Archive | Internet

La webcam ci avvisa quando vede un movimento:ecco come fare!

Se volete una webcam che vi faccia da telecamera di sorveglianza o che comunque monitori costantemente la situazione della vostra camera, per capire se qualcuno entra o esce, eccovi la soluzione.

Vi sono svariati tipi di software in grado di avvisarci in caso di un movimento a noi poco gradito, noi vi proponiamo questo programma dal nome Yawcam.

Esso è un programma del tutto gratuito ed è compatibile con Windows 2000/XP/Vista/Seven, per funzionare correttamente richiede Java RE 6 o superiore che potete scaricare qui.

Una volta installato e avviato il programma, sarà possibile impostarlo in modo che vi mandi un e-mail ogni qual volta rileva un movimento.

Tutto questo è molto semplice, basta:

1) Cliccare su “FINESTRA”;

2) In seguito “CATTURA MOVIMENTO”;

3) Poi  ”ACTIONS”;

4) Spuntare “SEND E-MAIL” e cliccare su “SETTINGS”;

5) Impostare tutti i dati in base al proprio indirizzo di posta elettronica, sul quale si vuole ricevere l’e-mail;

6) Tornare alla schermata principale del programma e cliccare su “ATTIVA”  di fianco a “CATTURA MOVIMENTO”.

Ed ecco che il gioco è fatto, e avrete così una vera a propria webcam di sorveglianza speciale! :-)

Anche per oggi è tutto, a presto da Tecnonerd!


Continua la lettura dell’articolo su Tecnonerd.it

Posted in Tecnonerd.it0 Comments

Fidget spinner la mania che diventa una app

Se non avete mai sentito parlare del Fidget Spinner, probabilmente avete vissuto fuori da Internet. Si tratta d’un giocattolo che è comparso un po’ ovunque, con un picco particolare raggiunto durante l’estate. Ha potuto raggiungere in pochissimo tempo l’interesse globale di tutti i più giovani, tanto da ritrovarsi in un applicazione connessa tramite Bluetooth.

Ma parliamo un attimo delle sue origini. Il Fidget Spinner è un giocattolo che, usando dei magneti o un sistema di cuscinetti a sfere, può roteare sulla punta delle dita per lungo tempo. Il giocattolo è stato inventato già dai primi anni 90, più precisamente nel 1993. Il Fidget ha riscontrato pareri controversi e positivi, con a risultato il divieto d’uso in molte scuole. Questo giocattolo è stato anche commercializzato per alleviare alcuni problemi legati all’autismo o semplicemente per tenere sotto giusta cura tutte le persone che hanno una sorta di nervosismo ed irrequietezza. Tuttavia diversi studi scientifici hanno appurato che non ci sono prove, anzi il Fidget Spinner in alcuni casi provoca il così definito “Tic nervoso” di cui non si può più fare a meno di rotearne uno in mano un po’ ogni tanto che si è fermi.

Nulla toglie però che si tratta d’un giocattolo semplice, ma che può far diventare dipendente dall’uso un po’ chiunque. La creazione di questo giocattolo è spesso attribuita a Catherine Hettinger, il quale ha depositato il brevetto nel 1993 per un giocattolo d’una simile – se non perfettamente uguale – composizione. Catherine ha lasciato scadere il brevetto nel 2005, visto che non ha potuto trovare nessuno interessato a commercializzare il prodotto. Che questa sia una storia di sfortuna o opportunismo per Catherine, non ci sono ancora prove chiare. Perfino lei stessa dopo qualche anno ha ammesso di non essere la vera proprietaria originale di quest’idea.

La commercializzazione dello Spinner è stata lenta, ma ha preso ad espandersi a macchia d’olio. Si può dire che le prime comparse di questo prodotto è iniziato nel 2014, dopo che Scott McCoskery ha ammesso d’aver inventato il giocattolo per limitare i suoi movimenti nervosi ai meeting e le conferenze. Ha quindi iniziato a vendere il Fidget una volta che gli sono arrivate diverse richieste online di vendere una simile creazione. Ognuno crede alla sua teoria sull’idea e la comparsa d’un simile oggetto, ma almeno spiega la grande commercializzazione del più o meno conosciuto “Fidget Cube”, un prodotto designato per ripetere molte delle abitudini nervose delle persone (come premere ripetutamente il pulsante della penna a scatto).

L’interesse ha raggiunto un incredibile picco intorno al periodo Maggio-Giugno, con il quale le vendite hanno iniziato davvero a decollare. Migliaia di cloni hanno invaso il mercato, ognuno con la propria tecnologia integrata. Alcuni possono muoversi più velocemente o più a lungo, mentre altre copie particolarmente scarse funzionano appena.

E poi, abbiamo il BlueSpin.

Il BlueSpin è un invenzione nostrana, in un certo senso. Si tratta d’un Fidget Spinner che usa una connessione Bluetooth per connettersi con il nostro cellulare e registrare punti e statistiche mentre ne facciamo uso. Con BlueSpin è possibile sfidare i nostri amici, fare partite online o semplicemente cercare di battere l’ultimo record registrato. Lo stesso Spinner ha una composizione interna più complicata d’un normale giocattolo, con diversi sensori che ovviamente sono necessari per comunicare con il nostro telefono.

Con la mania al picco però, il tutto s’è svelato essere un grosso fuoco di paglia. Da come possiamo vedere sulla campagna di IndieGoGo (https://www.indiegogo.com/projects/bluespin-first-social-bluetooth-fidget-spinner-smartphone#/) il progetto non ha avuto per nulla successo. Il giocattolo ha solamente ottenuto 929 dollari sui 20,000 richiesti, premesso però che s’è trattata d’una campagna “Flessibile”. Una campagna flessibile significa che se anche non sono stati raggiunti i 20,000 dollari, comunque il team riceverà il denaro accumulato durante la campagna.

Questo non elimina la presenza d’uno Spinner “intelligente” sul mercato. Ci sono infatti tanti modelli che cercano di riprodurre una comunicazione Bluetooth, ma solo per far ascoltare musica ed altre faccende che non rientrano nel progetto “BlueSpin”. Al giorno d’oggi non ci si aspetta più che d’una semplice App che possiamo trovare sul Play Store, con risultati chiaramente ovvi.

Che la mania sia veramente finita però, è difficile dirlo. Il giocattolo è ancora piuttosto popolare e, probabilmente, un giorno verranno create nuove interessanti versioni.


Continua la lettura dell’articolo su Tecnonerd.it

Posted in Tecnonerd.it0 Comments

Foobar 2000: il miglior player audio?

Chiunque oggi abbia un computer lo usa per diverse attività, una fra queste è l’ascolto di musica, essendo sempre incollati ai nostri schermi abbiamo abbandonato gli Hi-Fi, i cd, le musicasette, i vinili per convertirci alla musica cosiddetta liquida, ovvero che non ha un suo supporto ma è contenuta in un file riproducibile da qualsiasi dispositivo. Strumento indispensabile per ascoltare la musica sul computer è il player audio, quel particolare software in grado di riprodurre i nostri file audio, in qualunque formato essi siano.

foobar-2000-lettore-audioVi è una grande quantità di player audio, ognuno con le sue caratteristiche, dal più scontato Windows Media Player al più sofisticato Winamp passando per l’iTunes di Apple che si potrebbe definire più una piattaforma che un player audio. Oggi noi di Tecnonerd vi proponiamo un interessante player audio che potrebbe essere definito uno dei migliori player per quanto riguarda la qualità audio, non escludendo altre particolarità che lo rendono molto appetibile.

Il software in questione è Foobar 2000, gratuito e liberamente scaricabile dal sito ufficiale, le caratteristiche salienti sono la leggerezza e la semplicità del programma. Sicuramente non avrà tutte le funzioni di Winamp o l’interfaccia accattivante di Windows Media Player, ma se quello che vi serve è un programma che riproduca al meglio i vostri file audio senza fronzoli Foobar è quello che fa per voi, non per niente è il software preferito dagli audiofili. Il programma inoltre occupa pochissimo spazio sulla ram ed è parco nell’utilizzo della Cpu, questo lo rende ideale per i computer con qualche anno sulle spalle.

Il software si avvale di una serie completa di plugin per riprodurre praticamente tutti i formati audio (dagli aac ai Flac agli Ogg Vorbis, ecc.) e integra una serie di strumenti per regolare al meglio il suono, inoltre consente la riproduzione senza pause fra le tracce e può collegarsi direttamente a un dispositivo audio in modalità Kernel Streaming, caratteristiche quest’ultime non comuni fra i player audio.

Per scaricare il programma andate su sito ufficiale e scaricate l’ultima versione stabile disponibile (non Beta).

Foobar 2000 Download

Il file di installazione è molto piccolo e l’installazione è semplice, ci verrà chiesto quali file vogliamo associare a Foobar, se intendiamo usarlo come player definitivo scegliamoli tutti così da poter riprodurre qualsiasi file audio. A questo punto avviamo il software.

Foobar 2000 schermata

La schermata principale è semplice e lineare, in alto possiamo trovare i controlli di riproduzione e la barra di avanzamento, in basso troviamo l’elenco di riproduzione, per aggiungere un file all’elenco ci basta trascinarlo nella finestra. Se vogliamo modificare l’aspetto della schermata sono comunque disponibili diverse skin.

Se vogliamo accedere alle impostazioni avanzate del programma possiamo andare su File > Preferences. La schermata che si apre ci permette di impostare qualsiasi preferenza, dai processori di effetti audio alle modalità di output del suono.

Foobar Preferenze

Vale davvero la pena provare tutte le varie opzioni del programma per scoprire come poterlo personalizzare e adattare al massimo alle nostre preferenze.


Continua la lettura dell’articolo su Tecnonerd.it

Posted in Tecnonerd.it0 Comments

Advised Science Essay Topics

Eccoti l’ultimo consiglio pubblicato in Comefare.com!

For that reason, lots of women and men wish to get essays on the web from areas like buyessaysfast. This really is actually the correct spot to get essays, expression documents and order other solutions to produce your educational and everyday activity therefore much simpler. There are a few reasons for picking SupremeEssays, a dependable […]

L’articolo Advised Science Essay Topics è stato pubblicato in Come Fare.

Continua la lettura dell’articolo su Come Fare.

Posted in Come Fare0 Comments

How to Prevent Plagiarism

Eccoti l’ultimo consiglio pubblicato in Comefare.com!

We promise you high superb documents as we’re convinced of the outstanding our authors will offer. It is essential for learners to seek affordable legitimate essay writing assistance from experts. Students writing legitimate books documents have to be acquainted with the content which is utilised in the judgment of the academic papers. This is the […]

L’articolo How to Prevent Plagiarism è stato pubblicato in Come Fare.

Continua la lettura dell’articolo su Come Fare.

Posted in Come Fare0 Comments

Come fare a spedire un pacco

Eccoti l’ultimo consiglio pubblicato in Comefare.com!

Ogni giorno molte persone in Italia si chiedono come fare a spedire un pacco senza spendere molto, nella massima sicurezza e con tempi di spedizione ridotti. Tutte esigenze tipiche del mondo moderno, dove il tempo ha valore e gli scambi commerciali avvengono anche a migliaia di chilometri. In questo articolo impareremo tutto ciò che riguarda […]

L’articolo Come fare a spedire un pacco è stato pubblicato in Come Fare.

Continua la lettura dell’articolo su Come Fare.

Posted in Come Fare0 Comments

Come funziona il trading on line

Eccoti l’ultimo consiglio pubblicato in Comefare.com!

Oggi vi parleremo di come funziona il trading on line, ne avrete di sicuro sentito parlare, poiché, appunto, in molti settori legati all’economia, è usato il termine trading, e indica, la negoziazione e il commercio di beni che siano appunto “commerciabili”, questi beni possono essere tangibili come ad esempio le materie prime o virtuali come […]

L’articolo Come funziona il trading on line è stato pubblicato in Come Fare.

Continua la lettura dell’articolo su Come Fare.

Posted in Come Fare0 Comments

Come funziona Instagram

Eccoti l’ultimo consiglio pubblicato in Comefare.com!

Instagram è il social delle foto per eccellenza. Tutti parlano di questo social pensato per scattare e condividere fotografie con hasthag e per rendere partecipe il mondo di qualsiasi cosa stiate facendo in un certo momento. Grazie alla presenza di filtri per le fotocamera accattivanti, oggi Instagram si sta diffondendo in maniera esponenziale anche fra […]

L’articolo Come funziona Instagram è stato pubblicato in Come Fare.

Continua la lettura dell’articolo su Come Fare.

Posted in Come Fare0 Comments

Vacanza rovinata? Ecco a chi rivolgersi!

Eccoti l’ultimo consiglio pubblicato in Comefare.com!

Come riprendersi dal danno da vacanza rovinata? Qui di seguito alcuni consigli per far valere il nostro diritto allo svago, una vacanza rovinata non può non essere rivendicata contro i colpevoli, ecco a chi rivolgersi se le cose non sono andate come dovrebbero.   Avete aspettato con tanto entusiasmo il fatidico momento delle vacanze ed […]

L’articolo Vacanza rovinata? Ecco a chi rivolgersi! è stato pubblicato in Come Fare.

Continua la lettura dell’articolo su Come Fare.

Posted in Come Fare0 Comments

Negozi dell’usato fisici e online

Eccoti l’ultimo consiglio pubblicato in Comefare.com!

I negozi dell’usato si stanno diffondendo in maniera esponenziale fra la popolazione. Sempre più persone scelgono di acquistare oggetti per la casa, personali, o di vario genere ai mercatini dell’usato. Questo perché i vantaggi di acquistare cose usate sono davvero innumerevoli. Chi sceglie di comprare nei negozi dell’usato, sia fisici che online, può scegliere fra […]

L’articolo Negozi dell’usato fisici e online è stato pubblicato in Come Fare.

Continua la lettura dell’articolo su Come Fare.

Posted in Come Fare0 Comments

Autocertificazione: guida per capire cos’è e su quali documenti usarla

Eccoti l’ultimo consiglio pubblicato in Comefare.com!

Nell’anno 2000, a causa di una burocrazia incomprensibile, al fine di facilitare il difficile rapporto dei cittadini con la Pubblica Amministrazione, o perlomeno tentare di farlo sono state emanate delle norme, tra cui il D.P.R. nr.445, e una delle grandi novità di queste normative è stata l’autocertificazione, ossia una dichiarazione per mezzo della quale un […]

L’articolo Autocertificazione: guida per capire cos’è e su quali documenti usarla è stato pubblicato in Come Fare.

Continua la lettura dell’articolo su Come Fare.

Posted in Come Fare0 Comments

Come fare la pizza fatta in casa

Eccoti l’ultimo consiglio pubblicato in Comefare.com!

La pizza è forse una delle pietanze più conosciute che fa pensare all’Italia, amata infatti in tutto il mondo è anche uno dei prodotti del made in Italy per eccellenza! Difficilmente le pizzerie più rinomate vi daranno la ricetta che magari è stata tramandata da generazioni e generazioni, in più ognuno di loro è guardiano […]

L’articolo Come fare la pizza fatta in casa è stato pubblicato in Come Fare.

Continua la lettura dell’articolo su Come Fare.

Posted in Come Fare0 Comments

Pagina 1 di 4212345...102030...Ultima »
115 queries in 0,521 seconds.