Tag Archive | "bottone"

SmartTalk Solar, il vivavoce Bluetooth che si ricarica con i pannelli solari


Griffin ha presentato il nuovo SmartTalk Solar, un dispositivo per vivavoce in auto che si collega via Bluetooth all’iPhone e si ricarica tramite appositi pannelli solari.

SmartTalk si collega automaticamente all’iPhone con il quale è stato effettuato il pairing e consente di parlare e ascoltare in vivavoce le conversazioni telefoniche. Per rispondere ad una telefonata è possibile premere su un bottone di larghe dimensioni integrato nella parte inferiore del dispositivo

SmartTalk si collega con un apposito supporto al parabrezza dell’auto e si ricarica automaticamente sfruttando gli appositi pannelli solari.

Si tratta, quindi, di un comodo vivavoce con microfono integrato, che può essere acquistato qui al prezzo di 70$.


Continua la lettura dell’articolo su Iphone Italia

Posted in IphoneComments (0)

Samsung: possibile evoluzione del sistema scocca hardware e software da Galaxy SIII


 

In queste settimane in rete sono girate tantissime fotografie di quello che potrebbe essere il futuro modello della linea S di Galaxy che con milioni di modelli venduti tra il primo e il secondo, una ottima scelta di marketing e hardware frutto del know how Samsung è insieme ai modelli Nexus una delle novità che ogni anno gli appassionati aspettano.

 

Vorrei provare insieme a voi a notare dei particolari a livello di design esteriore e, dove necessario, paragonarlo con altri modelli. Partiamo da quella che è la zona tasti di un Galaxy SII, niente che non possiate aver già visto:

 

 

essendo un modello uscito con Gingerbread la versione europea (quella americana non ce l’ha e lo stesso vale per Note) nella scocca frontale inferiore ha un bottone e accanto i virtuali indietro e menù, Google per Ice Cream Sandwich per modelli che lo presenteranno come versione di s.o. iniziale ha imposto che il bottone menù non ci debba essere e quì è iniziato a nascere il problema. Vediamo come, dalla fantomatica foto di SIII Samsung ha risolto:

 

 

1- Niente bottone fisico,

2- nessun bottone nemmeno virtuale,

3- home, indietro e la funzione per vedere le apps aperte in memoria (e quì si vedono le differenze vere tra s.o., pensate che per vederle in iOS serve tenere premuto per qualche secondo l’unico bottone sulla scocca) e chiuderle con un tocco per orizzontale.

 

 

Lo stile delle tre icone è quello tipico di TouchWiz ormai prossima alla versione 5.0, vediamo un paragone tra le tre sopra nella versione smartphone e quelle dello screenshots sotto in Galaxy Tab:

 

 

 

 

la quarta da sinistra serve per prendere screenshots, negli smartphone invece si prende con tasto volume giù + centrale oppure indietro più centrale avendo avuto sia un top di gamma che un modello normale li ho sempre presi così. Proviamo ora a fare un paragone con un Android 4.0.3 versione modificata da Asus su Padfone:

 

 

 

 

 

la differenza tra SIII versione rumor e Asus è dovuta anche al fatto che nel primo si è in menù mentre nel secondo in home, indietro e apps in memoria sono in posizione invertita ma se in Samsung e Asus hanno fatto le cose bene quella barra si puo’ abbassare con i privilegi di root come attualmente si puo’ fare con HoneyComb semplicemente introducendo un offset di valore negativo in Y.

 

 

 

Passiamo ora alla parte superiore della scocca di Galaxy SII e III versione foto rubata, lo specifico sempre perchè non vorrei che qualcuno iniziasse a leggere da quì. Partiamo dal primo con la versione 4.0.3 ICS:

 

 

 

e subito il secondo:

 

 

Note:

 

– a livello grafico/software: come per Galaxy Note v4.0.3 (vedi foto) i colori scelti per batteria, orario, ricezione e altro di sistema sono verde e bianco e non l’azzurro della Google Pure Experience ICS,

 

– a livello hardware: sensore di prossimità spostato da in alto a sinistra a in alto a destra

– sensore di luminosità in alto a sinistra per SIII,

– da Galaxy Nexus Samsung ha capito l’importanza di un led luminoso di notifica oppure che è semplice integrarlo nell’hardware (personalmente pensando che sia molto importante ho scritto un articolo dedicato solo a questa particolarità), a oggi in i9100 è possibile avere una funzione simile o con privilegi di amministratore e mod che retro-illuminano lo schermo oppure con app da play.

 

 

Post Originale: Samsung: possibile evoluzione del sistema scocca hardware e software da Galaxy SIII su http://www.CellularMagazine.it


Continua la lettura dell’articolo su Blog Cellulari

Posted in Blog CellulariComments (0)

Da Idealo l’applicazione “Idealo comparazione prezzi” per Android e iOS, obiettivo: trovare prodotti elettronici al minor prezzo possibile


Oggi per CellularMagazine.it vi propongo l’applicazione per piattaforma Android e iOS Idealo comparazione prezzi, gratuita per entrambe le piattaforme, il cui obiettivo è trovare il minor prezzo possibile per prodotti elettronici confrontando quelli di siti di e-commerce online. L’app è alla versione 1.1 per iOS  e richiede minimo la versione 3.1 o successiva mentre per Android è alla v2.8 e richiede minimo la versione 2.1 Eclair, provandola su tablet voglio essere sincero mi ha dato problemi di crash e la sezione categorie (in Android invece su iOS va bene) che dovrebbe presentare appunto quali tipi di macro-prodotti desidero cercare e trovare in realtà mi ha proposto alternative a un prodotto preso a random e presentato nella schermata iniziale.

Vediamo appunto come si presenta appena aperta:

Andiamo a analizzare le altre funzioni che l’applicazione propone partendo dalla ricerca di un prodotto tramite ricerca vocale che ha dato esito positivo poichè l’app sfrutta le API di Google Search, ecco un esempio cercando Galaxy Note:

certo non è l’unica soluzione proposta e serve un passo in più pero’ meglio così da un punto di vista almeno si puo’ scegliere tra alternative attinenti. La funzione Scan appena accanto al bottone della ricerca vocale non integra nell’applicazione una funzione per la scansione, per il peso che ha l’app è impossibile, ma bensì permette di scegliere tra applicazioni esterne già istallate quale utilizzare per scansionare codici per risalire al tipo di prodotto e avere delle alternative (esempio: cellulare X ha il codice a barre con i numeri 123 l’app legge 123 capisce che è X e non Y e fa una ricerca dei prezzi di X in rete).

 

Per entrambe le operazioni sopra citate è necessaria una connessione internet 3G o WiFi. Vi propongo volentieri il comunicato stampa dello sviluppatore in modo che vi vengano trasmesse le caratteristiche su cui lui stesso vuole attirare l’attenzione:

 

Berlino, Gennaio 2012 – Idealo.it è il nuovo comparatore prezzi gratuito presente da quest’estate sul mercato italiano. Sebbene sia online solo da pochi mesi, il portale espone più di 1 milione di offerte provenienti da oltre 400 negozi e-commerce.

Da adesso Idealo.it offre anche un’applicazione per iPhone e Android con cui il cliente, ovunque si trovi, può scoprire all’istante offerte fino al 20% più convenienti per i prodotti desiderati e procedere subito all’acquisto. Oltre alle tradizionali opzioni di ricerca, la app dispone di una funzione per leggere i codici a barre dei prodotti direttamente in negozio. Per ogni prodotto scansionato vengono immediatamente visualizzate offerte più vantaggiose complete di dettagliate schede informative.

Non ci credi? Prova adesso scaricando gratuitamente l’applicazione di Idealo sul tuo iPhone (all’indirizzo http://itunes.apple.com/it/app/idealo/id454415640?mt=8) o sul tuo Android (all’indirizzo https://market.android.com/details?id=de.idealo.android&hl=it).

Con la nuova app, inoltre, gli utenti possono creare liste di preferiti, memorizzare le ricerche effettuate e spedire i risultati per email. Infine, i possessori di smartphone Android possono già usufruire del pratico sistema di riconoscimento vocale.

 

Vediamo altri screenshot per presentarvi al meglio anche l’aspetto grafico dell’applicazione, i primi quattro sono su iOS i successivi quattro per Android:

 

 

 

 

 

Cercare in internet, su siti affidabili e noti oppure su siti di annunci a mano, è diventato un vero e proprio modo di risparmiare qualcosina rispetto ai canali di distribuzione di prodotti elettronici più noti e presenti direttamente sul territorio, una applicazione del genere puo’ essere quindi uno strumento in più da provare per cercare di risparmiare qualcosina dove possibile. Se volete provarla anche voi eccovi il link per il download dall’Android Market e dall’App Store per iPhone contraddistinti da due icone facilmente distinguibili:

 

 

Post Originale: Da Idealo l’applicazione “Idealo comparazione prezzi” per Android e iOS, obiettivo: trovare prodotti elettronici al minor prezzo possibile su http://www.CellularMagazine.it


Continua la lettura dell’articolo su Blog Cellulari

Posted in Blog CellulariComments (0)

ChromeOS: confezione dei Chromebook e curiosità


Per ogni prodotto anche il manager più mediocre capisce quanto sia importante la parte relativa al packaging ovvero come questo viene presentato nella confezione al pubblico, Apple a riguardo è stata la prima e già negli iBook presentava la confezione semplicemente con quello che ci si aspetta di vedere: il contenuto della confezione in modo semplice e chiaro.Le confezioni dei Chromebook come è possibile notare nell’immagine a inizio notizia, almeno la parte interna, è ben progettata a livello pratico e grafico: un bottone per chiudere la scatola con il cordino, il logo di Chrome disegnato in bianco, due sezioni in cui tenere rispettivamente il foglietto della garanzia e quello di istruzioni e sopra lo spazio per contenere il Chromebook che a livello visivo da sensazione di protezione e sicurezza, altro aspetto importante da dare al cliente.

Per promuovere questi dispositivi Google e Virgin America, una compagnia di voli americana, si sono accordate per lanciare una promozione: al gate di imbarco viene estratto un cliente che ha la possibilità di avere gratuitamente un Chromebook da utilizzare durante il volo insieme a una connessione a internet durante tutta la durata del viaggio sull’aereo (la nota parla di un deposito cauzionale che avviene strisciando la carta di credito). Inoltre sia al gate di imbarco, durante il viaggio e a quello di arrivo sarà presente il personale di Google per assistere sia il vincitore che tutti coloro che si dimostrassero interessati all’iniziativa e a questo nuovo sistema operativo che Google ha progettato da zero in circa tre anni. Non si tratta della prima collaborazione stretta tra Virgin e Android, basti pensare la recente compagnia telefonica del gruppo che ha puntato molto agressivamente e in modo univoco ai dispositivi del robottino verde.

Ma la presenza di Android non si ferma quì: Samsung per esempio ha firmato un altro accordo di vendita per 6000 dispositivi Galaxy Tab da 10.1″ (quindi si tratta dell’ultimo modello e non rimasugli di magazzino del modello da sette pollici 3G o WiFi + 3G) da distribuire a una parte dei clienti che ne facciano richiesta a pagamento durante il volo per essere intrattenuti dalle funzionalità di Android. Anche questa è una iniziativa degna di nota intrapresa da compagnie oltre oceano.

Quì scrissi un altra notizia relativa ai Chromebook dedicata alla parte hardware, se vi ha incuriosito l’argomento vi invito a leggerla.

 

 

Post Originale: ChromeOS: confezione dei Chromebook e curiosità su http://www.CellularMagazine.it


Continua la lettura dell’articolo su Blog Cellulari

Posted in Blog CellulariComments (0)

Tweetbot si aggiorna alla versione 1.2 con diverse novità


E’ stato rilasciato un nuovo aggiornamento per Tweetbot, un client Twitter con un’interfaccia grafica ben strutturata e semplice, che giunge alla versione 1.2: di seguito le novità introdotte.

Ecco il changelog ufficiale di questo corposo aggiornamento:

  1. Nuova interfaccia per scegliere utenti e/o hashtag durante la composizione di un tweet;
  2. Supporto per vedere le immagini nella propria timeline;
  3. Aggiunta la possibilità di citazione;
  4. Aggiunto il supporto a Pinboard nelle opzioni del “Read Later”;
  5. Aggiunto il supporto a Bit.ly Pro;
  6. Aggiunte API personalizzate per l’accorciamento di un indirizzo e l’upload di immagini;
  7. Supporto a Google/Instapaper Mobilizer nelle impostazioni dell’account;
  8. Possibilità di annullare un retweet;
  9. Possibilità di retweetare da un altro account (tenere premuto il bottone di retweet);
  10. Da adesso se si clicca su un DM inviato con successo o non verrà eliminato direttamente;
  11. Aggiunto  il nome dell’utente/nome della lista per le liste che si seguono (risolto il problema delle liste con lo stesso nome);
  12. Aggiunto il supporto a Pikchur per l’upload delle immagini;
  13. Vari bug risolti

Potete trovare Tweetbot su App Store a 1,59€ a questo link.

Continua la lettura dell’articolo su Iphone Italia

Posted in IphoneComments (0)

70 queries in 0,398 seconds.