Tag Archive | "Blu"

Weather Neue: applicazione meteo gratuita in stile minimal


CellularMagazine.it

Una nuova applicazione diventa gratuita su AppStore e Google Play, è Weather Neue, un app minimal che evita inutili grafiche.

Weather Neue

Vi sono molte applicazioni nei rispettivi store di Google e Apple che si occupano di informarci sul meteo della nostra città e anche di tutte le altre località, alcune di queste, anzi per la verità la maggior parte, sono gratuite e quindi avere il meteo e sapere gratuitamente il tempo che fà e farà dalle nostre parti nei prossimi giorni sul nostro smartphone non è certo una novità ma sono sicuro che lo”strano” aspetto di questa semplice e curiosa applicazione spingerà molti di voi scaricarla.

Questa app Weather Neue non è altro quindi che un semplice servizio meteo come altri ma la differenza è che il suo aspetto è minimal, con una grafica ed un layout più che semplice come del resto potete vedere nella foto, infatti dall’applicazione si può solo cambiare il tema e scegliere tra 4 diverse colorazioni di sfondo che sono, bianco, grigio, blu, ed arancione ma per quanto riguarda l’aspetto non è possibile modificare la semplicità.

Per poter aggiornare l’applicazione meteo, basterà scuotere il dispositivo che in questo modo verrà aggiornato in automatico, insomma una delle applicazioni più semplici e funzionali che vi siano presenti in entrambi gli store, e che è ideata per gli amanti dello stile minimal.

Applicazione weather neueSullo store di Apple però anche se viene citata la compatibilità con iPad questa non è attualmente in uso, infatti alla sua installazione un messaggio viene visualizzato che avvisa della incompatibilità della app con il dispositivo (foto a destra).

Gli stessi sviluppatori però avvisano che il bug è in fase di riparazione, e che il team di Switch Soft sta lavorando per “fixare” il problema.

Che altro sapere se quindi avete bisogno di un applicazione meteo che sia semplicissima e funzionale in stile minimal ma sopratutto gratuita, date un occhiata a questa weather neue, e scaricatela d AppStore alla sua pagina di download a questo indirizzo mentre su Google Play da qui.

 

Post Originale: Weather Neue: applicazione meteo gratuita in stile minimal su http://www.CellularMagazine.it


Continua la lettura dell’articolo su Blog Cellulari

Posted in Blog CellulariComments (0)

Google Glasses e realtà aumentata, molto vicini alla commercializzazione


CellularMagazine.it

A giudicare dalle ultime foto, gli occhiali di Google e la realtà aumentata fanno passi da gigante e sono vicini alla commercializzazione ed alla vendita.

Google glasses

Ecco che 4 delle personalità importanti in Google pranzano in compagnia dei nuovi occhiali di Google per la realtà aumentata, che mostrano delle nuove colorazioni e quindi indicano anche la possibilità che ben presto questi potranno essere commercializzati.

Il team di Google che dedica i suoi studi e ricerche nella nuova tecnologia della realtà aumentata non si ferma e continua le sue sperimentazioni migliorando il prodotto “Google Glasses“, come si può vedere infatti da queste foto che sono presenti nel nuovo album “Google Glass Walk”, il team ha prodotto nuove colorazioni del prodotto, in nero, blu e rosso, segno di un inequivocabile avanzamento del progetto e che la commercializzazione del prodotto finale è probabilmente vicina.

Realtà aumentata

Per adesso questa è solo una supposizione e non si sa veramente se il team ha applicato solo “del colore” al prototipo degli occhiali o oppure questi sono stati veramente migliorati e resi più esteticamente completi per poter essere a breve commercializzati, certo è che comunque se Google sta investendo del denaro in questo progetto che continua ad avanzare credo che non ci vorrà molto a vederli negli scaffali di qualche negozio di elettronica.

 

 

Post Originale: Google Glasses e realtà aumentata, molto vicini alla commercializzazione su http://www.CellularMagazine.it


Continua la lettura dell’articolo su Blog Cellulari

Posted in Blog CellulariComments (0)

iRound: un Bumper “diverso” – La recensione di iPhoneItalia


iRound è una serie di custodie in stile Bumper per iPhone 4 e iPhone 4S.

Nella confezione in plastica trasparente troviamo la sola custodia. Realizzata in plastica rigida, la iRound è disponibile in diverse colorazioni (bianca, rossa, nera, viola, blu, verde) sulla parte superiore, mentre è sempre trasparente sulla parte inferiore. Un contrasto molto carino, che dona un effetto davvero piacevole all’iPhone.

La parte inferiore in prossimità del dock è in plastica morbida. I materiali utilizzati sono buoni, non ottimi, mentre abbiano avuto un po’ di difficoltà nell’inserire il dispositivo. Un po’ di pratica è necessaria per poter effettuare questa operazione in modo semplice e veloce.

iRound è una custodia molto semplice, consigliata a chi cerca un dumper diverso da quelli proposti da Apple. Il prezzo è di 19,90€, disponibile nei migliori negozi di accessori.

VOTI

Materiali: 7

Protezione: 6.5

Usabilità: 6

Rapporto Qualità/Prezzo: 7


Continua la lettura dell’articolo su Iphone Italia

Posted in IphoneComments (0)

Smurfs’ Village: disponibile nuovo aggiornamento per il villaggio dei Puffi


Dopo l’update di San Valentino Smurfs’ Village, il gioco dedicato al villaggio dei Puffi si è nuovamente aggiornato con l’introduzione di diverse importanti novità tra cui una nuova isola esplorabile ed una nuova missione.

Questo titolo si basa sul cartone e fumetto originale, e lo scopo del giocatore è quello di ricostruire il villaggio dei Puffi in seguito ad un agguato di Gargamella, in seguito a cui i piccoli amici blu si sono dati alla macchia. All’inizio del gioco avremo una singola fungo-casa ed un solo campicello, e con il procedere della partita, dovremo costruire edifici specializzati, elaborati orti con raccolti, ponti da gettare e, tra le altre cose, sentieri da tracciare. Potremo giocare con i nostri Puffi preferiti, tra cui Grande Puffo, Puffo Pigrone, Baby Puffo, Puffo Inventore e Puffo Burlone, e ci troveremo costantemente impegnati anche grazie ai numerosi minigiochi inclusi, come Il forno di Puffo Panettiere, Il gioco delle pozioni di Grande Puffo, e molto altro ancora.

La nuova versione 1.1.7 andrà ad introdurre un nuovo personaggio, Sognatore, ed una nuova isola da esplorare dove potremo costruire un nuovo villaggio dei Puffi! Di seguito trovate il changelog ufficiale:

  • Sblocca la missione di Sognatore e una nuova isola al livello 19;
  • Esplora un’area edificabile tutta nuova;
  • I contenuti dell’isola includono: la capanna e la missione di Bontina, la capanna e la missione di Sciattone, una nuova capanna per Quattrocchi e nuovi raccolti per l’isola;
  • La nuova funzione zattera, che ti permette di mandare i tuoi Puffi in spedizione con la possibilità che tornino con un tesoro;
  • Un sacco di nuove decorazioni.

Smurfs’ Village è disponibile su App Store gratuitamente, ma è importante notare come siano disponibili degli oggetti aggiuntivi mediante il sistema di acquisti in-app, nonostante questa funzionalità potrà essere bloccata regolando le impostazioni.


Continua la lettura dell’articolo su Iphone Italia

Posted in IphoneComments (0)

Sfondi per iPhone: dal classico (blu) al segnalibro Apple


Ancora fine settimana, ancora cinque Sfondi per iPhone e iPod touch.

Se volte personalizzare la vostra springboard, date uno sguardo ai wallpapers che vi proponiamo quest’oggi.
Continua a leggere: Sfondi per iPhone: dal classico (blu) al segnalibro Apple (…)

Sfondi per iPhone: dal classico (blu) al segnalibro Apple, pubblicato su iPhoner il 29/01/2012

© Alessandro Moretti per iPhoner, 2012. | Commenta! |
Tag: Sfondi, sfondi iPhone, Sfondi per iPhone, sfondo, wallpaper


Continua la lettura dell’articolo su iPhoner

Posted in iPhonerComments (0)

Junk Jack, il gioco sandbox per iPhone in stile Minecraft, si aggiorna alla versione 1.0.4 con moltissime novità


Junk Jack è un gioco rilasciato da poco più di un mese su App Store in grado di appassionare moltissimo giocatori grazie alle sue caratteristiche simili a quelle del più blasonato e rinomato Minecraft, portandole su iPhone attraverso una grafica pixellata in 2D in stile retro. Gli sviluppatori hanno recentemente aggiornato il titolo con numerosissime novità, che vi proponiamo poco di seguito.

Come già accennato, Junk Jack è un sandbox game caratterizzato da una grafica bidimensionale in stile retro pixellata in grado di richiamare le atmosfere di un’era passata dei videogiochi; aspetto che verrà sicuramente apprezzato dai giocatori più nostalgici. Le meccaniche del gioco saranno in parte analoghe al più rinomato Minecraft, e troveremo elementi sia esplorativi che d’azione e d’avventura, come anche la possibilità di costruire il mondo interamente secondo le nostre preferenze e seguendo la nostra immaginazione, grazie anche ai comandi intuitivi e semplici da apprendere ed utilizzare.

Con questo articolo vogliamo segnalarvi un nuovo aggiornamento pubblicato su App Store dagli sviluppatori per Junk Jack, che arriva ora alla versione 1.0.4 con un changelog veramente ampio, che vi riportiamo qui di seguito:

  • Opzione “hold to break”;
  • Nuovo blocco cold dirt;
  • Nuova texture ciottoli;
  • Nuovo clay look e sound;
  • Nuovi mob: galline, uccelli, cinghiali, ragni medi, ragni giganti, teschi giganti, mother slime, coniglio bianco, lumaca, orso;
  • Nuovi drop per ciascun mob;
  • Nuovi loot di carne: tutto può essere cucinato ora;
  • Pozioni guaritrici;
  • Spada mithril;
  • Gli oggetti di consumo non potranno essere consumati quando si avrà la vita al completo;
  • I mob possono ora generarsi in base alla profondità;
  • I mob dovrebbero ora generarsi tenendo conto della quantità di luce;
  • Palle di Natale da posizionare sugli alberi;
  • Scatole incartate con regali sparse per tutto il mondo;
  • Nuovo raro tesoro componibile;
  • Ragnatele su cui potersi arrampicare;
  • Statua dell’albero di Natale;
  • Palle di neve che possono essere lavorate in blocchi di neve o da utilizzare come decorazioni;
  • Blocchi e mattoni di neve;
  • Cold biome;
  • Abeti da piantare come alberi normali;
  • Piantare e far crescere cactus/alberi;
  • Ripristinate le stelle per i danni (il sangue era superfluo e alquanto crudele);
  • Il back layer controlla in modo adeguato l’attrezzo utilizzato;
  • Ponti e scale di ossa;
  • Torcia di ossa e di melma viola;
  • Barre di durabilità superflue su alcuni oggetti sono state rimosse;
  • Numero della versione nella schermata iniziale;
  • E’ ora possibile tenere premuto il tasto “craft” per continuare a creare oggetti;
  • Il checker automatico della versione avverte qualora venga rilasciata una versione più recente;
  • Botole;
  • Toccando un add-on raggiungibile aprirà l’inventario;
  • Invertita la posizione del tasto “mappa” e di quello “craftbook”;
  • Ripristinato il timer per portare gli oggetti ad un livello superiore;
  • Aggiunta porta rinforzata;
  • Le mele crescono anche sulle foglie blu;
  • Le porte di legno ora hanno la possibilità di rompersi dopo essere state usate;
  • Diversi bugfix.

Ricordiamo infine come Junk Jack sia disponibile su App Store al prezzo di 2,39€, e che secondo quanto riferito dagli sviluppatori, nonostante dopo l’aggiornamento i mondi precedentemente creati dovrebbero rimanere, è consigliabile effettuare un backup su iTunes.

Continua la lettura dell’articolo su Iphone Italia

Posted in IphoneComments (0)

Custodia ad incastro “Snap on Rubber” by Jisoncase – la recensione di iPhoneItalia


Le custodie ultrasottili per iPhone sono tra le più richieste sul mercato. A differenza di altri modelli, questa tipologia di custodia si applica su iPhone aumentando solo di pochi millimetri lo spessore del telefono. Se da una parte si ha il beneficio di preservare l’ergonomicità del dispositivo, dall’altra non si può assolutamente affermare che la rimozione di queste custodie sia del tutto semplice: per farlo sarà infatti necessario tirare con forza la custodia affinché possa disancorarsi dall’iPhone e questo, nella stragrande maggioranza dei casi, può far si che vengano premuti inavvertitamente i tasti del volume e quello della vibrazione oltre che il tasto di accensione. Volete una custodia sottile ma molto più semplice da applicare e da rimuovere? Noi vi consigliamo la Jisoncase ”Snap on Rubber” di cui vi proponiamo una recensione a seguire.

La custodia Jisoncase “Snap on Rubber” è definita ad incastro poiché non verrà montata su iPhone come una qualsiasi altra custodia ma sarà fatta scorrere sul Melafonino in due parti distinte; la prima, che va dalla parte superiore fino alla barra in metallo presente sul retro, e la seconda che va dalla barra in metallo alla parte inferiore della custodia. Le due parti della custodia potranno essere saldate tra loro una volta che saranno montate sul dispositivo, in modo tale da evitare aperture accidentali ed indesiderate.

Per la sua conformazione, la custodia ad incastro “Snap on Rubber” va a coprire anche la parte anteriore del dispositivo risultando leggermente più spessa della cornice cromata dell’iPhone 4/4S. In questo modo si otterrà una protezione dello schermo del telefono in stile Bumper.

Nonostante la semplicità di inserimento, la custodia risulta piuttosto sottile – certo non ai livelli delle ultrasottili – e aumenta di pochi millimetri le dimensioni generali dell’iPhone, sia in larghezza che in spessore ed altezza. Inoltre la plastica di ottima fattura offre un effetto antiscivolo e rende la custodia molto comoda.

 

La custodia offre ampie aperture dedicate alla fotocamera (grazie a questa apertura più grande del normale si evita il classico problema del riflesso che compare in alcune foto scattate con il flash su iPhone che montano custodie simili simili), all’ingresso per le cuffie, al tasto di accensione e ai tastini del volume e a quello della vibrazione.

La custodia Jisoncase “Snap on Rubber” può essere acquistata online dal sito Mellogs.eu al prezzo di 12,00 euro. L’articolo è disponibile in bianco, nero, rosso, blu e arancio.

Continua la lettura dell’articolo su Iphone Italia

Posted in IphoneComments (0)

Nuovo tablet Amazon Vs Apple iPad



Il nuovo Kindle è pronto per “lottare” contro i Tablet di ultima generazione, la scelta di Amazon è di creare un nuovo prodotto che si vada a collocarsi tra due settori commerciali, quello degli e-reader e quello dei Tablet come l’iPad.

Il display del nuovo Tablet di Amazon sarà da 7 pollici retroilluminato, il pannello sarà un modello multitouch capacitivo, il sistema operativo integrato sarà naturalmente un Android, modificato dagli ingegneri Amazon per creare una sensazione di utilizzo piacevole e comoda da parte dell’utente finale.
L’interfaccia, infatti, è molto diversa rispetto a quella cui siamo abituati, con tinte di nero, blu e arancione. La schermata iniziale mostra un’anteprima dei contenuti salvati sul Tablet, dalle App alla musica, passando per i libri e i video.

Gli aggiornamenti di App e del sistema operativo saranno costantemente verificati dal tablet e comunicati con un “Alert” al proprietario di questo “gioiello”, che potrà cosi decidere se compiere eventuali upgrade del dispositivo. Nessuna applicazione sarà presente nella versione Amazon-Android, il sistema avrà inserito solo l’App per lo store di Amazon, da dove sarà possibile scaricare le applicazioni.

Il nuovo Tablet di Amazon non avrà una grande capacità di spazio (in contro tendenza con i suoi rivali), perché la scelta degli sviluppatori è di avere uno storage “virtuale” in rete dove potranno essere salvati diversi contenuti, non sono previsti neanche slot di espansione per l’installazione di memory card, il nuovo Tablet di Amazon non avrà neanche una fotocamera a sua disposizione (una scelta che non condivido).
Per quanto riguarda la connettività, il nuovo Tablet permette la navigazione mediante Wi-Fi.

Quanto costa il nuovo Tablet Amazon?

Per contrastare lo “strapotere” dell’Apple iPad il prezzo di lancio di questo nuovo Tablet Amazon sarà di soli 250 dollari, ovvero meno della metà di quanto necessario per acquistare un iPad entry level.
L’arrivo sui mercati mondiali dovrebbe avvenire nei primi giorni del mese di novembre, giusto il tempo di prepararsi per un bel regalo di Natale firmato Amazon.

Link Amazon

Post Originale: Nuovo tablet Amazon Vs Apple iPad su http://www.CellularMagazine.it


Continua la lettura dell’articolo su Blog Cellulari

Posted in Blog CellulariComments (0)

Miliardi di metri cubi d’acqua potabile sprecati ogni anno


Lo spreco dell’acqua è uno dei “drammi” della nostra società e della nostra era. Se il nostro pianeta è ricoperto per ben il 70% da acqua, solo una bassissima percentuale di questa può essere considerata potabile; ragion per cui, un uso industriale miope può avere nel medio termine effetti assolutamente gravi, se non catastrofici. Ed una delle attività più dispendiose in senso idrico è la produzione alimentare.

Che la soglia di guardia sia stata ampiamente superata è la sintesi di quanto espresso da Andrea Segrè, preside della facoltà di Agraria a Bologna:

La favola a lieto fine che ci avevano insegnato a scuola, con l’acqua che arriva al mare, poi sale sotto forma di nuvoletta e torna a scendere con la pioggia in un ciclo infinito che permette a tutti di bere, non è più vera. I conti non tornano perché stiamo usando più acqua di quella disponibile senza impoverire le riserve e, soprattutto, ne utilizziamo una quantità incredibile per produrre alimenti che poi buttiamo via al momento della raccolta, della distribuzione o del consumo: in Italia ogni anno si spreca una quantità di cibo che basterebbe a sfamare, nello stesso periodo, tutti gli spagnoli

Uno spreco di cibo e di risorse idriche di cui si sta cominciando a conteggiare l’entità. Paolo De Castro della Commissione agricoltura europea in questo senso ha rilevato una parte dei progetti europei, almeno dal punto di vista dell’informazione:

È un percorso che abbiamo iniziato nel 2010 con il Libro Nero contro lo spreco alimentare promosso da Last Minute Market e che continua quest’anno con il Libro Blu contro lo spreco idrico. Ora, con il rapporto Caron, siamo passati a una fase operativa: dobbiamo mettere a punto misure concrete per vincere questa battaglia

Ma quanto costa in acqua il cibo che passa ogni giorno dalla nostra tavola? Facile a dirsi:

  • Una bistecca di carne alla fiorentina anche 4.650 litri di acqua. A cui sommare un 25 litri per l’eventuale contorno di patate.
  • Un piatto di ciliege qualcosa come 373 litri d’acqua.
  • Una tazzina di caffè anche 140 litri

E se queste cifre non vi hanno ancora impressionato del tutto, tenete conto ora dei problemi della sovrapproduzione.

Ogni anno centinaia di migliaia di tonnellate di frutta ed ortaggi vengono “abbandonate a se stesse” perché economicamente non conviene neanche raccoglierli. Lo spreco di acqua in questo senso è mastodontico. Due esempi su tutti: nel 2010 sono state “gettate” in Italia 3,5 tonnellate di pomodori e 3,4 milioni di tonnellate olive, per produrre le quali era stato necessario l’uso rispettivamente di 644 milioni e 6,5 miliardi di metri cubici di oro blu. In un mondo dove intere popolazioni non hanno garantito l’accesso all’acqua potabile, questo inutile spreco non sembra essere più tollerabile.

Resteremo a vedere se Last Minute Market, che conta partnership del livello di Unicredit, sarà davvero in grado di proporre politiche concretamente valide per risolvere il problema. Che l’88% delle risorse idriche potabili mondiali sia in mano all’11% della popolazione o che gli italiani consumino troppa acqua in bottiglia in media sono verità di cui si parla da almeno vent’anni. Che queste realtà siano legate intimamente ad interessi economici fortissimi è un dato che nessuna “rivoluzione liberale” è mai riuscita, nel frattempo, a scalfire.


Continua la lettura dell’articolo su GreenStyle

Posted in GreenStyleComments (0)

84 queries in 0,731 seconds.