Categoria | Eco della Terra

17 giugno: giornata mondiale contro la desertificazione

Se il 15 giugno è la giornata mondiale del vento, il 17 è quella per la lotta contro la desertificazione. Giugno è insomma il mese dell’ambiente, considerando che il 5 giugno era la giornta mondiale dell’ambiente.

La desertificazione non significa che la terra diventa deserto (questo processo si chiama desertizzazione): la terra è piena di sostanze nutritive che ne permettono la fertilità e la coltivazione. Alcuni fattori, come l’agricoltura intensiva, la cementificazione, il disboscamento, tecniche di coltura controproducenti (ad esempio arare in profondità il terreno) facilitano e accelerano il processo di desertificazione, ovvero l’impoverimento della terra.
Questo accade anche per terreni attualmente coltivati, o per prati in sofferenza ma esistenti. Le monocolture, ad esempio a mais nella pianura padana, sono un esempio di rischio desertificazione: si usano sostanze chimiche per far crescere le coltivazioni perché le terre non hanno più sostanze. Una volta completato il processo le terre non saranno più coltivabili e si inizierà il processo di aridità della terra, che può portare anche al deserto vero e proprio.

Attualmente le zone più desertificate e a rischio in Italia sono nel Sud: Sicilia, Basilicata, Puglia sono in cima in questo primato negativo, e pericoloso. Per fermare questo pericolo serve cambiare tecniche agricole, fermare la deforestazione, puntare sull’agricoltura biologica e biodinamica, riavvicinando le attività umane ai tempi e i processi della natura.

Continua la lettura dell’articolo su Eco della Terra

   

ATTENZIONE:

Questo blog viene aggiornato senza alcuna periodicità e NON rappresenta quindi una testata giornalistica. Pertanto non può considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001. Tutti gli articoli di questo sito vengono pubblicati automaticamente tramite aggregazione di feed RSS, pertanto per qualsiasi questione legata ad essi si rimanda completamente al sito della fonte. Il webmaster non ha alcuna responsabilità per il contenuto dei commenti relativi ai post e si assume il diritto di eliminare o censurare quelli non rispondenti ai canoni del dialogo aperto e civile. Ogni lettore deve considerarsi responsabile e autonomo per i rischi legati all'uso che fa delle informazioni contenute in queste pagine. Gli articoli proposti hanno come unico scopo quello di fornire informazioni.Salvo diversa indicazione, le immagini e i prodotti multimediali pubblicati sono tratti direttamente dal Web. Nel caso in cui la pubblicazione di tali materiali dovesse ledere il diritto d'autore si prega di avvisare tramite la sezione contatti per la loro immediata rimozione.


Leave a Reply

109 queries in 0,786 seconds.