporre una parte di questa. Acquistare azioni di una azienda è come acquistare una parte di questa;
  • a scopo di investimento (in questo caso la quantità di azioni non determina controllo sulla società);
  • a scopo speculativo. Con l’obbiettivo di ottenere in breve tempo una differenza fra il prezzo di acquisto e il prezzo di vendita.

Dove e come è possibile acquistare delle azioni?

Oggi si possono acquistare le azioni attraverso broker o tramite la propria banca. Per chi svolge una attività speculativa, consigliamo di affidarsi ad un broker specializzato, in quanto dispone di strumenti e piattaforme migliori di quelle offerti dalle comuni banche.
Attraverso internet e il proprio intermediario, si può comprare e vendere azioni tempo reale col mercato finanziario.
Dopo aver stipulato un contratto e aperto un conto si può iniziare subito a negoziare con le azioni.

Posted in Investire OnlineComments (0)

Investire in borsa oggi


Quando si parla di investire in borsa si pensa subito che si debba comprare azioni di società quotate. Investire in borsa oggi non è solo questo.

Oggi si investe in borsa attraverso tantissimi strumenti finanziari: valute, indici, commodity, azioni.

Prendendo in esame quest’ultime, perchè si investe in borsa acquistando azioni?

Per dare una risposta a questa domanda è necessario valutare la finalità:
– si acquistano azioni di una azienda per disporre una parte di questa. Acquistare azioni di una azienda è come acquistare una parte di questa;
– a scopo di investimento (in questo caso la quantità di azioni non determina controllo sulla società);
– a scopo speculativo. Con l’obbiettivo di ottenere in breve tempo una differenza fra il prezzo di acquisto e il prezzo di vendita.

Dove e come è possibile acquistare delle azioni?
Oggi si possono acquistare le azioni attraverso broker o tramite la propria banca. Per chi svolge una attività speculativa, consigliamo di affidarsi ad un broker specializzato, in quanto dispone di strumenti e piattaforme migliori di quelle offerti dalle comuni banche.
Attraverso internet e il proprio intermediario, si può comprare e vendere azioni tempo reale col mercato finanziario.

Posted in Investire OnlineComments (0)

Prestiti laureati col garante


prestiti laureati col garante.jpg

Ottenere credito post-laurea, ovverosia per finanziare master e/o viaggi all’estero per la formazione o magari per fare le prime esperienze lavorative. Succede con Unicredit ed in particolare con il prodotto denominato “Unicredit Prestito Express Master” in accordo con quanto riportato dal Blog Prestiti. Nel dettaglio, il laureato può ottenere con il prodotto fino a ben 15 mila euro ma a fronte della stipula del prestito con il garante, ovverosia con una persona che si faccia carico del pagamento delle rate, in base ad un piano di ammortamento prefissato e noto in sede di sottoscrizione, nel caso in cui per lo studente dovessero sopraggiungere delle difficoltà.

Continua a leggere Prestiti laureati col garante…

Commenta »


Continua la lettura dell’articolo su Tutto Forex

Posted in Blog o SfereComments (0)

Spending review col blocco tariffe utenze


spending review blocco tariffe utenze.jpg

Nell’ambito dell’iter sulla cosiddetta spending review il Governo Monti ha messo sul tavolo un possibile piano di blocco delle tariffe dei servizi essenziali, dalla luce all’acqua e passando per il gas e i trasporti, fino all’anno 2013. Se il blocco delle tariffe sarà effettivamente tradotto in fatti concreti, finalmente le famiglie vessate dai rincari potrebbero tirare il fiato. E’ questa, in estrema sintesi, la posizione della Federconsumatori nel sottolineare come da tale blocco a beneficiarne non sarebbero solo le famiglie, ma l’economia italiana nel suo complesso.

Continua a leggere Spending review col blocco tariffe utenze…

Commenta »


Continua la lettura dell’articolo su Tutto Forex

Posted in Blog o SfereComments (0)

YouGive: effettua donazioni con iPhone


Da oggi sarà possibile sostenere le principali società no-profit tramite l’applicazione YouGive, la prima app per iPhone dedicata alle donazioni online in Italia, sviluppata da YOYO Comunicazione in partnership con Oxfam, AGIRE, AIL (Associazione Italiana contro le Leucemie), LIFC (Lega Italiana Fibrosi Cistica), VIS (Volontariato internazionale per lo sviluppo), Shoot4Change, Col’or, AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), AIPD (Associazione Italiana Persone Down), Una Breccia nel Muro e Repubblica.it.
Continua a leggere: YouGive: effettua donazioni con iPhone (…)

YouGive: effettua donazioni con iPhone, pubblicato su iPhoner il 19/03/2012

© Alessandro Moretti per iPhoner, 2012. | Commenta! |
Tag: YouGive, YOYO Comunicazione


Continua la lettura dell’articolo su iPhoner

Posted in iPhonerComments (0)

Fare trading in sicurezza evitando gli imprevisti


Gli imprevisti di solito capitano nei momenti meno opportuni, ma ti sei chiesto cosa fare se mentre stai facendo trading accade un imprevisto che non dipende da te? Magari si blocca il pc, o si toglie la luce o salta la connessione internet.

Come puoi agire subito? Immagina cosa può succedere? In seguito qualche soluzione per tirarti fuori dai guai.

Proviamo ad analizzare le tre situazioni più comuni che ti potranno capitare mentre stai operando sul forex. Segui bene i consigli che ho da darti per evitare che gli imprevisti si trasformino in tragedia (finanziariamente parlando!).

Si blocca il PC
Hai appena aperto una posizione di acquisto sul cross EUR/USD (Euro/Dollaro Americano) e con grande soddisfazione vedi arrivare la quotazione al valore che si era prefissato per chiudere col guadagno che voleva.

In questo momento decidi di chiudere la posizione ma, quando meno te lo aspetti, il PC non risponde: il mouse è bloccato e non riesce in nessun modo a ripristinare la situazione.

Sei costretto a riavviare il PC e dopo qualche minuto riesci nuovamente a collegarsi alla sua piattaforma di forex. Troppo tardi il prezzo EUR/USD è sceso e sei costretto a chiudere la posizione in perdita incavolandoti di brutto.

Adesso hai due scelte da fare: continuare a fare forex rischiando di uscire fuori di testa e di perdere molti soldi; oppure fermarsi sprecando una sessione di trading che era iniziata molto bene se non fosse stato per il tuo computer.

Evitare un imprevisto del genere è semplicissimo. Ti basterà infatti avere un dispositivo di riserva da utilizzare immediatamente qual’ora il tuo PC principale si bloccasse o non rispondesse ai tuoi comandi.

Con una, o magari due, di queste periferiche alternative configurate per fare forex trading in caso di anomalia del PC primario potrai stare tranquillo. Ti basterà accedere al tuo conto forex dal dispositivo alternativo ed eseguire l’operazione richiesta.

Va via la luce
Se per esempio stai per chiudere un ordine in leggera perdita ma sei contento così perchè è riuscito a limitare i danni e grazie alla sua disciplina ferrea hai deciso di chiudere lo stesso. All’improvviso il buio: è saltata la luce. Il guasto è più grave del previsto e resti senza energia elettrica per ben due ore.

Ristabilita la situazione accendi nuovamente il computer, ti collega al suo conto forex e scopri con indescrivibile amarezza che il suo ordine è precipitato facendogli subire una grossa perdita. Decidi di chiudere lo stesso e decide di lasciar stare il forex per la giornata odierna.

Anche questa è una situazione tanto spiacevole, quanto imprevista che devi evitare a tutti i costi.

Per far ciò è ti basterà seguire le seguenti linee guide:
Collegare al pc e al monitor un gruppo di continuità ups per disporre del tempo necessario per chiudere le operazioni o di programmare eventuali stop loss e take profit automatici;
Disporre di un computer portatile con batteria carica.

Ti basterebbe seguire anche una sola di queste tre dritte per evitare spiacevoli sorprese causate da un’imprevisto blackout elettrico o da un semplice abbassamento di tensione che potrebbe far spegnere il tuo PC.

Ti salta la connessione
Ora dopo numerose disavventure, il PC collegato ad un gruppo di continuità ups e un portatile con batteria carica a portata di mano pronto per qualsiasi emergenza.

Si decide di chiudere un ordine in guadagno di ben 50 pips. Contentissimo del risultato ottenuto clicca il pulsante close order che non risponde. In un primo momento non capendo cosa stia succedendo e, credendo si fosse impallato il PC, effettua il login nel portatile e cerca di chiudere l’ordine da lì. Nulla da fare; nemmeno dal notebook è possibile chiudere l’ordine.

Ci si accorge poco dopo che è saltata la connessione internet e non sa più cosa fare. Passati 10 minuti torna la connessione e si scopre che la sua posizione è crollata nuovamente.

Questa è l’ultima situazione limite nella quale è possibile trovarsi e che bisogna per forza evitare.

Per non correre il rischio di farti trovare impreparato qual’ora ti saltasse la connessione ad internet mentre stai operando sul forex ti basterà:
Disporre di una chiavetta internet per una connessione ad internet alternativa;
Avere attiva nel tuo iphone, smartphone o cellulare un’opzione per poter collegarti ad internet dal tuo telefonino;

Riuscire ad avere una seconda fonte internet alla quale collegarsi in caso di malfunzionamento di quella primaria è una cosa fondamentale da tenere in considerazione prima di iniziare a fare forex trading.

Hai visto come sia possibile che un semplice imprevisto metta a repentaglio un singolo ordine, una sessione o addirittura un’intera giornata di forex. Senza considerare lo stress che ti porterai dietro per un bel po di tempo!

In conclusione questa che ti sto per scrivere è la miglior precauzione che tu possa prendere mentre stai facendo forex trading e vuoi evitare qualsiasi imprevisto:
Computer portatile con batteria carica acceso e collegato ad internet tramite chiavetta usb, oppure iPhone o Smartphone o cellulare acceso e collegato ad internet pronto al login sul tuo conto forex;

Buon trading e ricordati che la sicurezza è importante quando i fa trading.

 Fare trading in sicurezza evitando gli imprevisti

Continua la lettura dell’articolo su Dove Investire

Posted in Dove InvestireComments (0)

Come usare Firefox con la grafica di Internet Explorer


Scegliere il browser di navigazione è per qualcuno un dilemma. Il più bello da vedere, il più veloce tra una pagina e l’altra, i tempi di download sono i principali criteri di scelta. Se Mozilla Firefox e Google Chrome sono avanti per velocità rispetto ad altri, ci sono gli affezionati di Internet Explorer che non vogliono rinunciare alla classica grafica della Microsoft. La soluzione è semplice e la seguente guida ce lo mostrerà in pochi passi. Si può, infatti, usare Firefox e allo stesso tempo avere la grafica di Internet Explorer.

Come fare quindi per avere Firefox “vestito” da Explorer? Ecco il metodo:

  • aprire Firefox e scaricare l’estensione Stratiform utile a modificare i pulsanti sulla barra superiore;
  • una volta installata chiudere e riavviare Firefox;
  • in alto a destra della schermata di Firefox, a fianco della barra in cui vengono inseriti gli indirizzi web, cliccare sulla “S”;
  • si aprirà una finestra divisa in categorie e sottocategorie; in “barra degli strumenti” nella sottocategoria “pulsanti” si vedrà l’elenco di browser per la navigazione; qui cliccare su “predefinitoin corrispondenza di IE9 (nona edizione di Internet Explorer);
  • anche nelle sottocategorie “icone” e “campi di testo” bisogna spuntare la voce corrispondente a IE9;
  • ora cliccare sulla categoria “barra delle schede” e anche qui cliccare su IE9;
  • chiudere l’applicazione; inoltre se si volesse eliminare la “S” corrispondente a questa applicazione basta cliccarci sopra col tasto destro del mouse, scegliere personalizza e trascinare la “S” sulla finestra appena aperta;
  • scaricare ora l’estensione App Button Remove che automaticamente rimuove il pulsante arancione di Firefox;
  • Con Internet Explorer 9 si hanno barra degli indirizzi e barra di ricerca insieme; Omnibar è la terza applicazione che deve essere installata per raggiungere il nostro scopo;
  • infine per ottenere l’effetto di IE9 dove nella barra con gli indirizzi web si vede che il dominio è in risalto rispetto al resto dell’url, bisogna scaricare l’applicazione Locationbar;
  • le operazioni ora sono terminate e il risultato è una schermata di Firefox molto simile a quella dell’ultima versione di Internet Explorer.

Si è scelto di utilizzare la parola “simile” in quanto non si può parlare di uguaglianza totale. Però chi si è abituato a Internet Explorer e ora, passando a Firefox, ha una certa nostalgia può sempre utilizzare il metodo qui presentato. Ovviamente c’è chi rimane fedele ai suoi browser e li vuole esattamente così come sono. Spesso, però, il cambiamento giova. Soprattutto quando si parla di tecnologia.

Scrittore, giornalista, creativo e amante dell’arte musicale!

Continua la lettura dell’articolo su Come Fare.

Posted in Come FareComments (0)

Detrazioni e deduzioni sulla casa: col taglio pagano i più deboli


E’ arrivato il no secco da parte del Sicet, il Sindacato Inquilini Casa e Territorio, alla manovra finanziaria triennale di correzione dei conti pubblici. Questo perché le misure inserite, a partire dal taglio lineare delle detrazioni e delle deduzioni fiscali, andranno tanto per cambiare a colpire la parte più debole del Paese. Secondo il Sindacato Inquilini Casa e Territorio, in accordo con una nota emessa nei giorni scorsi, al posto di quanto inserito nella manovra sarebbero invece necessarie delle misure che garantissero maggiore equità. Per quanto riguarda il fisco, tra l’altro, il Sicet ha colto anche l’occasione per ricordare come il Governo abbia regalato 1,5 miliardi di euro alla proprietà immobiliare andando ad introdurre l’imposta sostitutiva sui redditi da locazione, ovverosia la cosiddetta cedolare secca sugli affitti.

Continua a leggere: Detrazioni e deduzioni sulla casa: col taglio pagano i più deboli (…)

Detrazioni e deduzioni sulla casa: col taglio pagano i più deboli, pubblicato su Io Compro Casa il 04/08/2011

© Fil per Io Compro Casa, 2011. | Commenta! |
Tag: detrazione affitti, detrazioni prima casa, imposte sulla casa


Continua la lettura dell’articolo su Io Compro Casa

Posted in Io Compro CasaComments (0)

Attenzione al pesce crudo, è rischio anisakis


Mangiare pesce crudo mette a rischio di contrarre l’anisakis, un parassita appartenente alla stessa famiglia degli ascaridi, i vermi tipici dell’infanzia che vengono trasmessi nelle comunità. Allo stadio adulto, albergano nei mammiferi marini (ospite abituale), mentre le larve possono trovarsi nelle carni dei pesci ed accidentalmente parassitare anche l’uomo (ospite accidentale) attraverso l’ingestione di pesce crudo o poco cotto contaminato. L’anisakis è visibile ad occhio nudo anche se occorre particolare attenzione per individuarlo essendo molto sottile ed arrotolato su se stesso: è bianco-rosato, facilmente confondibile col colore delle carni.

Continua a leggere: Attenzione al pesce crudo, è rischio anisakis (…)

Attenzione al pesce crudo, è rischio anisakis, pubblicato su MedicinaLive il 25/07/2011

© Cinzia Due per MedicinaLive, 2011. | Commenta! |
Tag: anisakis, gastrite, parassitosi, pesce crudo


Continua la lettura dell’articolo su Medicina Live

Posted in Medicina LiveComments (0)

Poker e Casinò Online: Scatta la Possibilità di Giocare Cash e i Consumatori Protestano


pokeronline2007.gifDallo scorso lunedi (18 luglio) è
iniziata una nuova era per il gioco d’azzardo legale online in
Italia. Infatti, come previsto dal decreto Abruzzo 2009 e dopo una
fase di sperimentazione che ha coinvolto nei mesi scorsi oltre 200
sale virtuali online, è stata aperta la possibilità per i cittadini
italiani di giocare soldi veri nei casino online. In sostanza
rispetto a prima è stata introdotta la possibilità di effettuare
puntate cash sui giochi online e ai tavoli da poker online, proprio come nei
veri casinò, in luogo della possibilità di giocare solo in modalità
torneo (ovvero pagando un buy in iniziale).
Il nuovo sistema, che diverrà
definitivamente operativo il prossimo venerdi (22 luglio), si
appresta a conquistare parecchi consumatori, basti pensare che
secondo quanto comunicato dalla piattaforma di giochi NetBetCasino,
negli ultimi 30 giorni 3,5 milioni di italiani hanno cercato il
termine “giochi online‘ su Google mentre 1 milione di persone ha
cercato i “casinò”. Roulette, slot machine e black jack invece
hanno raccolto rispettivamente 850 mila, 180 mila e 100 mila ricerche
da parte degli utenti italiani. Sempre secondo le previsioni di
NetBetCasino.it, questa nuova opportunità di gioco porterà il
settore ad attestarsi su un giro di affari intorno ai 40 miliardi,
già nel 2012, pari ad oltre il il 2% del PIL nazionale.

Insomma la voglia di gioco in Italia
sembra sempre maggiore e questa nuova opportunità pare proprio fatta
apposta per incontrare le esigenze degli italiani.
Tutto ok, parrebbe, se non fosse che il
gioco d’azzardo nasconde parecchie insidie non solo nelle trame dei
tavoli verdi ma anche in quella della psicologia umana e andare
incontro a vere e proprie patologie è tutt’altro che impossibile (o difficle).
In proposito, Marco Porlizzi,
presidente di Primo Consumo, ha espresso giudizi negativi sia nei
confronti dei governanti che delle concessionarie, colpevoli di aver
sottovalutato, quand’anche ignorato il crescente problema delle
ludopatie tra i giocatori abituali, che sempre più spesso finiscono
col far ricorso: “a prestiti illegali per tentare di recuperare le
perdite finendo nella rete degli usurai".
Decisamente Critica nei confronti di
questa misura è anche l’associazione Libera, secondo cui “ Da
oggi per legge si può diventare malati d’azzardo”.

Continua…


Continua la lettura dell’articolo su Blog Risparmio

Posted in Blog RisparmioComments (0)

Come preparare il cheesecake alle ciliegie


Il cheesecake è un dolce tipico della tradizione anglosassone, che negli ultimi anni s’è diffuso anche qui da noi. E’ facile da preparare e ne esistono molteplici versioni, adatte a tutte le stagioni. La ricetta che vi propongo in questo post mi è stata data da un’amica e ha un ingrediente tipico della stagione estiva: le gustosissime ciliegie. Vediamo come prepararla.

Ingredienti

  • 200 g di formaggio spalmabile (per esempio, Philadelphia)
  • 1 base di pandispagna
  • 250 g di ciliegie
  • 1 vasetto da 125 g di yogurt bianco intero
  • 100 g di zucchero a velo
  • 150 ml di panna da montare
  • 15 g di gelatina in fogli
  • 100 ml di succo di frutta (albicocca o ananas)
  • latte per sciogliere la gelatina
  • 2 cucchiai di liquore di ciliegie

Passiamo, quindi, alla preparazione.

  • Ammorbidite la gelatina in fogli tenendola in ammollo nel latte fino a quando si sarà sciolta.
  • Lavorate il formaggio spalmabile con lo zucchero a velo, fino ad ottenere un composto morbido e omogeneo.
  • Unite, nell’ordine, lo yogurt, la gelatina sciolta e la panna montata.
  • Mettete la base di pandispagna in una tortiera con cerniera dal diametro di 20-22 cm, foderata con carta da forno e inzuppatelo con un mix di succo di frutta e liquore alle ciliegie.
  • Versatevi sopra la crema preparata in precedenza con tutti gli altri ingredienti.
  • Distribuitela uniformemente, livellatela e guarnite la superficie del cheesecake con le ciliegie (non è indispensabile denocciolarle, ma, se preferite, fatelo pure).
  • Ponete il dolce in frigo per almeno 3 ore, prima di servirlo.

Se non vi piacciono gli alcolici o volete servire il cheesecake anche a bambini o persone che, per problemi di salute, non possono assumerli, potete inzuppare il pandispagna col succo di frutta, semplice o mescolato ad un paio di cucchiai di sciroppo di ciliegie.

Buon appetito! 🙂

Ex prof e PR prestata al marketing, è appassionata di web e tecnologia, ma anche di sport (non solo da poltrona!), ambiente e psicologia.

Continua la lettura dell’articolo su Come Fare.

Posted in Come FareComments (0)

Gli articoli della settimana!


libro,  pagine

Vi siete persi qualche notizia su Yes.life questa settimana?

Certamente alcuni di voi erano in ferie, altri presi dal lavoro, chi è innamorato e sta sulle nuvole… ed ha mancato agli appuntamenti col mondo green e sostenibile di yes.life! Ma non temete: ricapitoliamo tutte le notizie, i consigli ed i nostri articoli di questa rovente settimana di Luglio:

Le news roventi: abbiamo iniziato a parlare della ricerca sulla fusione fredda per poi elencarvi i benefici e gli svantaggi; vi abbiamo tenuti aggiornati sui tumultuosi eventi legati al Giappone ed alle proteste NO TAV: dall’annuncio di taglio dei fondi da parte della UE fino ai costi vertiginosi della Torino-Lione; ed infine vi abbiamo svelato i promossi e i bocciati da Goletta verde tra le spiagge italiane.

I consigli green: vi abbiamo svelato dove trovare i migliori mercatini dell’usato e dove comprare usato online; vi abbiamo suggerito, per queste vacanze, di rilassarvi con la pratica del deep walking o di provare, tra i tanti tipi di yoga, quello cha più fa per voi… e infine ci siamo raccomandati di non commettere più i 5 eco-crimini quotidiani!

Cosa va di moda? Ovviamente vestire ecologico è di moda! E poi le auto ecologiche come la elettrica Tazzari che abbiamo provato per voi, ed infine i prodotti naturali per la pelle: vi abbiamo detto quali scegliere e dove trovarli!

I personaggi green: GreenKika, che abbiamo intervistato per voi è decisamente il personaggio della settimana! Ma anche i Black Eyed Peas non scherzano, con le loro eco-shoes ai piedi; e poi un personaggio molto controverso e dibattuto, l’ambientalista “ragionevole” Patrick Moore.

Settimana intensa, non c’è che dire… buona lettura e poi … buon fine settimana di relax a tutti! Ovviamente ad impatto zero 🙂

Maria Amatulli

Continua la lettura dell’articolo su Yes.life

Posted in Yes.lifeComments (0)

Pagina 1 di 212
57 queries in 0,450 seconds.