Tag Archive | "brutto"

Fare trading in sicurezza evitando gli imprevisti


Gli imprevisti di solito capitano nei momenti meno opportuni, ma ti sei chiesto cosa fare se mentre stai facendo trading accade un imprevisto che non dipende da te? Magari si blocca il pc, o si toglie la luce o salta la connessione internet.

Come puoi agire subito? Immagina cosa può succedere? In seguito qualche soluzione per tirarti fuori dai guai.

Proviamo ad analizzare le tre situazioni più comuni che ti potranno capitare mentre stai operando sul forex. Segui bene i consigli che ho da darti per evitare che gli imprevisti si trasformino in tragedia (finanziariamente parlando!).

Si blocca il PC
Hai appena aperto una posizione di acquisto sul cross EUR/USD (Euro/Dollaro Americano) e con grande soddisfazione vedi arrivare la quotazione al valore che si era prefissato per chiudere col guadagno che voleva.

In questo momento decidi di chiudere la posizione ma, quando meno te lo aspetti, il PC non risponde: il mouse è bloccato e non riesce in nessun modo a ripristinare la situazione.

Sei costretto a riavviare il PC e dopo qualche minuto riesci nuovamente a collegarsi alla sua piattaforma di forex. Troppo tardi il prezzo EUR/USD è sceso e sei costretto a chiudere la posizione in perdita incavolandoti di brutto.

Adesso hai due scelte da fare: continuare a fare forex rischiando di uscire fuori di testa e di perdere molti soldi; oppure fermarsi sprecando una sessione di trading che era iniziata molto bene se non fosse stato per il tuo computer.

Evitare un imprevisto del genere è semplicissimo. Ti basterà infatti avere un dispositivo di riserva da utilizzare immediatamente qual’ora il tuo PC principale si bloccasse o non rispondesse ai tuoi comandi.

Con una, o magari due, di queste periferiche alternative configurate per fare forex trading in caso di anomalia del PC primario potrai stare tranquillo. Ti basterà accedere al tuo conto forex dal dispositivo alternativo ed eseguire l’operazione richiesta.

Va via la luce
Se per esempio stai per chiudere un ordine in leggera perdita ma sei contento così perchè è riuscito a limitare i danni e grazie alla sua disciplina ferrea hai deciso di chiudere lo stesso. All’improvviso il buio: è saltata la luce. Il guasto è più grave del previsto e resti senza energia elettrica per ben due ore.

Ristabilita la situazione accendi nuovamente il computer, ti collega al suo conto forex e scopri con indescrivibile amarezza che il suo ordine è precipitato facendogli subire una grossa perdita. Decidi di chiudere lo stesso e decide di lasciar stare il forex per la giornata odierna.

Anche questa è una situazione tanto spiacevole, quanto imprevista che devi evitare a tutti i costi.

Per far ciò è ti basterà seguire le seguenti linee guide:
Collegare al pc e al monitor un gruppo di continuità ups per disporre del tempo necessario per chiudere le operazioni o di programmare eventuali stop loss e take profit automatici;
Disporre di un computer portatile con batteria carica.

Ti basterebbe seguire anche una sola di queste tre dritte per evitare spiacevoli sorprese causate da un’imprevisto blackout elettrico o da un semplice abbassamento di tensione che potrebbe far spegnere il tuo PC.

Ti salta la connessione
Ora dopo numerose disavventure, il PC collegato ad un gruppo di continuità ups e un portatile con batteria carica a portata di mano pronto per qualsiasi emergenza.

Si decide di chiudere un ordine in guadagno di ben 50 pips. Contentissimo del risultato ottenuto clicca il pulsante close order che non risponde. In un primo momento non capendo cosa stia succedendo e, credendo si fosse impallato il PC, effettua il login nel portatile e cerca di chiudere l’ordine da lì. Nulla da fare; nemmeno dal notebook è possibile chiudere l’ordine.

Ci si accorge poco dopo che è saltata la connessione internet e non sa più cosa fare. Passati 10 minuti torna la connessione e si scopre che la sua posizione è crollata nuovamente.

Questa è l’ultima situazione limite nella quale è possibile trovarsi e che bisogna per forza evitare.

Per non correre il rischio di farti trovare impreparato qual’ora ti saltasse la connessione ad internet mentre stai operando sul forex ti basterà:
Disporre di una chiavetta internet per una connessione ad internet alternativa;
Avere attiva nel tuo iphone, smartphone o cellulare un’opzione per poter collegarti ad internet dal tuo telefonino;

Riuscire ad avere una seconda fonte internet alla quale collegarsi in caso di malfunzionamento di quella primaria è una cosa fondamentale da tenere in considerazione prima di iniziare a fare forex trading.

Hai visto come sia possibile che un semplice imprevisto metta a repentaglio un singolo ordine, una sessione o addirittura un’intera giornata di forex. Senza considerare lo stress che ti porterai dietro per un bel po di tempo!

In conclusione questa che ti sto per scrivere è la miglior precauzione che tu possa prendere mentre stai facendo forex trading e vuoi evitare qualsiasi imprevisto:
Computer portatile con batteria carica acceso e collegato ad internet tramite chiavetta usb, oppure iPhone o Smartphone o cellulare acceso e collegato ad internet pronto al login sul tuo conto forex;

Buon trading e ricordati che la sicurezza è importante quando i fa trading.

 Fare trading in sicurezza evitando gli imprevisti

Continua la lettura dell’articolo su Dove Investire

Posted in Dove InvestireComments (0)

E’ Possibile avere città meno inquinate?


Su Yahoo hanno parlato delle 10 città più inquinate al mondo. Innanzitutto va sottolineato che ben 6 città appartengono a Paesi comunisti (Cina) o ex comunisti (ex URSS). Leggendo i particolari di ogni città si rimane raccapricciati nel pensare di essere un abitante di Linfen, con l’aria piena di fuliggine da carbonio, oppure Dzerzhinsk, la città più inquinata da agenti chimici. 

La salute in questi posti è un optional, e i cittadini ovviamente devono subire in silenzio. Ma è possibile che per produrre, per fare industria, bisogna inquinare e distruggere il mondo? Questa è la domanda da un milione di dollari, anche perché la natura in qualche modo si rigenera, siamo noi umani che rischiamo di brutto se non facciamo una riconversione ecologica dell’economia.

Mi auguro che l’Italia non abbia mai alcuna città tra le prime dieci più inquinate al mondo, sebbene gli scandali dai rifiuti, agli inceneritori, all’eternit agli scarti radioattivi fino alle nanopolveri non ci fanno stare tranquilli.

Continua la lettura dell’articolo a questo indirizzo

Posted in Eco della TerraComments (0)

56 queries in 0,384 seconds.