Tag Archive | "browser"

AppStore: le applicazioni gratuite di oggi


CellularMagazine.it

Ogni giorno da Apple vengono accettate miriadi di applicazioni, ed alcune di queste, come sapete bene, sono gratuite o lo diventano, vediamo insieme quindi quali di queste tra le più interessanti sono state rese gratuite per la gioia di possessori di dispositivi iOS in queste ultime 24 ore e sono quindi disponibili al download sullo store di Apple.

CellularRubbrica

Abbiamo selezionato 4 applicazioni che oggi sono disponibili gratuitamente alcune per iPhone ed altre per iPad, vediamole insieme.

iPhone e iPad:

Racing Legends: 2,49€ -> gratis

Un originale gioco di corse per gli appassionati di formula uno, nel gioco avrete a disposizione la modalità carriera la più interessante del gioco dove potrete prendere comando di una monoposto degli anni sessanta e con il procedere nel gioco potrete guidare macchine moderne fino ai giorni nostri, 8 diverse piste e la possibilità di scegliere tra 4 diversi team, con la possibilità quindi di scoprire nuove piste, nel gioco vi è la possibilità di classifiche via Game Center.

Super Fatty Plus: 0,79€ -> gratis

Un semplice gioco ma molto divertente , uno di quelli giusti per perdere un pò di tempo tra un impegno e l’altro della giornata o quando state aspettando in qualche sala di attesa, nel gioco prenderete le sembianza di un divertente personaggio in stile 8 bit con il quale dovrete raggiungere il massimo punteggio possibile schivando rocce razzi e quant’altro, nel gioco è possibile anche acquistare in AppPurchase dei particolari Power up.

iPhone:

Get It Done!: gratis

Una interessante applicazione per tenere sotto controllo i vostri impegni , il manager dividerà l’agenda in diverse categorie selezionate per priorità, data, e commenti, potrete anche tenere sotto occhio i vostri impegni passati tramite un semplice grafico, e quanti di questi avete completato e quali invece no.

iPad:

PDF Note Taker: 9,40€ -> gratis

Un utile applicazione per tutti i possessori di iPad, con lei infatti potrete estrapolare qualsiasi immagine dal vostro device, dal browser o dalla galleria, segnare, scrivere con diversi stili e diversi pennelli e salvare il tutto in formato PDF, questa applicazione in più vi da la possibilità di condividere e salvare il file su diversi servizi come, Dropbox, Google Docs, Box.net ed altri , in più l’applicazione vi da la possibilità di effettuare la stampa dei PDF direttamente dalla vostra applicazione.

 

 

Post Originale: AppStore: le applicazioni gratuite di oggi su http://www.CellularMagazine.it


Continua la lettura dell’articolo su Blog Cellulari

Posted in Blog CellulariComments (0)

Dolphin browser: il miglior browser HTML 5 per smartphone


CellularMagazine.it

Dolphin ha sviluppato una versione beta disponibile al download chiamato Dolphin Engine, il miglior browser HTML 5.

Dolphin Engine

Come potete vedere dalla foto Dolphin Browser è proprio a detta degli stessi suoi creatori il browser migliore, infatti in un test eseguito sul famoso tool disponibile online ideato per compararli Html5test.com risulta essere quello con un punteggio maggiore.

Questo balzo in avanti è stato possibile grazie all’introduzione di Dolphin Engine infatti grazie ad esso è possibile migliorare le già ottime prestazioni di Dolphin, questo APK grazie all’uso di un WebKit particolare e una tecnologia che sfrutta un rendering su GPU e CPU che migliora le prestazioni riesce a ottimizzare l’uso della navigazione in internet mobile.

Dolphin è stato messo alla prova contro le varie alternative presenti e su diverse piattaforme mobili come Android 4.0, Blackberry OS, Nokia Belle e si è dimostrato in tutti i casi il migliore infatti basta dare un occhiata alla tabella che mostra i vari punteggi ottenuti testandolo su HTML5test.com i risultati sono stupefacenti.

Tabella dolphin

E’ chiaro quindi che questa nuova versione di Dolphin dopo questi test di confronto sia più valida ad altri browser, se non siete ancora convinti vi lascio direttamente il video confronto qui sotto dove si possono notare i vari test eseguiti e si vede la differenza netta di rendering delle varie immagini a confronto con Chrome e il browser di default di Android, di seguito troverete anche il link per effettuare il download di Dolphin Engine (BETA)

Dolphin Engine APK (Beta)

 

Clicca qui per vedere il video incorporato.

 

Post Originale: Dolphin browser: il miglior browser HTML 5 per smartphone su http://www.CellularMagazine.it


Continua la lettura dell’articolo su Blog Cellulari

Posted in Blog CellulariComments (0)

Appsmob lancia “La Briscola Pro”, dopo il grande successo dell’applicazione La Scopa Pro


Appsmob, developer e publisher di applicazioni per smartphone e tablet, annuncia oggi il suo nuovo gioco gratuito: La Briscola Pro.

La Briscola Pro (AppStore Link)
La Briscola ProAppsmob L.t.d.Categoria: Giochi

La Briscola Pro è una universal app realizzata per regalare ore di gioco e svago su iPad, iPhone e iPod Touch non solo a tutti gli appassionati di carte, ma anche a tutti coloro che cercano un’app d’intrattenimento ben realizzata.

Questa nuova  simulazione della Briscola non deluderà i già numerosissimi fan de La Scopa Pro perché ne conserva tutte le caratteristiche peculiari, compresa la sua disponibilità gratuita. Dal Menù fluido ed intuitivo, La Briscola Pro è ottimizzata per il Nuovo iPad e consente di giocare via Game Center con parenti, amici o altri giocatori connessi da tutto il mondo. Senza nessun costo aggiuntivo.

Il tavolo virtuale de La Briscola Pro offre una riproduzione fedelissima della tradizionale partita a Briscola, ma la rende ancora più avvincente grazie all’innovativa meccanica di gioco e di punteggio con quattro livelli di difficoltà, bonus per incrementare la posizione in Classifica e tanti obiettivi da collezionare durante il gioco sia in modalità giocatore singolo che multiplayer.

Tra i Temi per personalizzare l’area di gioco, quest’app regalerà a tutti gli appassionati di calcio un’esperienza da finale, nello stadio virtuale de La Briscola Pro. Infatti le partite in multiplayer e contro l’intelligenza artificiale si potranno disputare su un fantastico campo in erba, con cori dei tifosi in sottofondo ed effetti sonori tutti riprodotti ad alta definizione!

L’applicazione è integrata con noti social network quali Facebook e Twitter. In modalità Single player, il giocatore sfida il computer in quattro livelli di difficoltà che deve progressivamente sbloccare vincendo le partite. In modalità Multiplayer, attraverso il Game Center, è possibile giocare online con avversari da tutto il mondo, senza limiti e totalmente gratis. In background, troviamo piacevoli sfondi e rilassanti melodie, intercambiabili anche con il proprio iPod, ma anche originali Temi con bellissime combinazioni di suoni e sfondi ad altissima qualità, che sono stati ideati per favorire la concentrazione del giocatore. Inoltre, vasta scelta di mazzi regionali riprodotti ad altissima risoluzione.

Il gioco è disponibile gratuitamente su App Store.


Continua la lettura dell’articolo su Iphone Italia

Posted in IphoneComments (0)

Chrome anche per iOS


CellularMagazine.it

Google Chrome arriverà anche su iOS e si prepara a scalzare anche su iOS qualsiasi altro browser, e ad essere anche su mobile leader incontrastato.

Chrome per iOS

Sembra che Google stia centrando un altro colpaccio e abbia creato il suo ormai famosissimo browser Chrome anche per piattaforma mobile iOS e quindi per iPhone, iPad ed iPod touch cercando quindi di allargare ancora di più la portata del miglior browser per desktop disponibile al momento.

In concomitanza con il rilascio di Chrome 19 è arrivata la notizia dal sito GigaOm che Chrome è stato già sviluppato dai developers di Google anche per iOS e sarà presto disponibile sull’Appstore insieme agli altri browser alternativi a Safari che sono presenti sullo Store di Apple, sembra che questa versione di Chrome era in cantiere già da qualche tempo e sicuramente la sua pubblicazione anche per iOS sarà molto importante anche in termini di marketing ed immagine.

Infatti come ben sapete iOS è un sistema operativo “chiuso” e quindi in realtà l’uso di Chrome sarà sempre possibile come secondo browser e quindi non sarà possibile impostarlo come browser di default, ma Google ha in serbo per il suo lancio parecchia pubblicità con testimonial di eccezione come Lady Gaga o Justin Bieber, la lotta insomma si fà sempre più ardua e per Apple ed in un momento come ora dove le due case sono in una battaglia serrata il browser di Google su iOS sembra quasi una presa in giro da parte di Google, voi che ne pensate? userete Chrome anche su iOS?

Post Originale: Chrome anche per iOS su http://www.CellularMagazine.it


Continua la lettura dell’articolo su Blog Cellulari

Posted in Blog CellulariComments (0)

Samsung: non solo Galaxy SIII ma anche l’SDK 1.0 e sorgente di Tizen


CellularMagazine.it

 

 

Oggi è stato il grande giorno per gli appassionadi di Android come il giorno di presentazione dell’iPad per i fan Apple anche per loro questo è un giorno importante perchè è stato presentato un top di gamma da un produttore che va a aggiungersi al panorama interessante di quelli già esistenti, ma è stato un giorno nella cui ombra sono successi altri fatti inerenti a questo produttore.

Forse perchè la dipendenza da Google inizia a essere vista in modo diverso nonostante assicuri numeri e vendite altissime, forse per riscattare la fine di Bada attualmente non più tra le voci principali di interesse in quanto dopo la seconda versione non se ne parla più, il sistema operativo Open Source Tizen viene continuamente migliorato e sviluppato sia in Samsung sia in Intel che sono le due grandi aziende che hanno deciso di farlo nascedere dalle ceneri di MeeGo (per quanto riguarda Intel, LG e Nokia) e Bada per il costruttore sud-coreano.

Vediamo una immagine con tre  screenshots a titolo di esempio di quello che potrebbe essere il risultato:

 

 

Non so voi ma a me, a oggi, non ispira molto come sistema operativo da avere sul telefonino .. sarà l’esperienza che ho avuto con Bada dove vedevo una nuova app ogni settimana ma l’interfaccia non mi piace, mi sembra di essere tornato a nove mesi fa quando scrissi questo articolo su Bada 2.0.

 

Riguardo all’SDK che potete trovare a questo indirizzo per PC Windows e Linux Ubuntu la simulazione avviene nel browser internet e permette di far prendere confidenza agli sviluppatori con le API del sistema operativo, vedere come girerebbero eventuali apps. il codice di debug e codici; sarà quasi impossibile strappare i migliori sviluppatori alla concorrenza, Apple in primis e poi Android, ma lasciarle da sole a farsi metà fetta di torta per uno del mercato non è una alternativa migliore.

 

L’hardware Intel sotto la scocca dovrà essere ottimizzato e rispondere alla necessità di accelerazione hardware e frequency scaling del processore in modo da allungare il più possibile la durata della batteria, altro punto nolente degli smartphone attuali ma che per alcuni tablet e smartphone ottimizzati sono un punto di forza. Di recente si è parlato di una applicazione iOS per iPhone che disattiva il Bluetooth utilizzando le API di sistema direttamente da icona e che Apple solo in unsecondo momento ha rimosso, non sarà così per Tizen come non lo è per Android, ne è la dimostrazione la disponibilità del WiFi diretto da schermata apps.

 

Quì invece, sempre da sito ufficiale, potete trovare il codice sorgente.

 

Post Originale: Samsung: non solo Galaxy SIII ma anche l’SDK 1.0 e sorgente di Tizen su http://www.CellularMagazine.it


Continua la lettura dell’articolo su Blog Cellulari

Posted in Blog CellulariComments (0)

Modizer, riascoltate le sigle dei vecchi videogames con il vostro iPhone


Se siete videogiocatori di vecchia data vi ricorderete le bellissime giornate passate su consolle storiche come l’Amiga, il Commodore 64, il Super Nintendo e tante altre; ma ancor più dei giochi, vi ricorderete le stupende sigle che vi accompagnavano nelle ore di gioco. Con Modizer potrete rituffarvi nel passato riascoltando una vasta libreria di musichette direttamente dal vostro iPhone.

Modizer (AppStore Link)
ModizerYohann MagnienCategoria: Musica

Modizer prende il nome dai file MOD. I file MOD sono dei particolari file audio creati da Karsten Obarski e adottati per la prima volta sui computer Amiga nel 1987; un file MOD contiene una serie di strumenti sotto forma di sample, una serie di pattern che indicano come e quando i sample devono essere eseguiti e un elenco di quali pattern eseguire in un determinato ordine. La maggior parte delle sigle dei vecchi videogame aveva questo formato audio, ma con il tempo si sono evolute ed oggi si possono trovare in vari formati, tutti compatibili con l’applicazione. Con Modizer potrete gustarvi tutte le musichette dei vostri giochi preferiti comodamente dal vostro iDevice; tutte le sigle sono accompagnate da stupendi visualizer basati su OpenGL. Per importare file audio su Modizer dovrete utilizzare iTunes o un client FTP (l’app supporta il download da HTTP e FTP) e potrete caricare e scompattare anche archivi zip, rar e simili. Se non avete MOD o simili da importare, niente paura: Modizer integra un browser interno per accedere gratuitamente alle collezioni MODLAND e HVSC (contenenti circa 215.000 brani in tutto), permettendo a chiunque di godere di moltissimi MOD esistenti. Modizer possiede tante altre interessanti funzioni, come la compatibilità con testi e midi, il supporto ad AirPlay e la possibilità di sfogliare le copertine delle sigle con effetto CoverFlow. Per avere una panoramica più approfondita delle funzionalità dell’applicazione vi consigliamo di visualizzare questo video, registrato dallo staff di TouchArcade.com, e che mostra Modizer in azione.

Modizer è un’applicazione universale compatibile con iPhone, iPod Touch ed iPad e si acquista su App Store a 1,59€ seguendo questo link.


Continua la lettura dell’articolo su Iphone Italia

Posted in IphoneComments (0)

Google e la nuova privacy: ecco cosa cambia


Nelle scorse ore Google ha introdotto una serie di nuove regole per la privacy degli utenti. Non sono mancate le polemiche, soprattutto da parte della Comunità Europea, in quanto tali nuove regole sarebbero davvero invasive. E’ davvero così?

Da oggi tutte le informazioni che gli utenti rilasceranno su qualsiasi servizio collegato a Google, Gmail, Google Maps e Youtube saranno combinate insieme per integrarsi e fornire un’unica esperienza all’utente stesso. L’obiettivo è quello di consolidare in un unica grande norma sulla privacy gli oltre 60 servizi di Google.

In questo modo i risultati delle ricerche, ad esempio, saranno ancora più personalizzati, dato che Google riuscirà a salvare in memoria tutto ciò che abbiamo fatto e scritto su Youtube o Gmail. Inoltre, anche chi ha un terminale Android verrà monitorato da Google, sempre allo scopo di creare un unico grande “database” di informazioni dell’utente e fornire ad esso ricerche migliori e pubblicità mirate (anche il modo di utilizzo di un terminale Android inciderà sulle ricerche dell’utente). Ad esempio, da oggi Google può utilizzare le parole che abbiamo cercato sul motore di ricerca per proporti un video su YouTube attinente alla ricerca effettuata. Per quanto riguarda i dati raccolti da Google, essi riguardano quelli personali inseriti durante la creazione di un account, i siti che più visita, l’indirizzo IP, i browser più utilizzati, la posizione, le preferenze e le ricerche effettuate.

Gli utenti potranno comunque decidere come gestire gli annunci commerciali o evitare che le le aziende utilizzino i dati personali per le promozioni online.

Queste modifiche, come accennato all’inizio, stanno incontrando però molte polemiche, come quelle dell’autorità francese per la protezione dei dati personali, la quale avvierà presto un’indagine per capire la reale entità di queste modifiche attuate da Google. Il motivo di questa indagine è che da un’analisi preliminare risulta che la nuova policy di Google non rispetta i requisiti della direttiva europea sulla protezione dei dati, dato chee per un utente medio è impossibile capire le norme e l’uso dei dati raccolti da Google. Inoltre, sempre secondo l’autorità francese, crescono i timori su quali siano le vere pratiche di Google.

[via]


Continua la lettura dell’articolo su Iphone Italia

Posted in IphoneComments (0)

Google Browser Chrome: i miei motivi per cui diventerà il primo Internet browser al mondo


 

Di oggi la notizia che il responsabile del progetto Chrome, progetto Google per un browser completamente integrato con il web, su Android verrà costantemente e continuamente aggiornato da oggi in poi e non possiamo non credergli quando vediamo che app Android come Google Maps ricevono aggiornamenti tutt’oggi su Froyo ma quello che puo’ succedere in futuro non lascia ben sperare alla concorrenza.

Se a oggi Google paga a Mozilla Foundation per ogni ricerca fatta sul suo motore di ricerca in Firefox qualcosa che le vale come l’84% di fonte di profitti che a sua volta puo’ investire per migliorare il browser della volpe in futuro questo potrebbe non succedere più  e vi propongo una serie di elementi a sostegno di quello che dico.

 

– Non c’è ne potrà esserci un negozio virtuale di applicazioni o estensioni che puo’ competere con il Chrome Web Store: il richiamo di Google è troppo forte, centinaia di migliaia di clienti che utilizzano Android poi si documentano e scelgono Chrome per il loro lavoro da pc Windows, Mac o Linux. Una comunità che potra visite e quindi inserzionisti che chiedono banner a generare un circolo virtuoso positivo per le casse di MV,

 

– Tutte le estensioni, applicazioni e funzioni presenti sul Chrome Web Store sono gratuite, non tutte sono verificate e certificate quindi fate sempre molta attenzione al numero di stelle e valutazioni come altre ancora sono piene di banner inutili ma se sapete scegliere bene il vostro ambiente browser da una sola finestra vi permetterà di avere sotto controllo mail, temperatura, orario, traduzione in un click sempre efficiente al 100%, controllo IP del sito internet visitato, ricerche su particolari negozi di apps, .. ecc. quello che vi consiglio è aprire la pagina e cercare, al 75% delle possibili esigenze c’è una app che risolve. E torno a ripetere che per avere tutte queste app non serve un telefonino da 600 Euro basta solo scaricare Google Chrome e avere una connessione a internet disponibile anche se di recente molte GApps (estensioni di app Google) funzionano persino senza questa esigenza.

 

 

– A livello grafico a oggi è il più pulito, chiaro per i principianti e semplice. Riconosco che gli preferisco Mozilla perchè per certi usi professionali non arriva come per esempio l’uso di un plug-in WordPress per il ridimensionamento immagini ma per il resto tiene testa a tutti,

 

– Contro IE9, Mozilla, Safari e Opera da solo ha vinto tre sfide su sette: avvio più veloce da sistema appena acceso, caricamento di una pagina da URL inserito a mano e caricamento di scripts Java.

Le altre: Caricamento da url in una nuova pagina e Benchmark DOM e CSS vinte da Opera (è da anni che da polvere alla concorrenza), ottimizzazione della memoria con carichi di lavoro come nove pagine aperte e nove pagine + estensioni vinte entrambe da Firefox.

fonte test

 

– Google è il re del web: credo sia una frase insindacabile, è tutto quello che produttori di smartphone e pc messi insieme non hanno a livello di conoscenze ed è il perno su cui fa forza perchè i nostri pc che paghiamo sono per la società il canale meno dispendioso a livello di denaro e sforzi per pubblicizzare i suoi servizi; finire su Google News per un blog è sinonimo di massimo livello qualitativo e ricchezza di contenuti anche cinque secondi dopo la pubblicazione, quello che potrebbe essere visto come “un avere senza dare nulla” diventa uno dei canali di visita più importanti

 

 

 

 

 

 

 

Post Originale: Google Browser Chrome: i miei motivi per cui diventerà il primo Internet browser al mondo su http://www.CellularMagazine.it


Continua la lettura dell’articolo su Blog Cellulari

Posted in Blog CellulariComments (0)

iPhoneItalia App Store Sales – 05 Febbraio 2012 – Applicazioni in offerta


Eccoci con il nostro consueto appuntamento dedicato alle migliori offerte presenti attualmente su App Store.

  • TestUrEnglishda 1,59€ a 0,79€.
    Grazie a delle funzionalità create appositamente per questo scopo, TestUrEnglish rappresenta un utilissimo strumento per cercare di migliorare la propria conoscenza dell’Inglese utilizzando anche meccaniche di interazione come il text-to-speech. Utilizzare l’applicazione è semplicissimo: non dovremo far altro che inserire o incollare parole o frasi in inglese (UK), ed ascoltare la loro reale pronuncia così da iniziare poi la verifica. Una volta inserita la frase potremo cliccare “Test” per iniziare il riconoscimento vocale. Al termine riceveremo un punteggio tra 0 e 100 che rappresenterà il voto della pronuncia del testo inserito. L’applicazione, attraverso un’altra importante funzione, memorizzerà lo stato della nostra pronuncia: potremo quindi visualizzare il livello attuale del nostro inglese parlato e sapere se la pronuncia migliorerà con il tempo.

  • Aurum Blade, da 0,79€ a gratis.
    Aurum Blade è un action-RPG con diverse armi d’attacco, magie ed incantesimi e controlli facili da utilizzare. Potremo esplorare e farci strada in diversi Dungeon leggendari per ottenere armi leggendarie. Ci sarà inoltre consentito di evocare mostri e creature così da supportare la nostra strategia di combattimento, e non appena avremo provato il nostro valore nel Blade Dungeon, potremo evocare dei Blade Monster, ancor più potenti, per un totale di 6 creature (Stone, Iron, Ice, Fire, Silver ed Aurum) che ci accompagneranno durante i nostri combattimenti. Ognuno ha stili di attacco e abilità diverse. Applicazione universale.

  • CamCam Pro, da 0,79€ a gratis.
    CamCam Pro è un’ottima applicazione fotografica che andrà ad offrirci diverse funzionalità aggiuntive durante lo scatto di fotografie mediante il nostro iPhone. Nota per la sua velocità di scatto, metterà a nostra disposizione features come l’anti-scossa e lo scatto differito; inoltre, potremo attivare lo scatto mediante l’utilizzo di un segnale vocale.

  • Download Them All, da 1,59€ a gratis.
    Grazie a quest’applicazione potremo, in tutta facilità, scaricare link di immagini, brani musicali e video contenuti in una pagina web. Al suo interno troveremo un vero e proprio web browser, insieme alla possibilità di immettere, copiare ed incollare l’URL che porta alla pagina e al contenuto di nostro interesse. Potremo toccare e tenere premuta un’immagine per avviare il download, e sarà presente il download automatico di qualsiasi file binario. Chi vorrà invece tornare e proseguire in seguito, potrà salvare la pagina corrente. Come ci si aspetterebbe da un’app del genere, inoltre, sarà presente un download manager.

  • Planet Buster, da 1,59€ a gratis.
    Planet Buster è un puzzle-matching game in cui dovremo far allineare diverse tipologie di pianeti così da far avviare reazioni a catena e rubare tutto l’oro rimasto. Potremo con tutta facilità muovere qualsiasi pianeta vorremo, facendo tuttavia attenzione al nostro forziere, in quanto ogni mossa costa un doblone d’oro, virtuale ovviamente. Dovremo risolvere 18 livelli sfida per sbloccare 6 armi diverse che potremo utilizzare per guadagnare e rubare ancor più oro o addirittura fermare temporaneamente il tempo. Avremo la possibilità di viaggiare in tutto l’universo sulla mappa del tesoro, visitare rivenditori alieni e acquistare rifornimenti per il nostro arsenale, ed infine, battere 48 diversi livelli. Applicazione universale.

  • Toast The Chicken, da 1,59€ a gratis.
    Toast The Chicken è un puzzle solving game molto interessante, in cui verremo posti al centro di scacchiere ben strutturate, con il compito di cuocere a puntino tanti gustosi polli. All’interno della scacchiera dovremo muovere il nostro piccolo personaggio tramite dei semplici slide a schermo, potendo all’occorrenza piazzare delle piccole fiammelle. Dopo aver appiccato il fuoco, dovremo allontanarci, potendo muovere il protagonista di una casella per volta. Contemporaneamente ai nostri spostamenti, la fiamma precedentemente appiccata avanzerà di una casella per volta. Ovviamente il nostro scopo sarà quello di cuocere i polli, ma evitare che la fiamma giunga a noi.

  • Dring, da 1,59€ a gratis.
    Dring è un’ottima applicazione che ci permetterà di personalizzare il nostro iPhone con la possibilità di creare suonerie personali direttamente dal dispositivo. Potremo, ovviamente, scegliere i brani direttamente dalla nostra libreria musicale o addirittura usare il microfono per registrare la nostra voce o suoni esterni per personalizzare ancor di più la soneria. Al suo interno, inoltre, troveremo la funzione Remix, che ci permetterà di mixare diversi brani in una singola suoneria.

  • Law & Order Legacies, da 2,39€ a gratis.
    In questo gioco di Telltale vestiremo i panni prima di un ispettore della polizia, poi di un avvocato nelle aule di tribunale, con lo scopo di indagare sui diversi crimini e scoprire il colpevole. Il titolo si caratterizza per la presenza di finali multipli che potranno cambiare in base alla nostra performance in tribunale, in cui dovremo decidere se patteggiare o se accusare di colpevolezza l’imputato, insieme ad un cast di personaggi noti come ad esempio Olivia Benson, Lennie Briscoe, Rey Curtis, Jack McCoy e molti altri. Applicazione universale.

  • The Lost City, da 1,59€ a 0,79€.
    Bellissimo punta e clicca dalla trama quasi surreale. La città davanti a te, avvolta dalla profonda nebbia della foresta, non può essere trovata in nessuna mappa. Non dovrebbe nemmeno esistere. Anche se è rimasta addormentata per molto tempo, senti un misterioso potere che inizia a scagliarsi dalle rovine attorno a te. Riuscirai a risolvere il mistero?

Nota:  i prezzi e le offerte indicate in questo articolo sono valide durante la scrittura dello stesso e per questo potrebbero subire variazioni nelle prossime ore.

Continua la lettura dell’articolo su Iphone Italia

Posted in IphoneComments (0)

Uno studio mostra come iOS sia il più utilizzato nelle aziende e Android abbia dei problemi con la sicurezza


Un nuovo studio riguardante l’utilizzo dei dispositivi mobile nelle aziende, ha mostrato la conquista della prima posizione da parte dell’Apple iOS nei confronti del BlackBerry Rim; la statistica, pubblicata da Check Point, è stata redatta in seguito all’analisi di ben 768 realtà professionali, sparse negli Stati Uniti, Canada, Regno Unito, Germania e Giappone.

 

Come potete vedere dall’immagine, i dispositivi con iOS ricoprono circa il 30% di quelli utilizzati, superando di circa un punto percentuale quelli con BlackBerry. Al terzo posto, con il 21%, si classifica l’emergente Android, con il vantaggio di soli 3 punti, rispetto ad i dispositivi con Windows Mobile, circa il 18%.

Sempre nello stesso studio, sono anche state pubblicate le medesime considerazioni riguardanti il possibile rischio di attacco informatico, compresa la presenza di malware o virus. In questo caso, Android è stata citata come la peggiore, con il 43%.

Al secondo posto si classifica l’iOS con ben il 36%, viceversa, dal canto suo BlackBerry occupa l’ultima posizione con il 22%. Nel secondo grafico, vengono indicate le cause principali dei problemi riguardanti gli smartphone, con il 62%, troviamo la mancanza di conoscenza da parte dell’impiegato. In altre parole, come accade moltissime volte, il telefono ha tutte le difese abilitate, tuttavia, basta premere un tasto sbagliato per permettere ad un malintenzionato di farne il proprio giocattolo.

Oltre a questo, naturalmente, troviamo un browser poco sicuro, una connessione wi-fi altrettanto incerta e mancanze dal punto di vista software degli stessi dispositivi.

[via]

Continua la lettura dell’articolo su Iphone Italia

Posted in IphoneComments (0)

TeleNav annuncia un navigatore turn-by-turn gratis via HTML 5


Nei primi mesi del 2012 TeleNav lancerà un nuovo servizio di navigazione turn-by-turn completamente gratuito realizzato in HTML 5.

Questo navigatore sarà accessibile da qualsiasi browser, sia mobile che desktop, e metterà a disposizione anche le istruzioni audio per le varie svolte.

Continua a leggere: TeleNav annuncia un navigatore turn-by-turn gratis via HTML 5 (…)

TeleNav annuncia un navigatore turn-by-turn gratis via HTML 5, pubblicato su iPhoner il 14/12/2011

© Alessandro Moretti per iPhoner, 2011. | Commenta! |
Tag: GPS, HTML5, iPhone navigatore, navigatore satellitare, Telenav GPS


Continua la lettura dell’articolo su iPhoner

Posted in iPhonerComments (0)

Gmail su App Store?


Il rumors di questo nuovo articolo è atipico, per una volta parliamo di un’indiscrezione legata al mondo delle app anziché a quella dei dispositivi. Dopo tanti rumors su iPhone e iPad, oggi vi vogliamo parlare del rumors che potrebbe portare nelle prossime settimane Google, il noto motore di ricerca, tramite una delle sue funzionalità più apprezzate, la posta elettronica, su App Store.

Infatti, si sta facendo insistente la notizia di un app ufficiale che consenta di accedere alla propria casella su Gmail. Finora, per potervi accedere c’erano due strade, quella tipica del browser oppure l’altra legata all’utilizzo di applicazioni di terze parti, che comunque non consentivano di utilizzare al massimo il servizio offerto dal noto motore di ricerca. Nella nuova app, che dovrebbe essere presto disponibile su App Store, per iPhone, iPod Touch e iPad, ci saranno le tipiche funzioni che gli utilizzatori conoscono bene, tra cui citiamo l’immancabile ricerca, icone dei contatti e i messaggi raggruppati per discussioni.

Sperando che questa indiscrezione trova conferma nelle prossime settimane, non rimane che collegarsi manualmente al proprio browser per accedere all’account di posta elettronica legato a gmail oppure usare delle applicazioni esterne e non ufficiale. Un’ottima iniziativa da parte di Google per colmare una lacuna grave che dura da troppo tempo.


Continua la lettura dell’articolo su iPhone Planet

Posted in iPhone PlanetComments (0)

Pagina 1 di 212
93 queries in 0,559 seconds.